Definizione tondo

La nozione di intorno fa menzione del contorno, dei dintorni o dei dintorni di qualcosa. Ciò che accade attorno a una cosa, quindi, ha luogo nelle sue vicinanze o attorno ad essa .

tondo

Ad esempio: "Gli investigatori gestiscono diverse ipotesi sul crimine", "Migliaia di manifestanti hanno marciato intorno al Palazzo del Governo con cartelli che chiedevano giustizia", "Non prestare attenzione a ciò che accade in giro: concentrati su ciò che stai facendo" .

Supponiamo, sorprendentemente, che l'allenatore di una squadra di basket presenti le sue dimissioni e lasci la sua posizione. Data questa situazione, nei media, le voci cominciano a circolare intorno alla situazione : sono versioni o trascese che sorgono attorno alla decisione del professionista in questione. Una lotta con il capitano della squadra, la mancanza di pagamento dello stipendio, un'offerta migliore da parte di un altro club e un problema di salute sono alcune delle possibili ragioni delle dimissioni menzionate dai giornalisti.

Se una persona entra in una stanza e si guarda intorno, d'altra parte, quello che fa è osservare tutti gli angoli. Non guardare solo in avanti o focalizzare gli occhi su un punto: al contrario, guarda ciò che ti circonda.

L' idea di circondare può anche essere intesa rispetto a ciò che è accessorio o secondario . In una partita di calcio, la cosa principale è cosa succede all'interno del campo. Ma attorno a questo spettacolo si sviluppano molti fatti: la vendita di magliette, il consumo di cibo e bevande, le canzoni e le grida dei sostenitori, il lavoro dei giornalisti, ecc.

Anche se la parola in giro è ancora valida nella nostra lingua, attualmente è usata principalmente nei campi letterari e giornalistici, dal momento che nel linguaggio quotidiano gli altri sono preferiti, come ad esempio essere intorno o addirittura esprimere in un cerchio : "Ci sediamo attorno al fuoco ", " Abbiamo fatto un fuoco e ci siamo seduti in cerchio / intorno " .

tondo Per quanto riguarda l' etimologia di questo termine, possiamo iniziare circondandolo, che è stato formato dalla metatesi di "intorno", invertendo "derre" per convertirlo in "rede". D'altra parte, è composta dalla preposizione di e il redor di adrebio, che deriva dal latino retrò, che può essere tradotto come "dietro".

Il concetto di metatesi fa riferimento a una figura di trasformazione che consiste nel cambiare la posizione di certi suoni all'interno di una determinata parola, indipendentemente dal fatto che si attraggano o si respingano a vicenda. Quando si tratta di uno scambio tra due suoni, il fenomeno è chiamato metatesi reciproca : l' animalia diventa un parassita . Se solo un suono cambia posto entro i limiti della parola, allora parliamo di semplice metatesi : l' integrazione diventa consegna .

Può anche darsi che i suoni in questione siano uno accanto all'altro; in questo caso, siamo di fronte a una metatesi a contatto, come è successo con il termine vidua per diventare vedova . Se, al contrario, le parti sono separate, dà una metatesi a distanza .

Anche se, come accennato in precedenza, questo termine non è usato nel discorso di tutti i giorni, questo non significa che non trovi un posto in qualche punto nel giorno per giorno delle persone, al di là delle pagine dei libri e giornali. Tanto che se ci riferiamo alle canzoni di Natale, lo troveremo in uno dei più noti di tutti i tempi: "Noche de Paz". Uno dei versi di questo carol, che è stato composto in tedesco e poi tradotto nella nostra lingua, dice "tutto dorme tutto intorno".

Raccomandato
  • definizione: dubbioso

    dubbioso

    Dubitativo , derivato dalla parola latina dubitativus , è un aggettivo che viene usato con riferimento a quello o a quello che denota un dubbio . Si chiama dubbio, d'altra parte, all'indecisione tra due disposizioni o giudizi; all'incertezza riguardo a un evento; o esitazione . Colui che è titubante, quindi, dubita di qualcosa.
  • definizione: casa

    casa

    Il domicilio deriva dal domicilio latino che, a sua volta, ha origine nel termine domus ( "casa" ). Il concetto è usato per nominare la casa permanente e fissa di una persona . Ad esempio: "Chiederò un taxi per raggiungere il mio indirizzo più velocemente" , "Per contrattare i servizi dell'azienda, devi avere un indirizzo in questa città" , "La polizia ha riferito che l'indirizzo è stato violato dai criminali" . L&#
  • definizione: palestra

    palestra

    Una parola greca che può essere tradotta come "lotta" fu trasformata, in latino, in palaestra . Per la nostra lingua , il concetto è venuto come una conferenza ed è usato per indicare il luogo in cui, nell'antichità, si svilupparono le lotte . L'arena, quindi, era lo spazio in cui alle persone veniva insegnato a combattere e le battaglie venivano combattute. Po
  • definizione: contrassegno

    contrassegno

    L' impronta è l' impressione , il marchio o il segno lasciato da una persona o da un oggetto. È una caratteristica o segno peculiare e distintivo. Vediamo alcune frasi di esempio: "L'impronta del nuovo allenatore è già stata notata nella squadra" , "Il veicolo esibisce ancora il timbro d'impatto" , "Non ha una grande voce, ma mi piace la sua impronta" . Un
  • definizione: equilibrio termico

    equilibrio termico

    Il termine equilibrio , che deriva dalla parola latina aequilibrium , ha diversi significati. Può essere lo stato che registra un corpo quando le forze che lo influenzano si compensano a vicenda; a un peso che, essendo identico a un altro, lo contrasta; alla situazione dell'oggetto che non cade nonostante la sua instabilità; o armonia in diversi elementi.
  • definizione: ostilità

    ostilità

    Dal latino ostile , l' ostilità è la qualità ostile , che indica un atteggiamento provocatorio e contrario, di solito senza motivo, verso un altro essere vivente. Il concetto permette di riferirsi ad un'azione ostile e ad un'aggressione armata, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . L