Definizione superstizione

Il primo passo necessario per capire cosa significhi la superstizione è di stabilire la sua origine etimologica. In tal modo scopriamo che viene dal latino, e più precisamente dalla somma di tre componenti in quella lingua: il prefisso "super-"; il verbo "fissare", che equivale a "stare in piedi"; e il suffisso "-tion", che è sinonimo di "azione" o "effetto".

superstizione

La superstizione è una convinzione che è contraria alla ragione ed estranea alla fede religiosa. I superstiziosi credono che certi fenomeni abbiano una spiegazione magica o mistica.

Ad esempio: "Per superstizione, non cammino mai sotto una scala", "Paul non vuole sposarsi martedì 13, a causa della superstizione", "La superstizione genera solo preoccupazioni nella gente" .

La superstizione è spesso basata su tradizioni popolari tramandate di generazione in generazione. Ciò significa che, all'interno di una comunità, gli antenati che sostenevano che alcune azioni (come avere un amuleto o ripetere certe parole) favorivano la fortuna o allontanavano il negativo, trasmettevano quelle credenze ai loro discendenti.

Molte sono le superstizioni che fanno già parte del nostro patrimonio culturale o della nostra tradizione. Tuttavia, tra i più significativi sono i seguenti:
• Un gatto nero che cammina verso una persona significa cattiva sorte. Questa è una superstizione che emana dall'idea stabilita dalla Santa Inquisizione secondo cui questo animale era una reincarnazione del Diavolo.
• Un'immagine che è appesa a una corda e poi cade è sfortuna. In questo caso, questa idea è il risultato della convinzione che esisteva nell'antica Grecia e affermava che se ciò fosse avvenuto con il ritratto di un leader, sarebbe morto in un breve periodo di tempo.
• Sette anni di sfortuna comportano la rottura di uno specchio. Questa superstizione, d'altra parte, emana dal fatto che in passato questo elemento è stato stabilito come elemento di divinazione e la sua rottura indicava che qualcosa sarebbe andato storto.
• Fai esplodere le candeline con un colpo. Questo è un presagio di buona fortuna e ha origine nel Medioevo perché è stato messo in atto come un modo per lasciare il passato.

La scienza ritiene che certe discipline siano superstizioni, come l' astrologia, lo spiritualismo o i tarocchi . La superstizione, tuttavia, non fa sempre parte di un corpo più grande, ma può essere una credenza isolata.

Credendo nella superstizione, la persona attribuisce una relazione causale tra gli eventi a una forza soprannaturale . Un superstizioso può credere che un gatto nero porti sfortuna e, se attraversa un animale di questo tipo per la strada, preferirà ritirarsi. Nulla prova, naturalmente, che i gatti neri abbiano la capacità di influenzare il destino o la fortuna. D'altra parte, se il superstizioso vede un gatto nero e poi incespica, attribuirà la caduta alla presenza del felino, anche se è inciampato perché il percorso è stato rotto.

Al momento, molte persone combinano le credenze religiose con le superstizioni. Ciò fa sì che un cattolico preferisca non aprire un ombrello in casa perché, al di là della sua fede cristiana, crede che tale azione porterà disgrazia.

Raccomandato
  • definizione: proiezione

    proiezione

    La proiezione proviene dal latino proiectio e fa menzione dell'azione e dei risultati della proiezione (provocando il riflesso di un'immagine ingrandita su una superficie, realizzando che la figura di un oggetto diventa visibile su un altro, sviluppando una pianificazione per ottenere qualcosa)
  • definizione: equitazione

    equitazione

    Il termine equo latino è venuto allo spagnolo come horsemanship e viene usato per riferirsi alla disciplina relativa alla gestione di un equino . È una specialità del cavallo che viene solitamente considerata un'arte o uno sport e in cui gli atleti (chiamati amazzoni, se sono donne, cavalieri, se sono uomini) devono dare prova delle loro abilità al momento di Passeggiate a cavallo superando varie sfide che dipendono da ogni competizione. Ad
  • definizione: protettorato

    protettorato

    Il protettorato è la funzione e il lavoro che sviluppa un protettore . Un protettore, d'altra parte, è una persona il cui obbligo è quello di prendersi cura degli interessi di una società. Nel senso più ampio del termine, il protettore è colui che protegge. La nozione di protettorato, in ogni caso, è solitamente associata a un territorio la cui amministrazione dipende da uno Stato che non è stato in grado di integrarlo pienamente nella sua struttura nazionale. In que
  • definizione: epicureismo

    epicureismo

    L'epicureismo è una dottrina sviluppata da Epicuro che considera il piacere come un principio dell'esistenza dell'essere umano. Secondo questo filosofo greco (341 aC - 270 aC), la ricerca del benessere della mente e del corpo dovrebbe essere l'obiettivo delle persone. Secondo l'epicureismo, i piaceri devono essere sia spirituali che fisici.
  • definizione: insegnamento

    insegnamento

    L'insegnamento è l' azione e l'effetto dell'insegnamento (istruire, indottrinare e addestrare con regole o precetti). Riguarda il sistema e il metodo di dare istruzioni , formato dall'insieme di conoscenze, principi e idee che vengono insegnati a qualcuno. L'insegnamento implica l'interazione di tre elementi: l' insegnante , l' insegnante o l' insegnante ; lo studente o lo studente ; e l' oggetto della conoscenza .
  • definizione: predizione

    predizione

    Si deve affermare che il termine predizione che ora ci occupa ha la sua origine etimologica in latino. Viene dalla parola "praedictio", che è il risultato della somma di tre componenti chiaramente definiti: • Il prefisso "pre", che significa "prima". • Il verbo "decire", che è sinonimo di "dire". • Il