Definizione formaggio

Sicuramente, in molte occasioni hai visto sullo scaffale di un supermercato un prodotto presentato come formaggio. Anche, probabilmente ti piace il suo gusto . Ora, cosa significa questa parola e quali sono le sue caratteristiche? In questo articolo, ti aiutiamo a svelare questi misteri.

formaggio

In primo luogo, bisogna dire che il formaggio è una parola derivata dal caseus latino. È un alimento che si ottiene dalla maturazione del latte cagliato . Ogni formaggio ha caratteristiche specifiche a seconda della sua origine o del metodo che gli ha permesso di essere prodotto.

In generale, il formaggio è un solido che si ottiene sulla base del latte cagliato di mammiferi come mucca, pecora, capra, bufalo e cammello, tra gli altri. Il latte, secondo gli esperti in questo campo, è guidato a cagliare da una combinazione di caglio e un certo livello di acidificazione . A tale scopo vengono utilizzati i batteri, la cui missione è quella di acidificare il latte e definire la consistenza e il sapore che ogni formaggio avrà. Alcuni possono anche avere stampi sulla superficie interna o esterna.

Le origini della produzione del formaggio non possono essere determinate, anche se alcuni dicono che risalgono all'8.000 aC (quando avviene l'addomesticamento delle pecore) e nel 3000 aC Si ritiene che sia stato scoperto in Asia centrale o in Medio Oriente, e che in seguito la sua produzione fu estesa all'Europa . In epoca romana esistevano già diversi metodi di produzione e diversi tipi di formaggio.

Vale la pena ricordare che nei tempi antichi, il formaggio era molto apprezzato per la facilità di tenerlo . Pertanto, è stato conservato per periodi di scarsità e come cibo per i viaggi, grazie al suo alto contenuto di grassi e alla sua ricchezza di proteine, calcio e fosforo.

Molti degli attuali formaggi erano già stati consumati centinaia di anni fa, come il cheddar (che emerse intorno al 1500 ), il parmigiano ( 1597 ), il gouda ( 1697 ) e il camembert ( 1791 ).

Il primo stabilimento per la lavorazione industriale del formaggio fu installato nel 1815 in Svizzera . Tuttavia, la produzione in scala ha avuto successo negli Stati Uniti . Secondo l' Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) delle Nazioni Unite, nel 2004 sono stati prodotti più di diciotto milioni di tonnellate di formaggio sul pianeta.

Veganismo e latticini

Le persone tendono a pensare che il consumo di prodotti caseari non sia correlato in alcun modo allo sfruttamento degli animali e non possa essere paragonato all'ingestione di carne; ma la realtà è molto diversa. Le mucche che vengono utilizzate per la produzione del latte sono lontane dal dipingere la tipica immagine della fattoria felice che stanno cercando di venderci; Questi animali sono usati come macchine e, come previsto, la loro permanenza in questa terra è direttamente collegata al loro corretto funzionamento .

Come in tutti i mammiferi, la produzione di latte dipende dall'allevamento, quindi queste mucche vengono inseminate una volta all'anno. Tuttavia, per evitare che i vitelli consumino più materia prima di quanto sia appropriato per gli uomini d'affari, vengono separati dalle madri il più presto possibile e venduti ai macellai. Allo stesso modo, quando le mucche raggiungono l'età di 5 o 6 anni, vengono sostituite dalle loro figlie e inviate al macello. In natura, questi animali vivrebbero fino a 25 anni.

Raccomandato
  • definizione: memoria flash

    memoria flash

    La memoria flash è una sorta di chip che viene utilizzato per la memorizzazione e il trasferimento dei dati . Questa tecnologia può essere trovata su schede, dispositivi USB, fotocamere digitali, lettori MP3 e altri elementi tecnologici. Questa è un'evoluzione dell'EEPROM : Memoria di sola lettura programmabile cancellabile elettricamente , ovvero una classe di memoria ROM (sola lettura) che può essere programmata, riprogrammata e cancellata elettronicamente. La
  • definizione: panegirico

    panegirico

    Originario del latino panegyricus (che a sua volta deriva dal greco), panegirico è un termine legato a loa , complimenti o complimenti dedicati a qualcosa o qualcuno. Il concetto può essere usato come sostantivo (parole o testi di lode) o come aggettivo (la qualifica ricevuta da queste espressioni).
  • definizione: psicologia scientifica

    psicologia scientifica

    La parola psicologia deriva dal greco psycho- ( "anima" , "attività mentale" ) e -logy ( "studio" ). Riguarda la scienza che studia i processi mentali attraverso tre dimensioni: cognitiva , affettiva e comportamentale . E mentre intanto, la seconda parola che dà forma al termine che ci riguarda, scientifico, possiamo determinare che ha la sua origine etimologica in latino e più specificamente nella parola scere che può essere tradotto come "sapere". La
  • definizione: allarme

    allarme

    Il termine avviso , dall'italiano all'erta , si riferisce a una situazione di sorveglianza o di attenzione . Uno stato o un segnale di avvertimento è un avvertimento per estrema cautela o maggiore vigilanza. Allo stesso modo, qualcuno che è attento è una persona che è attenta a determinati problemi. Ad
  • definizione: dinamico

    dinamico

    L'aggettivo dinamico è usato per nominare l'una o cosa che può trasmettere dinamismo . Si chiama dinamismo, d'altra parte, a una forza attiva , che promuove un'azione . Il concetto, che è anche usato come sostantivo, può essere trovato in diversi contesti. Molte volte appare nel campo dell'economia , legato al fattore che contribuisce alla crescita economica . Ad
  • definizione: dubbio

    dubbio

    Un dubbio è un'indeterminatezza tra due decisioni o due giudizi . È un'esitazione che può essere vissuta prima di un fatto, una notizia o una credenza. Ad esempio: "La versione ufficiale di questa storia genera un grande dubbio" , "Professore, ho una domanda sul problema che hai appena spiegato" , "Non c'è dubbio: questo è un grande giocatore che andrà a vantaggio della squadra" . Nel