Definizione poligono

In greco. In questa lingua è dove possiamo trovare chiaramente l'origine etimologica del termine poligono che analizzeremo in profondità di seguito. Più esattamente possiamo determinare che quell'origine è nell'unione di due parole: poly, che può essere tradotto come "molti", e gono che è sinonimo di "angolo". Quindi, partendo da questa struttura, è chiaro che letteralmente un poligono è quello che ha molti angoli.

poligono

Un poligono è la figura geometrica di un piano stabilita da linee rette . È un frammento piatto formato da segmenti consecutivi senza allineamento, che sono chiamati lati .

Esistono diverse classificazioni di poligoni. Un semplice poligono è quello in cui due dei suoi spigoli non consecutivi non sono istallati. Nel poligono complesso, tuttavia, vengono tagliati due dei suoi bordi che non sono consecutivi.

Altri tipi di poligoni sono il concavo (quando una linea retta lo attraversa, può tagliarlo in più di un paio di punti), convesso (quando è attraversato da una linea retta, lo interrompe in non più di due punti), regolare (i suoi lati e angoli) sono uguali), irregolari (i loro lati e gli angoli sono disuguali), equiangoli (tutti gli angoli sono uguali) ed equilateri (tutti i lati soddisfano la proprietà dell'uguaglianza).

Per quanto riguarda la forma dei suoi lati, i poligoni possono essere rettilinei (i loro lati sono segmenti retti) o curvilinei (almeno uno dei loro lati è curvo). Quando un poligono ha più di due dimensioni, d'altra parte, può essere chiamato poliedro (in tre dimensioni), policromo (in quattro dimensioni) o politopo (in n dimensioni).

Quei poligoni i cui lati non sono nello stesso piano, d'altra parte, sono chiamati poligoni deformati .

Al di fuori della geometria, un poligono è l' unità di un'area urbana sviluppata sulla terra che è stata delimitata per valutarla dal punto di vista catastale; per argomenti relativi alla pianificazione industriale o all'ordinamento della località; o per qualsiasi altra ragione.

In questo senso, e qualificando un po 'l'esposto in quest'ultimo aspetto, è necessario sottolineare che al momento il termine poligono è molto usato in ambito industriale per parlare della zona urbanistica esistente in una città o popolazione e che è formata da un insieme di navi e strutture in cui diverse aziende hanno localizzato le loro attività.

Pertanto, è comune che nella periferia di molte città troviamo poligoni dove provengono da grandi aree commerciali a fabbriche di vario genere che attraversano stabilimenti di riparazione di automobili o addirittura li puliscono.

Per tutti questi motivi, è importante sottolineare che questo tipo di poligono è diventato il cuore industriale e commerciale di quei centri abitati in cui esistono, poiché qui si svolge gran parte della loro crescita economica.

Un poligono di tiro, infine, è uno spazio abilitato per la pratica dello sparo che ha varie misure di sicurezza .

In questo caso, possiamo stabilire che i suddetti intervalli di sparo possono essere usati per l'uso esclusivo e particolare dei membri dell'esercito o delle forze di sicurezza di un paese o, se è di natura commerciale, per l'uso dello stesso dalle diverse persone che fanno parte di un club.

Raccomandato
  • definizione: dubbioso

    dubbioso

    Dubitativo , derivato dalla parola latina dubitativus , è un aggettivo che viene usato con riferimento a quello o a quello che denota un dubbio . Si chiama dubbio, d'altra parte, all'indecisione tra due disposizioni o giudizi; all'incertezza riguardo a un evento; o esitazione . Colui che è titubante, quindi, dubita di qualcosa.
  • definizione: casa

    casa

    Il domicilio deriva dal domicilio latino che, a sua volta, ha origine nel termine domus ( "casa" ). Il concetto è usato per nominare la casa permanente e fissa di una persona . Ad esempio: "Chiederò un taxi per raggiungere il mio indirizzo più velocemente" , "Per contrattare i servizi dell'azienda, devi avere un indirizzo in questa città" , "La polizia ha riferito che l'indirizzo è stato violato dai criminali" . L&#
  • definizione: palestra

    palestra

    Una parola greca che può essere tradotta come "lotta" fu trasformata, in latino, in palaestra . Per la nostra lingua , il concetto è venuto come una conferenza ed è usato per indicare il luogo in cui, nell'antichità, si svilupparono le lotte . L'arena, quindi, era lo spazio in cui alle persone veniva insegnato a combattere e le battaglie venivano combattute. Po
  • definizione: contrassegno

    contrassegno

    L' impronta è l' impressione , il marchio o il segno lasciato da una persona o da un oggetto. È una caratteristica o segno peculiare e distintivo. Vediamo alcune frasi di esempio: "L'impronta del nuovo allenatore è già stata notata nella squadra" , "Il veicolo esibisce ancora il timbro d'impatto" , "Non ha una grande voce, ma mi piace la sua impronta" . Un
  • definizione: equilibrio termico

    equilibrio termico

    Il termine equilibrio , che deriva dalla parola latina aequilibrium , ha diversi significati. Può essere lo stato che registra un corpo quando le forze che lo influenzano si compensano a vicenda; a un peso che, essendo identico a un altro, lo contrasta; alla situazione dell'oggetto che non cade nonostante la sua instabilità; o armonia in diversi elementi.
  • definizione: ostilità

    ostilità

    Dal latino ostile , l' ostilità è la qualità ostile , che indica un atteggiamento provocatorio e contrario, di solito senza motivo, verso un altro essere vivente. Il concetto permette di riferirsi ad un'azione ostile e ad un'aggressione armata, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . L