Definizione dualità

Dal latino dualĭtas, il termine dualità indica l'esistenza di due fenomeni o caratteri diversi nella stessa persona o nello stesso stato di cose. Nel campo della filosofia e della teologia, è noto come dualismo alla dottrina che postula l'esistenza di due principi supremi indipendenti, antagonisti e irriducibili.

dualità

In questo senso, le nozioni di bene e male sono un esempio di dualità. Entrambi possono essere definiti dall'opposizione e si riferiscono a due essenze completamente diverse. La materia-spirito e il realismo-idealismo sono altri esempi di concetti che costituiscono una dualità.

In questo caso, l'intera serie di dottrine dualistiche esistenti che, come abbiamo menzionato, partono da quella differenziazione tra Bene e Male hanno una serie di caratteristiche in comune. Così, ad esempio, troviamo il fatto che il Bene si identifica sempre con la luce e anche con lo spirito. Da parte sua, il male è associato in ogni momento con l'oscurità, con ciò che è la parte del corpo e anche con il diavolo stesso.

In questo modo, possiamo vedere perfettamente quella dualità di cui stiamo parlando in uno dei personaggi letterari più importanti di tutta la storia. Ci riferiamo al protagonista dell'opera "Lo strano caso di Dr. Jekyll e Mr. Hyde", che nel 1886 creò lo scrittore scozzese Robert Louis Stevenson.

Nello specifico, è uno scienziato che è stato in grado di creare una pozione che gli permette di cambiare fisicamente e personalmente. Così, quando diventa Hyde, diventa un uomo violento capace di porre fine alla vita di un altro essere umano. In questo modo, assistiamo ai due volti che ogni persona può avere, il dottore rappresenta Good e Hyde al volto più nascosto, sinistro e violento della razza umana.

La filosofia cinese fa appello alla nozione di yin e yang per riassumere la dualità di tutto ciò che esiste nell'universo. Questa idea può essere applicata a qualsiasi situazione o oggetto, dal momento che potrebbe essere spiegato nella premessa che c'è qualcosa di sbagliato in tutto ciò che è buono e viceversa.

Tuttavia, nel corso della storia ci sono stati altri dualismi importanti. Nel caso della filosofia troviamo, per esempio, il pensatore prussiano Immanuel Kant che ha stabilito la seguente dualità: ragione pratica e ragione pura.

Il dualismo teologico si basa sull'esistenza di un principio divino del bene (associato alla luce) in contrasto con un principio divino del male (l'oscurità). Dio è designato come responsabile della creazione del bene, mentre il male è attribuito al diavolo. Il dualismo, quindi, libera l' uomo dalla responsabilità dell'esistenza del male nel mondo.

La Chiesa cattolica si oppone a questa dualità perché difende un Dio onnipotente e infinito, senza che esista un male che ne limiti le potenzialità. Tutto ciò che esiste è stato creato da Dio, niente creato da Dio può essere cattivo.

Raccomandato
  • definizione: linee guida

    linee guida

    Una direttiva è una regola o un'istruzione che viene presa in considerazione per fare qualcosa. Riguarda anche cosa determina come qualcosa verrà prodotto. Le linee guida, quindi, pongono le basi per lo sviluppo di un'attività o di un progetto . Ad esempio: "L'allenatore ha dato al capitano le linee guida per la squadra per giocare nel campo avversario" , "Il manager incontra il proprietario della compagnia per determinare le linee guida da seguire" , "Senza linee guida, questa organizzazione non sarà mai in grado di soddisfare con i tuoi obiettivi . &q
  • definizione: TV

    TV

    La televisione è un sistema di trasmissione di immagini e suoni a distanza attraverso le onde di Hertz. Nel caso della televisione via cavo , la trasmissione avviene tramite una rete specializzata. La nozione di televisione è emersa con la combinazione della parola greca tele ( "distanza" ) e il termine latino visio ( "visione" ).
  • definizione: piena occupazione

    piena occupazione

    Full è un aggettivo che può essere usato per nominare qualcosa che è completo o pieno . L'occupazione , d'altra parte, è un termine che viene usato con riferimento al lavoro o al commercio . La nozione di piena occupazione è stata sviluppata nel campo dell'economia per menzionare la situazione in cui tutte le persone in età lavorativa e che vogliono lavorare hanno un lavoro. La p
  • definizione: attribuzione

    attribuzione

    Se analizziamo l'etimologia del termine attribuzione , dobbiamo affrontare la lingua latina e la sua parola attributio . Si chiama attribuzione all'atto di attribuzione : indica la competenza di qualcosa, assegna qualità o proprietà a una cosa oa qualcuno. L' idea di attribuzione viene solitamente utilizzata in relazione alle facoltà disponibili per un'entità in base ai regolamenti che regolano il suo funzionamento. Ad
  • definizione: porcellana

    porcellana

    Originaria di un termine italiano, la porcellana è una sorta di fine porcellana inventata in Cina tra il VII e l' VIII secolo . È un prodotto ceramico solitamente bianco, traslucido, compatto e duro. La pasta che compone la porcellana ha quarzo (un materiale molto abbondante sulla superficie terrestre), caolino (minerale sedimentario) e feldspato (che appare nella maggior parte delle rocce della crosta).
  • definizione: geranio

    geranio

    La parola greca geranion deriva nel termine latino geranĭon , che al castigliano arrivò come geranio . Questo è il nome dato alla pianta che integra il gruppo familiare di gerani , che a loro volta appartengono alle angiosperme . A causa delle loro caratteristiche, i gerani sono sia angiosperme (i loro carpelli costituiscono un'ovaia che contiene gli ovuli) e fanerógamos (i loro organi di riproduzione possono essere visti nella forma di un fiore , dove si sviluppa la fecondazione) e dicotiledoni (il loro embrione ha due cotiledoni). Qu