Definizione genere letterario

Il concetto di genere viene dalla parola latina genere . Sebbene abbia diversi significati, in questo caso siamo interessati a concentrarci sul suo significato nel contesto delle arti: il genere è chiamato a ciascuna delle classi o categorie in cui le opere possono essere classificate in base alle loro caratteristiche.

Genere letterario

I generi letterari, quindi, sono categorie di classificazione delle opere letterarie . Secondo il suo contenuto e la sua forma, un'opera può appartenere a un genere letterario o all'altro.

Per inserire un'opera in un genere letterario, vengono presi in considerazione criteri formali, sintattici, semantici e di altro tipo. È importante ricordare che non esiste un sistema di classificazione unico, motivo per cui i generi letterari possono variare a seconda delle diverse concezioni.

Nell'Antichità, Aristotele riconobbe tre grandi generi letterari: il genere epico (che oggi è assimilato al genere narrativo ), il genere lirico e il genere drammatico . È anche comune parlare del genere didattico . In questi set, a loro volta, possono essere differenziati numerosi sottogeneri: il romanzo, la storia, l' ode, il sonetto, il saggio, la cronaca, ecc.

Al di là dell'interesse teorico per la classificazione delle opere nei generi letterari, per un autore questi generi funzionano come modelli che forniscono uno schema e aiutano la strutturazione del loro lavoro. Ogni genere letterario ha le sue "regole" che servono da guida.

Va tenuto presente, tuttavia, che molte opere sono difficili da classificare. Un testo può essere un misto di cronaca e saggio, per citare una possibilità, appartenente quindi a entrambi i sottogeneri letterari (o nessuno, secondo il criterio scelto).

Raccomandato
  • definizione popolare: routine

    routine

    Dalla routine francese, una routine è un'abitudine o un'abitudine acquisita ripetendo lo stesso compito o attività molte volte. La routine implica una pratica che, nel tempo, si sviluppa quasi automaticamente, senza la necessità di implicare un ragionamento. Ad esempio: "Non voglio lavorare in un ufficio : odio la routine" , "Per mia madre, la routine le dona sicurezza e tranquillità" , "La verità è che sono annoiato dalla routine" , "Passeremo il fine settimana la spiaggia per rompere con la routine e recuperare la passione " . La v
  • definizione popolare: SWOT

    SWOT

    SWOT è un acronimo che si forma con i termini "punti di forza" , "opportunità" , "punti deboli" e "minacce" . L'analisi SWOT si chiama studio che consente di conoscere queste caratteristiche di un'azienda o di un progetto , descrivendole in una matrice quadrata .
  • definizione popolare: consultazione popolare

    consultazione popolare

    La prima cosa che faremo prima di conoscere il significato del termine consultazione popolare è fare lo stesso con l'origine etimologica delle due parole che la plasmano: -Consulta deriva dal latino, esattamente dal verbo "consultare", che può essere tradotto come "chiedi consiglio".
  • definizione popolare: canale

    canale

    Cauce è un concetto derivato da calix , una parola latina che può essere tradotto come "conduttura d'acqua" . Si chiama canale per il letto di un fiume o di un fiume : cioè, per la depressione della terra che contiene l'acqua. Si può dire che il canale è il luogo fisico in cui l'acqua scorre nel suo corso , tra le banche o le banche. Qua
  • definizione popolare: impianti industriali

    impianti industriali

    La nozione di pianta è associata all'essere organico che vive e cresce , ma che non ha la capacità di spostarsi da un luogo all'altro per impulso volontario . Il termine, tuttavia, ha altri usi: una pianta può essere la progettazione di un edificio (o di ciascuno dei suoi piani), la parte inferiore del piede o la fabbrica in cui viene prodotto un servizio o un prodotto. L
  • definizione popolare: servuction

    servuction

    Il dizionario sviluppato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) non include il termine servucción . È un neologismo utilizzato nel campo della gestione aziendale per fare riferimento al processo che si svolge al momento dell'offerta di un servizio . È interessante sapere che questo termine fu coniato nel decennio degli anni '80 da due insegnanti francesi chiamati Eric Langeard e Pierre Eiglier. S