Definizione seme

Il seme è un termine che deriva dal latino sementis e che, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE), ha due significati generali: il concetto può riferirsi a un seme o seme .

seme

Il seme, quindi, è il piccolo corpo che fa parte di un frutto e che gli consente di dare origine a una nuova pianta . I semi sono prodotti con la maturazione di un ovulo; Contenendo un embrione, consentono lo sviluppo di nuove piante se sono soddisfatte le condizioni appropriate.

Un seme immagazzina alimenti ricchi di proteine ​​nel tessuto che è noto come endosperma . In alcune specie, l'embrione si trova nell'endosperma, mentre in altri l'endosperma stesso viene assorbito dall'embrione.

Il seme, d'altra parte, può riferirsi allo sperma, che è il liquido viscoso prodotto dall'apparato genitale maschile degli esseri umani, così come il resto degli animali. Questo fluido, che viene espulso durante l' eiaculazione attraverso il pene, è composto da sperma e plasma seminale.

La produzione di sperma inizia alla pubertà, tra i 12 e i 14 anni circa. La quantità prodotta aumenta progressivamente fino a raggiungere un livello massimo che varia in ogni individuo. Da allora, la produzione inizia a diminuire, sebbene i maschi producano sperma per tutta la vita.

Nel caso degli esseri umani, una media tra 1, 5 e 5 millilitri viene espulsa in ogni eiaculazione. Questa quantità dipenderà dal livello di eccitazione durante i rapporti sessuali e dall'astinenza sessuale precedente.

Visione cristiana: i due semi

seme Per il cristianesimo, Eva è la prima antenata di tutta l'umanità e nella Bibbia si fa menzione del termine di seme per riferirsi al seme che da esso ha permesso di dare origine alla riproduzione delle persone, ma anche di parlare del serpente .

Secondo la lettura delle Scritture, alcuni fanno notare che il seme del serpente era Caino, mentre altri affermano che era l'Anticristo stesso. D'altra parte, si dice anche che sia nato come conseguenza del peccato originale (avendo mangiato il frutto proibito ), che è il seme che il diavolo ha seminato in Adamo ed Eva per aver disobbedito a Dio e quindi corrotto la nostra specie .

Il serpente è presentato come un conoscitore della verità e della volontà di Dio e, attraverso i suoi atti e le sue affermazioni, incita Adamo ed Eva a peccare, a interrogare Dio, a negare il comandamento. Promette loro che se mangeranno il frutto proibito i loro occhi si apriranno e saranno in grado di discernere il bene dal male, come Dio stesso. Egli assicura loro che non moriranno se si lasceranno guidare dalla tentazione e vedranno il mondo senza segreti, che accederanno ad una maggiore saggezza. Ma, in parte, mentisce a loro.

Il seme del diavolo seminato nelle persone dubitava, avidità, sfiducia e li guidava a commettere il primo errore riconosciuto dalla religione cristiana. L'errore di Adamo ed Eva non era di ascoltare il serpente, ma di credere alle sue parole e di prestare attenzione alle sue promesse ingannevoli, che erano contrarie alla volontà di Dio.

È anche corretto dire che tutti i cristiani ricevono alla nascita il seme di Dio, che rappresenta la saggezza e l'amore di Cristo, e quello del serpente, che è conosciuto con il nome di peccato originale, e che ereditano dai loro antenati più lontani., secondo la Bibbia: Adamo ed Eva. A causa della disobbedienza commessa da loro due, per aver ceduto alla tentazione, il seme del male è stato seminato nell'essere umano e lo accompagnerà per sempre.

Raccomandato
  • definizione popolare: fascio

    fascio

    Il concetto di raggio deriva dal latino biga , un termine che era usato per riferirsi al trasporto di un paio di cavalli. La trave, con 'v', consente di identificare il pezzo curvo (che può essere sia in ferro che in legno), presente nelle vecchie vetture con lo scopo di permettere il collegamento tra fronte e retro.
  • definizione popolare: decoder

    decoder

    Il concetto di decodificatore , che può anche essere definito un decodificatore , allude a ciò che decodifica (o decodifica). D'altra parte, il verbo decodificare fa riferimento all'applicazione inversa delle regole di un codice a un messaggio che è codificato per ottenere la sua forma originale. L
  • definizione popolare: distorsione

    distorsione

    La distorsione della parola del tardo latino è venuta nella nostra lingua come distorsione . Il concetto ha diversi significati: il primo menzionato nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) si riferisce a una svolta . Una distorsione, in questo senso, può riferirsi a una distorsione , una lussazione o un altro tipo di lesione fisica legata a un tratto improvviso, violento o forzato.
  • definizione popolare: rifiutare

    rifiutare

    Rifiutare è un verbo che deriva dalla parola latina refusare . Il termine si riferisce al rifiuto di accettare, accettare o ammettere qualcosa . Per esempio: "Mi rifiuterò di testimoniare fino all'arrivo del mio avvocato" , "Bruno ha fatto una proposta a Gustavo che era impossibile rifiutare" , "Il governo sta cercando scuse per poter rifiutare le nuove affiliazioni" .
  • definizione popolare: argilla

    argilla

    Prima di procedere alla conoscenza del significato del termine argilla, dobbiamo intraprendere l'istituzione della sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo determinare che deriva dal latino, esattamente, della parola "argilla", che può essere tradotto come "argilla da vasaio".
  • definizione popolare: centromero

    centromero

    Il centromero è l' area più stretta dei cromosomi , la cui posizione è caratteristica in ciascuna delle coppie. Va ricordato che un cromosoma è una struttura cellulare che ospita l'acido desossiribonucleico ( DNA ). I cromosomi hanno due braccia , distanziati dal centromero; uno di loro è chiamato q ed è lungo, mentre quello corto è chiamato p . Secon