Definizione silenzio

Il silenzio viene dal silenzio latino e si riferisce all'astensione dal parlare o all'assenza di rumore . Il silenzio è anche una risorsa paraverale che può essere utilizzata nel mezzo di una comunicazione .

silenzio

Nel mezzo di una conversazione, il silenzio può avere significati diversi, ad esempio essere parte della normale punteggiatura di una frase o avere un carico drammatico. In questo senso, possiamo distinguere tra silenzio oggettivo (assenza di suono senza un'altra connotazione) e silenzio soggettivo (la pausa riflessiva o svolta per accentuare ciò che è stato detto prima o dopo).

Ad esempio: "Dopo diversi minuti di monologo, Lopez fece un profondo silenzio e alla fine comunicò la sua decisione: 'Mi dimetto, sto lasciando la compagnia'", "Maria la stava urlando quando, improvvisamente, cadde in silenzio per un dolore al petto . "

Il silenzio, d'altra parte, può essere la diminuzione o la mancanza di rumore in un determinato ambiente o momento : "Il silenzio della notte spaventava la giovane donna", "Mio padre diceva sempre che non c'è niente di più rilassante del silenzio di la montagna . "

Oltre a tutto ciò dovremmo sottolineare il fatto che esiste una serie di espressioni che usiamo in modo colloquiale e che fanno uso del termine in questione. Questo sarebbe il caso, per esempio, della frase avverbiale "in silenzio", che è usata per esprimere che qualcosa è stato fatto senza fare alcun tipo di reclamo.

Allo stesso modo, c'è anche la frase verbale "imporre a qualcuno il silenzio". Con ciò, ciò che si cerca di determinare è che una persona o un'istituzione costringe un altro a tacere oa mantenere certi sentimenti per se stessi.

In questo senso, dovremmo evidenziare l'esistenza della cosiddetta legge del silenzio. Questa non è una norma legislativa in quanto tale, ma una procedura carceraria che è stata condotta in diverse carceri, come Alcatraz, come metodo di tortura psicologica.

Nello specifico, questa legge stabiliva che i prigionieri dovevano stare in silenzio per 24 ore al giorno e non potevano parlare tra loro. In questo modo, chiunque abbia rotto quell'obbligo doveva essere sottoposto a una serie di punizioni importanti.

Simile ma diverso è il caso di alcuni religiosi, in particolare quelli di chiusura. Questi di solito appartengono agli ordini di chiusura che sono quelli in cui è stabilito che le loro sorelle sono chiuse in un convento dove il silenzio deve regnare in ogni momento e dove è vietato l'ingresso di persone da fuori.

Nel campo della musica, il silenzio è un segno che indica la durata di una pausa . Tutte le note musicali hanno il loro silenzio, i cui valori corrispondono alla durata di ogni nota. È possibile definire il silenzio come una nota che non viene eseguita.

Altri usi del concetto di silenzio sono legati all'omissione o alla mancanza di qualcosa per iscritto e alla passività delle autorità prima di una richiesta del potere giudiziario : "Il silenzio della stampa contro i fatti della corruzione ha sorpreso alcuni settori della popolazione" .

Raccomandato
  • definizione: tasso di cambio

    tasso di cambio

    Quando si parla del tasso di cambio (un'espressione che è anche menzionata come il tasso di cambio ), si fa generalmente riferimento all'associazione di cambio che può essere stabilita tra due valute di nazioni diverse. Questi dati ti permettono di sapere quanta parte di una moneta X può essere ottenuta offrendo una valuta Y. I
  • definizione: telnet

    telnet

    Telnet è l'acronimo di Telecommunication Network . È il nome di un protocollo di rete utilizzato per accedere a un computer e gestirlo da remoto. Il termine consente inoltre di denominare il programma per computer implementato dal client. L'accesso a un altro computer avviene in modalità terminale (senza alcun tipo di interfaccia grafica) e consente di risolvere i guasti da remoto, in modo che il tecnico possa affrontare il problema senza essere fisicamente vicino all'apparecchiatura in questione. T
  • definizione: ginecologia

    ginecologia

    La ginecologia è la specialità della medicina dedicata alla cura del sistema riproduttivo femminile . I ginecologi , quindi, sono gli specialisti che si occupano di problemi relativi all'utero , alla vagina e alle ovaie . Il medico greco Soranus , della scuola metodista, è considerato l'autore del primo trattato di ginecologia. L
  • definizione: stravagante

    stravagante

    Stravagante , dal latino extravägans , è ciò che viene detto o fatto al di fuori del modo comune di recitare . Pertanto, è strano , insolito o peculiare . Ad esempio: "È un artista stravagante, che sorprende sempre nelle sue presentazioni" , "Non mi piace vestire in modo stravagante" , "Il presidente pensa che Jorge sarebbe un buon candidato, ma si preoccupa della sua attività stravagante" . Il t
  • definizione: apice

    apice

    L' apice del termine latino arrivò al Castigliano come apice . Il primo significato menzionato nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) si riferisce alla punta, al vertice, al picco o alla fine di una cosa . Il concetto è spesso usato nel campo della botanica per nominare la punta di un frutto o una foglia .
  • definizione: democrazia

    democrazia

    Il concetto noto in spagnolo come democrazia ha le sue basi nell'antico greco ed è formato dalla combinazione delle parole demo (che si traduce come "persone" ) e kratós (che può essere inteso come "potere" e "governo" ). La nozione cominciò ad essere usata nel 5 ° secolo aC , ad Atene . All