Definizione interrogatorio

Un interrogatorio è una serie di domande . Il termine deriva dal latino interrogatorius ed è collegato al verbo interrogare (chiedere, informarsi). Ad esempio: "L'imputato è stato sottoposto a un ampio interrogatorio da parte del tribunale ", "Non tollero un interrogatorio quando sono arrivato solo dieci minuti più tardi del previsto ", "Il proprietario della compagnia ti darà un breve interrogatorio prima decidere le assunzioni . "

interrogatorio

Interrogatorio è anche il documento che contiene domande o l'atto di indirizzare quelle domande a colui che deve rispondere: "Il giudice ha inviato l'interrogatorio all'uomo d'affari sospettato di evasione fiscale e gli ha dato un periodo di dieci giorni per rispondere", "L'interrogatorio è iniziato alle dieci del mattino e continua ancora ", " ho già risposto all'interrogatorio delle autorità, e penso di non aver nulla da aggiungere " .

A volte, l'interrogatorio è usato come sinonimo di confronto . È una figura di legge che integra la testimonianza e, quindi, funge da mezzo di prova complementare. Lo scontro permette al giudice o al tribunale di chiarire le contraddizioni dei partecipanti in un procedimento penale e può consistere in domande dirette e faccia a faccia o nella presentazione di un brief.

Nel linguaggio quotidiano, è noto come interrogatorio per qualsiasi successione di domande . Pertanto, se una persona sottopone un'altra persona a un interrogatorio, viene stabilita una determinata relazione di gerarchia o subordinazione, dal momento che chi pone le domande è (o sente) autorizzato a richiedere le risposte.

Il metodo Reid

interrogatorio Di seguito sono riportati i nove passaggi descritti dalla società americana John E. Reid and Associates, che offre corsi di formazione a professionisti impegnati a condurre interrogatori alla ricerca di informazioni che la persona interrogata intende nascondere. È un processo che comporta lo sbilanciamento dei meccanismi di risposta razionale.

Per trovare il metodo Reid, ci sono voluti più di cinque decenni di ricerca esaustiva ed è ora preferito dagli esperti di tutto il mondo.

1) Confronto : viene comunicato alla persona, direttamente o indirettamente, che ci sono prove sufficienti per accusarlo di un crimine. Non importa se questo è vero; l'essenziale è esprimersi con totale certezza, credendo alle proprie parole alla lettera;

2) Sviluppo del tema : si cerca la complicità dell'intervistato, per cui è necessario mettere dalla sua parte, minimizzare il suo presunto crimine. È comune accusare una terza parte e cercare di dimostrare che il crimine è relativamente comprensibile, per ottenere rapidamente la fiducia del soggetto;

3) Interruzione dei dinieghi : al difensore viene impedito di giustificare le sue azioni, dichiarandosi innocente. È uno dei passaggi fondamentali, poiché attacca direttamente la forza della sua difesa;

4) Superamento delle obiezioni : la persona interrogata inizia a spiegare perché non ha commesso il crimine di cui è accusato, fornendo ragioni che lo distanziano da tale comportamento (ad esempio, "Non ruberei mai denaro, poiché ho più di quello di cui ho bisogno tienimi per il resto della mia vita ");

5) Catturare l'attenzione del soggetto : cerchiamo di stabilire un legame con il soggetto attraverso un atteggiamento apparentemente comprensivo e sincero. L'obiettivo è di diminuire le sue difese, facendogli pensare di non essere solo, di avere il sostegno di colui che lo interroga;

6) Potenziale rottura del soggetto : è possibile che in questo momento la persona interrogata cada a pezzi e inizi a piangere, ma è essenziale non mostrare empatia o interrompere l'interrogatorio. Puoi usare frasi come "Sono contento del tuo pianto, perché dimostra che sei dispiaciuto";

7) Domanda alternativa : viene posta una domanda con due possibili risposte, una delle quali deve essere più accettabile a livello sociale rispetto all'altra, ma entrambe devono assumere la colpa del soggetto. Ad esempio, "è stata tutta una tua idea o ti sei sentito alle strette?";

8) Sviluppo della confessione verbale : se non hai confessato nel passaggio precedente, è probabile che se vedi il tuo alibi distrutto dall'interrogatorio, confessa in questo momento. Deve avere il permesso di esteriorizzare tutto ciò che è accaduto;

9) Dichiarazione scritta : la confessione precedentemente registrata è scritta.

Raccomandato
  • definizione: estroverso

    estroverso

    Extrovert è un aggettivo che permette di riferirsi alla persona che viene data all'extraversion (il movimento della mente che esce da se stesso attraverso i sensi). Un estroverso ha la tendenza a socializzare facilmente ed eccellere nelle riunioni, per cercare di essere al centro dell'attenzione.
  • definizione: abaco

    abaco

    Il termine abaco deriva dal latino abăcus . È una struttura in legno con 10 fili o corde disposti in parallelo . Ciascuno di questi fili o corde, a sua volta, ha 10 palle che possono muoversi . L'abaco, quindi, è uno strumento che aiuta a eseguire semplici calcoli e conti . Era frequente che, a scuola , l'abaco fosse usato per insegnare agli studenti le operazioni basilari dell'aritmetica. N
  • definizione: occhiali

    occhiali

    Gafa è una nozione che allude agli occhiali il cui fissaggio è fatto dietro la testa o che sfrutta la struttura delle orecchie . Gli occhiali, nel frattempo, sono strumenti ottici che includono due lenti per favorire la visione della persona che li usa. In generale, il termine è usato al plurale: occhiali . È
  • definizione: UNESCO

    UNESCO

    L'UNESCO è l'acronimo di Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura ( Organizzazione delle Nazioni Unite per l'educazione, la scienza e la cultura ). È un organismo delle Nazioni Unite fondato nel 1945 e con sede a Parigi ( Francia ). L'UNESCO è impegnata ad aiutare le nazioni a gestire il loro sviluppo preservando risorse naturali e culturali. L
  • definizione: perimetro

    perimetro

    Il termine perimetro deriva dal latino perimĕtros , che a sua volta deriva da un concetto greco. Più specificamente possiamo spiegare che nella sua origine etimologica greca troviamo il fatto che questo termine è composto da due parti perfettamente differenziate. Quindi, in primo luogo, c'è il prefisso peri - che può essere tradotto come sinonimo di "intorno" e, in secondo luogo, c'è la parola metron che è equivalente a "misura". Si ri
  • definizione: cornamuse

    cornamuse

    Un'analisi dell'etimologia della parola gaita ci porta al linguaggio gotico, più precisamente alla parola " andatura" che viene tradotta come "capra" . Uno strumento a fiato è chiamato gaita , che, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), assomiglia ad un flauto .