Definizione stima di sé

L' autostima è la valutazione, generalmente positiva, di se stessi . Per la psicologia, è l' opinione emotiva che gli individui hanno di se stessi e che supera la razionalizzazione e la logica nelle loro cause.

stima di sé

In altre parole, l'autostima è una sensazione apprezzata del nostro insieme di tratti corporei, mentali e spirituali che costituiscono la personalità . Questa sensazione può cambiare nel tempo: dai cinque ai sei anni, un bambino inizia a formare il concetto di come viene visto dal resto della gente.

Il mantenimento di una buona stima di sé è essenziale in qualsiasi psicoterapia, in quanto è solitamente costituito come un sintomo ricorrente in diversi problemi comportamentali. Pertanto, ci sono psicologi che definiscono l'autostima come la funzione dell'organismo che consente l'autoprotezione e lo sviluppo personale, poiché le carenze nell'autostima influenzano la salute, le relazioni sociali e la produttività.

Il concetto di autostima è molto importante nel campo della psicopedagogia . Questa disciplina considera l'autostima come la causa di atteggiamenti costruttivi negli individui e non le loro conseguenze. Ciò significa che se uno studente ha una buona autostima, allora può ottenere buoni risultati accademici.

L'autostima è anche spesso un valore analizzato dall'auto-aiuto, con migliaia di libri che insegnano come proteggerlo e incoraggiarlo. Tuttavia, ci sono settori della psicologia che credono che l'auto-aiuto possa essere dannoso per l'individuo, in quanto promuove un profilo narcisistico che influenza le relazioni sociali.

Raccomandato
  • definizione: gesto

    gesto

    Ademán è un concetto con un'origine etimologica molto interessante. Il termine deriva da una parola araba classica che si riferiva a una garanzia di tipo legale . Quando una persona ha cercato di sostituire la garanzia , ha fatto appello a promesse o giuramenti accompagnati da gesti pomposi . In questo modo, il senso del gesto stava cambiando fino a quando non era associato ai movimenti che un individuo compie per trasmettere un messaggio o dare qualcosa da capire .
  • definizione: equilibrio

    equilibrio

    Dal latino aequilibrum , il termine equilibrio si riferisce allo stato di un corpo quando le forze opposte che agiscono su di esso si compensano e si distruggono a vicenda. È noto come equilibrio, d'altra parte, la situazione in cui un corpo è quando, nonostante abbia poca base di appoggio, riesce a rimanere senza cadere .
  • definizione: eloquente

    eloquente

    Dalla parola latina elŏquens , l' aggettivo eloquente è usato per descrivere ciò che conta con l' eloquenza o ciò che si esprime con detta caratteristica. Per sapere a cosa si riferisce la nozione di eloquente, è essenziale conoscere il significato dell'eloquenza. Questa è la cosiddetta capacità di scrivere o parlare in modo tale che il destinatario sia mosso o convinto di qualcosa . Una p
  • definizione: ipotalamo

    ipotalamo

    L' ipotalamo è un'area del cervello che si trova sotto il talamo e può essere inquadrata nel diencefalo . Attraverso il rilascio di ormoni, l'ipotalamo è responsabile della regolazione della temperatura corporea, della sete, della fame, dell'umore e di altre questioni di grande importanza. Q
  • definizione: tachymetry

    tachymetry

    Per scoprire il significato del termine tachimetria, è necessario che, in primo luogo, procediamo a conoscere la sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo determinare che è una parola che deriva dal greco, poiché è il risultato della somma di due parti chiaramente differenziate come queste: -L'aggettivo "takhys", che può essere tradotto velocemente. -Il
  • definizione: carola

    carola

    Un canto è una canzone breve e popolare con un ritornello . È una composizione musicale (con la sua forma poetica associata) che è nata sotto forma di canzone profana e che ha guadagnato molta popolarità quando la gente ha iniziato ad associarla al Natale . A poco a poco, i canti iniziarono a essere cantati nei templi e nelle chiese. I