Definizione giudiziario

Il concetto di giudiziario deriva da iudiciālis, una parola latina. È un aggettivo che si riferisce a ciò che è collegato all'amministrazione della giustizia e dei giudizi .

giudiziario

Con questo termine si formano varie espressioni. Il potere giudiziario, ad esempio, è uno dei poteri dello Stato; gli altri sono il ramo esecutivo e il ramo legislativo . La sua funzione è quella di impartire giustizia attraverso l'applicazione delle leggi per risolvere i conflitti.

La separazione dei poteri pubblici è alla base dello stato di diritto. Secondo la teoria del giurista e filosofo francese Montesquieu (1689-1755), quando il potere giudiziario, il potere esecutivo e il potere legislativo sono indipendenti, i cittadini sono garantiti liberi, poiché si raggiunge un equilibrio che impedisce gli abusi dallo Stato .

Un ordine del tribunale, d'altra parte, è un giudizio o un decreto di un giudice o tribunale. Questa risoluzione consente di ordinare il rispetto di una misura o di risolvere gli ordini delle parti.

Si chiama protezione giudiziaria, in egual misura, per la tutela dei diritti disposti da un tribunale o da un giudice. Carriera giudiziaria, deposito giudiziario , difensore giudiziario , partito giudiziario e giuramento giudiziario sono altri concetti sviluppati dall'aggettivo giudiziario.

Tutto ciò che riguarda la giustizia, in breve, può essere classificato come giudiziario . Sebbene queste siano nozioni simili, non confondere questa idea con quella legale, che si riferisce specificamente a ciò che è conforme alla legge (alle norme e ai principi attuali).

Raccomandato
  • definizione: vaguada

    vaguada

    La prima cosa che dobbiamo sottolineare è l'origine etimologica del termine vaguada che ora ci occupa per arrivare prima della scoperta del suo significato. In questo caso, va sottolineato che deriva dal latino, da "vacuus" che può essere tradotto come "vuoto" e che viene, a sua volta, dal verbo "vacare", che è sinonimo di "essere vuoto". È
  • definizione: atto riflesso

    atto riflesso

    Un'azione riflessa è un movimento involontario che una persona fa in risposta a un determinato stimolo. Questi movimenti sono controllati dall'arco riflesso : una serie di strutture che fungono da intermediari tra il recettore sensoriale e l'effettore. È necessario differenziare, quindi, tra l' azione riflessa ( un'azione involontaria e stereotipata) e l'arco riflesso (le strutture che guidano le prestazioni dell'atto riflesso).
  • definizione: privilegio

    privilegio

    Privilegio possiamo dire che è un termine che, etimologicamente parlando, viene dal latino. "Privilegium" è, in particolare, la parola latina da cui emana, ed è formata dalla somma di tre componenti chiari: "privus", che è sinonimo di "privato"; "Legalis", che equivale a "relativo alla legge", e infine il suffisso "-ium", che può essere tradotto come "indicativo di relazione". Il
  • definizione: bicipite

    bicipite

    Il termine bicipite si riferisce, nel suo senso più generale, a qualcosa che ha due estremità o due teste . Il concetto è spesso usato nel campo dell'anatomia per nominare una coppia muscolare che, alla sua estremità superiore, ha due inserti o settori . Il muscolo bicipite brachiale si trova nel braccio, coprendo i muscoli anteriori brachiale e coracobranico. Ne
  • definizione: quintale

    quintale

    Per conoscere il significato del termine quintale, è necessario che, in primo luogo, sappiamo quale sia l'origine etimologica del termine. In questo senso, dobbiamo dire che è un po 'complicato, poiché deriva dall'arabo spagnolo "quintar", che a sua volta emana dalla "qantira" siriana. M
  • definizione: colorante

    colorante

    La tintura è l' atto e la conseguenza della tintura . Il termine, in base al contesto, può essere usato come sinonimo di colorazione o tintura . Ad esempio: "Tra mezz'ora il colorante sarà pronto" , "Mi piace la tintura rossa che hai usato" , "In diversi paesi la tintura ascellare è diventata di moda" . Il