Definizione formaggio

Sicuramente, in molte occasioni hai visto sullo scaffale di un supermercato un prodotto presentato come formaggio. Anche, probabilmente ti piace il suo gusto . Ora, cosa significa questa parola e quali sono le sue caratteristiche? In questo articolo, ti aiutiamo a svelare questi misteri.

formaggio

In primo luogo, bisogna dire che il formaggio è una parola derivata dal caseus latino. È un alimento che si ottiene dalla maturazione del latte cagliato . Ogni formaggio ha caratteristiche specifiche a seconda della sua origine o del metodo che gli ha permesso di essere prodotto.

In generale, il formaggio è un solido che si ottiene sulla base del latte cagliato di mammiferi come mucca, pecora, capra, bufalo e cammello, tra gli altri. Il latte, secondo gli esperti in questo campo, è guidato a cagliare da una combinazione di caglio e un certo livello di acidificazione . A tale scopo vengono utilizzati i batteri, la cui missione è quella di acidificare il latte e definire la consistenza e il sapore che ogni formaggio avrà. Alcuni possono anche avere stampi sulla superficie interna o esterna.

Le origini della produzione del formaggio non possono essere determinate, anche se alcuni dicono che risalgono all'8.000 aC (quando avviene l'addomesticamento delle pecore) e nel 3000 aC Si ritiene che sia stato scoperto in Asia centrale o in Medio Oriente, e che in seguito la sua produzione fu estesa all'Europa . In epoca romana esistevano già diversi metodi di produzione e diversi tipi di formaggio.

Vale la pena ricordare che nei tempi antichi, il formaggio era molto apprezzato per la facilità di tenerlo . Pertanto, è stato conservato per periodi di scarsità e come cibo per i viaggi, grazie al suo alto contenuto di grassi e alla sua ricchezza di proteine, calcio e fosforo.

Molti degli attuali formaggi erano già stati consumati centinaia di anni fa, come il cheddar (che emerse intorno al 1500 ), il parmigiano ( 1597 ), il gouda ( 1697 ) e il camembert ( 1791 ).

Il primo stabilimento per la lavorazione industriale del formaggio fu installato nel 1815 in Svizzera . Tuttavia, la produzione in scala ha avuto successo negli Stati Uniti . Secondo l' Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO) delle Nazioni Unite, nel 2004 sono stati prodotti più di diciotto milioni di tonnellate di formaggio sul pianeta.

Veganismo e latticini

Le persone tendono a pensare che il consumo di prodotti caseari non sia correlato in alcun modo allo sfruttamento degli animali e non possa essere paragonato all'ingestione di carne; ma la realtà è molto diversa. Le mucche che vengono utilizzate per la produzione del latte sono lontane dal dipingere la tipica immagine della fattoria felice che stanno cercando di venderci; Questi animali sono usati come macchine e, come previsto, la loro permanenza in questa terra è direttamente collegata al loro corretto funzionamento .

Come in tutti i mammiferi, la produzione di latte dipende dall'allevamento, quindi queste mucche vengono inseminate una volta all'anno. Tuttavia, per evitare che i vitelli consumino più materia prima di quanto sia appropriato per gli uomini d'affari, vengono separati dalle madri il più presto possibile e venduti ai macellai. Allo stesso modo, quando le mucche raggiungono l'età di 5 o 6 anni, vengono sostituite dalle loro figlie e inviate al macello. In natura, questi animali vivrebbero fino a 25 anni.

Raccomandato
  • definizione: agrodiversity

    agrodiversity

    La Royal Spanish Academy ( RAE ), nel suo dizionario , non include menzioni del termine agrodiversity . Questo concetto, tuttavia, viene spesso utilizzato con riferimento alla biodiversità agricola . Va notato che la biodiversità si riferisce alla pluralità di specie vegetali e animali nell'ambiente . L
  • definizione: colla

    colla

    Una colla è un prodotto che viene utilizzato per legare e ottenere l' adesione di un oggetto con un altro. Ciò che fa la colla, quindi, è incolla . Ad esempio: "Vado a comprare la colla per aggiustare le scarpe" , "La colla non ha funzionato: non potevo unire i pezzi del barattolo" , "Se non vuoi fare un buco nel muro, avrai bisogno di una buona colla per far aderire l'immagine insieme alla finestra . &
  • definizione: ufologia

    ufologia

    Per capire cos'è l' ufologia , dobbiamo fare riferimento alla lingua inglese. In questa lingua l'acronimo UFO è usato per nominare un "oggetto volante non identificato" : cioè un oggetto volante non identificato ( UFO , in spagnolo). Da UFO deriva il concetto di ufologia , che è venuto nella nostra lingua come ufologia . È,
  • definizione: premessa

    premessa

    Premessa è un termine originario del latino praemissus . Il concetto è usato per dare un nome al segno , al sintomo o alla congettura che permette di inferire qualcosa e trarre una conclusione. Per logica e filosofia , quindi, le premesse sono quelle proposizioni che precedono la conclusione . Ciò significa che questa conclusione deriva dalle premesse, sebbene possano essere false o vere. A
  • definizione: ascesso

    ascesso

    L'ascesso è un concetto che deriva dalla parola latina abscessus . Allo stesso tempo dovremmo chiarire che questa parola emana, dal punto di vista etimologico, dal verbo "abscedere" costituito da due parti: il prefisso "abs-", che può essere tradotto come un indicatore di separazione, e la parola "cedere", che è equivalente a "go". È
  • definizione: pascal

    pascal

    Nel 1623 ebbe luogo la nascita di Blaise Pascal , uno scienziato francese rimasto nella storia per i suoi contributi alla fisica , alla matematica e alla filosofia . Nel suo tributo, Pascal è noto come unità del Sistema Internazionale che consente di menzionare la pressione . Il pascal (il cui simbolo è Pa ), in questo senso, equivale alla pressione del tipo uniforme che una forza di 1 newton si sviluppa su un piano di 1 metro quadrato. T