Definizione menestrello

La nozione di juglar risale al Medioevo . Questo era il nome di colui che andava di città in città recitando, cantando, ballando o divertendo persone . I menestrelli potrebbero apparire anche davanti a nobili e monarchi.

menestrello

I menestrelli, quindi, erano artisti itineranti . Di solito mostravano il loro talento nelle piazze, agendo in cambio di cibo o denaro . In alcuni casi, i re li assunsero per rallegrare banchetti e celebrazioni. I menestrelli potevano viaggiare in solitudine o unirsi a carovane di carni.

C'erano diversi tipi di menestrelli. Molti sono stati dedicati a interpretare le composizioni dei trovatori, che sono stati i creatori delle opere . C'erano anche i giocolieri che erano imitatori o illusionisti.

La differenza tra i trovatori e i menestrelli, in questo modo, risiede nella paternità. I trovatori hanno scritto testi e composto musica, concentrandosi su temi come leggende eroiche e avventure di cavalieri. I menestrelli, d'altra parte, usavano limitarsi a memorizzare quei lavori e recitarli davanti al pubblico.

Durante il Medioevo c'erano giocolieri in tutto il continente europeo. Ecco perché le presentazioni sono state sviluppate in diverse lingue e dialetti.

Oggi non ci sono più menestrelli nello stesso senso dei tempi medievali, anche se ci sono artisti che sviluppano un'opera simile. Gli artisti di strada che, quando la loro presentazione è finita, indossano un cappello per raccogliere i contributi del loro pubblico, possono essere considerati moderni menestrelli, soprattutto se si spostano in luoghi diversi per esibirsi.

Raccomandato
  • definizione popolare: anteriore

    anteriore

    La copertina è, nel campo dell'architettura, l' abbigliamento, l'ornamento o l'ornamento che viene realizzato nelle facciate principali di un edificio . Può essere composto da colonne, incisioni o altri elementi decorativi attaccati alla porta o situati accanto ad essa, specialmente nelle costruzioni di natura religiosa.
  • definizione popolare: flusso

    flusso

    Il concetto di flusso (parola derivata dal fluxus latino) dà il nome all'atto e alla conseguenza del flusso (inteso come sinonimo di germogliare, correre o circolare). La parola è usata, per esempio, per descrivere il momento in cui la marea si muove . Esempi: "Il flusso dell'acqua è stato inarrestabile e ha distrutto tutte le difese" , "Dopo aver ascoltato la frase, il fratello della vittima si è avvicinato alla stampa e ha rilasciato un flusso irrefrenabile di parole dure" . È
  • definizione popolare: vitamine

    vitamine

    La vitamina è un termine composto formato dalla parola latina vita ( "vita" ) e dal concetto chimico ammina (coniato dal biochimico polacco C. Funk ). Le vitamine sono le sostanze organiche che sono presenti nel cibo e sono necessarie per l'equilibrio delle funzioni vitali. Le vitamine dovrebbero essere ingerite solo in dosi e in modo equilibrato per migliorare il funzionamento fisiologico.
  • definizione popolare: codice genetico

    codice genetico

    Prima di addentrarci pienamente nella definizione del termine codice genetico, è necessario conoscere l'origine etimologica delle due parole che lo modellano: -Code è una parola che deriva dal latino "codicus", che a sua volta emana dal "codice", che erano i libri usati per scrivere le regole.
  • definizione popolare: rallentare

    rallentare

    Rallentare è l'azione che consente a qualcosa di rallentare o svilupparsi meno rapidamente . Ciò significa che il rallentamento consiste nel ridurre la velocità o nel rallentare una determinata procedura. Ad esempio: "Il generale ha ordinato di alzare barricate per rallentare l'avanzata dei nemici" , "Questo trattamento rallenterà l'inesorabile deterioramento della costruzione" , "È una malattia incurabile, ma possiamo rallentare i suoi progressi per mantenere le migliori condizioni di vita possibili per un numero maggiore di anni . &qu
  • definizione popolare: segmentazione

    segmentazione

    È noto come segmentare l' atto e le conseguenze della segmentazione (cioè, dividendo o formando segmenti o porzioni ). Il concetto, come segue dalla pratica, ha molteplici usi in base a ciascun contesto. È possibile parlare di segmentazione del mercato , ad esempio, per denominare la divisione di quest'ultimo in gruppi più piccoli i cui membri condividono determinate caratteristiche e requisiti. Qu