Definizione vita

In latino è dove si trova l'origine etimologica della parola vita. In particolare, deriva dalla parola vita, che a sua volta emana dal termine greco bios . Tutti significano precisamente la vita.

vita

Il concetto di vita può essere definito da approcci diversi. La nozione più comune è legata alla biologia, che sostiene che la vita è la capacità di nascere, crescere, riprodursi e morire . In questo senso, la vita è ciò che distingue uomini, animali e piante, ad esempio, da oggetti come una roccia o un tavolo.

La vita è anche lo stato di attività degli esseri organici e la forza interiore che permette di agire a chi la possiede. Un altro modo di interpretare la vita è legato alla capacità di un essere fisico di gestire le sue risorse interne per adattarsi ai cambiamenti che avvengono nel suo ambiente .

Quando vediamo un uomo che cammina o un cane che corre, è indubbio che siamo prima degli esseri viventi. È più complesso, d'altra parte, determinare quando la vita inizia e quando finisce. Le domande religiose sono mescolate con la scienza per affermare (o negare) che la vita inizi dal primo momento della fecondazione, il che equivarrebbe ad affermare che l' aborto è immancabilmente un omicidio (finisce con una vita). Altre posizioni sostengono che il feto nelle sue fasi iniziali non può essere considerato un essere vivente.

Qualcosa di simile accade con la morte (cioè la fine della vita). La cessazione irreversibile dell'attività cerebrale (nota come morte cerebrale ) equivale alla scienza come alla fine della vita, anche se la persona continua a respirare.

In questo senso, dobbiamo chiarire che ci sono molti modi in cui la vita di una persona finisce. Tuttavia, quando questo si verifica volontariamente da parte di questo è perché ha optato per il suicidio. I problemi personali, lavorativi o familiari sono di solito le cause più frequenti che portano qualcuno a prendere la decisione di porre fine alla propria esistenza.

Tuttavia, non possiamo dimenticare che esiste un altro termine strettamente correlato alla vita e alla morte. Ci riferiamo all'eutanasia. Questo può essere definito come l'azione svolta da una persona con il chiaro obiettivo di evitare la sofferenza a un altro individuo che si trova negli ultimi istanti della sua esistenza.

Cioè, quella persona sta accelerando la morte di quell'essere che sta soffrendo dolorosamente. Puoi farlo bene con il consenso del paziente o semplicemente con una decisione personale.

L'eutanasia è una delle questioni che ha sollevato la maggior polemica negli ultimi decenni in tutto il mondo, stabilendo due sezioni contrapposte: coloro che la difendono e coloro che la respingono completamente. Nel primo caso, sostengono che è sinonimo di dignità rispetto alla vita umana, mentre coloro che si oppongono ritengono che eseguirlo sia un tentativo contro l'inviolabilità della vita.

Per la religione, la vita è l'unione di corpo e anima . Dopo la morte, l'anima arriva in Paradiso e può, secondo alcune credenze, reincarnarsi in un altro corpo.

Raccomandato
  • definizione: grande

    grande

    Grande è un termine che deriva dalla parola latina grandis . È un aggettivo che, nel primo significato menzionato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a ciò che eccede in grandezza, rilevanza, ecc. a ciò che è normale o comune . Supponiamo che, in una certa città , un edificio medio abbia cinque piani o piani. Se u
  • definizione: insicurezza

    insicurezza

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' insicurezza come mancanza di sicurezza . Questo concetto, derivato dal latino securĭtas , si riferisce a ciò che è privo di pericolo, danno o rischio, o che è vero, fermo e indubitabile. Più esattamente possiamo determinare che questa parola, a partire dalla sua origine etimologica latina, è costituita dall'unione di più parti: il prefisso - in cui è equivalente alla negazione, la parola che può essere tradotta come "separata", il curus che è sinonimo di "Cura" e infine il suffisso - papà che equivale a &qu
  • definizione: cassero

    cassero

    Il termine latino castra , che può essere tradotto come "campo" , venne in arabo classico e poi in arabo ispanico prima di apparire nella nostra lingua come fortezza . Secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), una fortezza è una struttura fortificata o la dimora di un principe .
  • definizione: psicologia clinica

    psicologia clinica

    Per capire il significato della psicologia clinica è importante stabilire innanzitutto l'origine etimologica delle due parole che danno forma al termine. Così, la prima parola, psicologia, emana dal greco dove possiamo vedere che è costituita dall'unione di due parti chiaramente delimitate: la psiche , che è sinonimo di "anima", e lodge , che può essere tradotto come "studio di". D&#
  • definizione: torpido

    torpido

    Aletargado è quello o quello che sperimenta un letargo . Questo concetto (letargia), nel frattempo, si riferisce al riposo , alla mancanza di attività , intorpidimento , sonnolenza o intorpidimento . Ad esempio: "La squadra tedesca sembrava letargica, lenta e senza esplosione" , "Il nuovo film del famoso cineasta annoiato a causa del suo ritmo letargico" , "L'attività economica è stata letargica: il governo è preoccupato per il possibile aumento dei licenziamenti" . La
  • definizione: chili

    chili

    Molte volte le confusioni sorgono quando si intende nominare i frutti delle piante che appartengono al genere Capsicum . Secondo la regione, possiamo trovare riferimenti a chili , pepe , peperoncino o morrón : in tutti i casi, l'idea si riferisce allo stesso frutto. Nel caso specifico del termine chili , viene dalla lingua taíno , parlata dai coloni precolombiani nel continente americano.