Definizione voltometro

Voltmetro è il dispositivo che consente di misurare la differenza di potenziale o la tensione che esiste tra due punti appartenenti a un circuito elettrico. Il voltmetro, quindi, rivela la tensione (il numero di volt).

Affinché il voltmetro possa essere collocato in parallelo è necessario che abbia al suo interno una resistenza il più alta possibile, in modo che il consumo che produce non sia considerevole, poiché altrimenti potrebbero verificarsi errori nella misurazione della tensione .

Negli strumenti che si basano sugli effetti elettrogermanici prodotti dalla corrente elettrica, i voltmetrici devono contare su bobine di filo di poco spessore e con un gran numero di spire, grazie alle quali è possibile raggiungere il momento necessario in modo che si muova l'ago indicatore con un valore di corrente molto basso. Vale la pena ricordare che il termine momento, in questo caso, è definito come "una quantità fisica che, mentre il sistema cambia, rimane costante".

Esistono versioni digitali del voltmetro che vengono utilizzate oggi e hanno una capacità di isolamento molto elevata grazie all'utilizzo di circuiti specifici di grande complessità.

Quando vogliamo misurare tensioni che superano i limiti di un voltmetro (nel caso del digitale, il limite dei loro circuiti elettronici, negli altri, i loro organi meccanici e gli avvolgimenti), dobbiamo ricorrere a una resistenza di alto valore e posizionarlo in serie con esso, in modo che una parte della tensione totale li raggiunga.

Qualsiasi persona interessata alla riparazione o alla manutenzione dei propri dispositivi elettronici deve disporre di un voltmetro, poiché è uno strumento fondamentale per effettuare misurazioni preliminari, nonché per verificare che il lavoro si sia rivelato come previsto.

Raccomandato
  • definizione: confetto

    confetto

    Il concetto di dragee può essere utilizzato in diversi modi. A livello generale, il termine si riferisce a una porzione molto piccola di qualcosa che viene ingerito. I confetti possono essere confezioni di diversi colori. Sono dolci le cui origini risalgono a diversi secoli, anche se le loro caratteristiche variano a seconda della regione e del tempo.
  • definizione: bifasico

    bifasico

    Bifasico è un aggettivo che si riferisce a ciò che ha due fasi (stati, valori, stadi). Il concetto è solitamente usato nel campo dell'elettricità per qualificare la corrente che è composta da due correnti alternate uguali e provenienti dallo stesso generatore, ma che sono un semiperiodo spostato l'uno dall'altro. La
  • definizione: iperbole

    iperbole

    Dall'iperbole latina, sebbene con antecedenti più distanti in un concetto greco, il termine iperbole si riferisce alla figura retorica che aumenta o riduce in eccesso il soggetto di cui si parla . La nozione è anche usata per nominare l' eccessiva amplificazione di una storia, un evento o un evento .
  • definizione: rinvio

    rinvio

    Il posticipo è l' azione e l'effetto del posticipo . D'altra parte, questo verbo (postpone) si riferisce al fatto che le persone soffrono di ritardi o lasciano qualcosa dietro; per apprezzare qualcuno o qualcosa di meno di un altro soggetto o cosa; o danneggiare qualcuno dando la priorità a un'altra persona .
  • definizione: prossimo

    prossimo

    Neighbor è un termine che deriva dal latino vicīnus (che, a sua volta, deriva da vicus e significa "vicinato" o "luogo" ). Il concetto è usato per nominare qualcuno che vive con gli altri nello stesso edificio , quartiere o città , anche se in case indipendenti. Vale a dire: i membri di una famiglia che vivono nella stessa casa non sono vicini di casa tra loro, ma sono vicini alle famiglie che risiedono nelle case vicine o vicine. Ad
  • definizione: ultraísmo

    ultraísmo

    Per conoscere il significato del termine Ultraismo, la prima cosa che faremo è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, possiamo fare in modo che derivi dal latino, poiché è il risultato dell'aggiunta del prefisso "ultra", che equivale a "oltre", e del suffisso "-ismo", che può essere tradotto come "doctrina" o " movimento. &q