Definizione patologia

Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) attribuisce al concetto di patologia due significati: uno lo presenta come il ramo della medicina che si concentra sulle malattie dell'essere umano e, l'altro, come il gruppo di sintomi associati a un un certo disturbo In questo senso, questa parola non dovrebbe essere confusa con la nozione di nosologia, che consiste nella descrizione e nella sistematizzazione dell'insieme di mali che possono influenzare l'uomo.

patologia

La patologia, dicono gli esperti, è dedicata allo studio delle malattie nella loro più ampia accettazione, come stati o processi insoliti che possono sorgere per ragioni note o sconosciute. Per dimostrare la presenza di una malattia, viene ricercata e osservata una lesione nei suoi livelli strutturali, viene rilevata l'esistenza di un microrganismo ( virus, batteri, parassiti o funghi ) o viene svolto un lavoro sull'alterazione di alcuni componenti dell'organismo.

Gli specialisti di patologia possono essere classificati, in base al loro campo d'azione, in patologi clinici o anatomopatologi . Il primo è specializzato nella diagnosi mediante analisi ottenute ed esaminate nell'ambito di un laboratorio clinico. I patologi, d'altro canto, concentrano i loro sforzi sulle deduzioni a cui possono arrivare basandosi sull'osservazione morfologica degli infortuni.

Altri concetti legati alla patologia sono l' eziologia (ramo focalizzato sullo studio delle origini di ciascuna malattia) e la patogenesi (la serie di cambiamenti patologici con l'esclusione delle cause che la causano). Quest'ultimo può essere affrontato da un punto di vista funzionale (come la fisiopatologia ) o morfologico ( patologia generale ). Entrambi agiscono in modo complementare per la comprensione della patogenesi.

Il ramo che consiste nello studio degli aspetti morfologici della patogenesi è chiamato morfopatologia o patologia generale. La sua applicazione per riconoscere le cause di una determinata malattia non garantisce il successo nel 100% dei casi.

Patologia sociale

Qualsiasi caratteristica del comportamento che non risponde ai normali parametri all'interno di un quadro sociale è considerata una patologia . Ci sono una serie di fattori che portano all'instabilità mentale ed emotiva, tra cui troviamo lavoro eccessivo e affaticamento, tensione nervosa, il rumore delle città, la rottura del modello familiare tradizionale e il consumo eccessivo e non controllato di farmaci.

La crescente tendenza delle società a generalizzare è un processo nefasto che riunisce la parte della popolazione che ha la più alta percentuale di coincidenze nei loro gusti, credenze e caratteristiche fisiche e ignora il resto e lo etichetta come una minoranza. In quest'ultimo gruppo di esseri umani, troviamo una grande varietà, e hanno poco in comune tra loro, al di là della loro specie. Dalle persone con problemi uditivi ai delinquenti, agli omosessuali e ai poveri, sono tutti messi da parte in modo da non distrarre gli altri dalle campagne pubblicitarie.

Il crimine come patologia sociale

Se comprendiamo l'insieme di norme e leggi di una società come normali e accettabili, allora una persona che va contro di lui presenta una patologia sociale. Poiché il crimine non è solo un atto che non è regolato da regole prestabilite ma viola anche la libertà dei cittadini, questo tipo di comportamento comporta sanzioni per garantire la sicurezza delle persone .

A sua volta, per combattere questa patologia, lo Stato promette di aiutare coloro che commettono crimini a comprendere il valore e l'importanza del rispetto delle leggi. In una situazione ideale, queste persone riescono a reinserirsi nella società, dopo aver adottato una nuova visione della vita comunitaria, che include il rispetto per la libertà.

Raccomandato
  • definizione popolare: nepotismo

    nepotismo

    È noto come nepotismo alla predilezione esagerata che alcuni funzionari pubblici attivi che occupano posizioni pubbliche hanno nei confronti della loro famiglia , amici intimi e amici quando fanno concessioni o assumono dipendenti statali. In questi casi, l' individuo che accede a un lavoro pubblico raggiunge l'obiettivo a causa della sua vicinanza e lealtà al governatore o al funzionario in questione, e non per i suoi meriti o abilità. N
  • definizione popolare: tessuto connettivo

    tessuto connettivo

    Tra i molteplici significati del termine tessuto , questa volta siamo interessati a rimanere con il suo significato in anatomia, zoologia e botanica: un tessuto, in questo caso, è un insieme di cellule che agiscono in modo coordinato con un fine in comune. Connettivo , d'altra parte, è un aggettivo che si riferisce a ciò che collega o collega le parti di qualcosa . L
  • definizione popolare: clinica

    clinica

    Il concetto di clinica viene utilizzato con riferimento alla pratica della medicina (la scienza dedicata a prevenire, diagnosticare e trattare i disturbi, le malattie e i disturbi dell'essere umano). Storicamente, è la diagnosi che viene fatta al paziente in base all'insieme dei sintomi da lui indicati, e secondo criteri medici e completata da un esame fisico e di laboratorio, tenendo conto che la velocità con cui viene effettuata dipende in larga misura il successo del trattamento da seguire.
  • definizione popolare: subcultura

    subcultura

    Il termine sottocultura non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy . La nozione, tuttavia, è molto comune in sociologia e antropologia . Il concetto è usato per chiamare il gruppo di persone che condividono comportamenti e credenze che sono diversi da quelli della cultura dominante nella loro comunità . S
  • definizione popolare: catechesi

    catechesi

    Prima di entrare pienamente nel significato del termine catechesi, scopriremo la sua origine etimologica. In questo caso possiamo stabilire che è una parola di origine latina "catechesi", che, a sua volta, deriva dal greco. In particolare, emana da "katéchesis", che può essere tradotto come "azione per istruire a voce alta". P
  • definizione popolare: collegamento

    collegamento

    Una connessione (dal latino connexĭo ) è un collegamento o un collegamento che unisce una cosa con un'altra. Il termine indica l' azione e l'effetto del collegamento (unire, collegare, stabilire relazioni). Le connessioni possono essere fisiche o simboliche. Il concetto è usato per nominare l'unione di idee o interessi e per designare amicizie. A