Definizione sepsi

La sepsi è un termine che deriva da una parola greca che significa "putrefazione" . Il concetto è usato come sinonimo di setticemia, che è la condizione generalizzata causata dalla presenza di microrganismi patogeni o delle loro tossine nel sangue .

sepsi

Per la medicina, la sepsi è la sindrome della risposta infiammatoria sistemica a una grave infezione, caratterizzata da una lesione endoteliale vascolare. Questa risposta sorge in presenza dei microbi che producono danno endoteliale.

Elevata temperatura o ipotermia, cambiamenti nella frequenza respiratoria, eruzioni cutanee e brividi caratterizzano la sepsi. Questa reazione scatena eventi infiammatori incontrollati nel corpo che possono portare alla morte.

La sepsi grave si verifica quando la condizione normale è accompagnata da una compromissione della funzionalità di uno o più organi . Lo shock settico, d'altra parte, è uno stato anormale grave del corpo, con ipotensione per un periodo di tempo di più di due ore. In questo stato, l'apporto di ossigeno e la pressione sanguigna diminuiscono, quindi è necessaria la fornitura di farmaci vasoattivi.

La sepsi neonatale, infine, è un'infezione che i bambini che hanno meno di 90 giorni possono soffrire. È la causa più frequente di mortalità infantile nei paesi in via di sviluppo ed è più probabile che i maschi ne soffrano rispetto alle ragazze. Si può fare una distinzione tra sepsi neonatale di esordio precoce (che si manifesta nella prima settimana di vita) e sepsi neonatale a insorgenza tardiva (che si verificano tra i sette ei novanta giorni di vita).

Nei casi più gravi di sepsi può verificarsi un guasto di più organi ; Poiché ci sono molti organismi che possono causare questa condizione, quando un medico pensa di trovarsi di fronte a un caso di sepsi, di solito somministra un antibiotico ad ampio spettro ai suoi pazienti, in attesa dei risultati di una emocoltura, che mira a rilevare l'organismo particolare che sta causando i problemi, al fine di essere in grado di prescrivere il farmaco più efficace. Vale la pena ricordare che questo processo può durare alcuni giorni.

Diagnosi e trattamento con milza artificiale

sepsi Sulla base dei più recenti progressi in nanotecnologia e microfluidica, un gruppo di scienziati ha sviluppato un dispositivo in grado di estrarre rapidamente agenti patogeni dal sangue di coloro che soffrono di sepsi. È importante sottolineare che questa malattia mette in pericolo la vita delle persone, poiché facilita la diffusione delle infezioni attraverso il flusso sanguigno.

L'invenzione agisce come una milza artificiale, che rimuove efficacemente i microrganismi e le tossine attraverso nanoshell magnetici che vengono iniettati e filtrano il sangue, quindi raccolti dal dispositivo, lasciando l'organismo pulito dai germi. Vale la pena ricordare che durante questo processo, il sangue viene estratto e reintrodotto nel corpo.

Una delle intenzioni degli sviluppatori di questo strumento rivoluzionario è di usarlo per identificare il microrganismo che causa questa condizione; se ci riescono, daranno alla medicina la possibilità di trovare trattamenti antibiotici più efficaci e in meno tempo del necessario se continuano a usare le diagnosi tradizionali.

Il lato negativo di questo esperimento non deve essere trascurato: lo sfruttamento degli animali . Sfortunatamente, questo sforzo per sviluppare maggiori risorse contro le malattie umane si basa sulla sperimentazione animale ; più specificamente, con i ratti. Quanto vale la tua vita ? Sicuramente i ricercatori hanno una risposta numerica per questo; tuttavia, nessuno potrebbe valutare la sussistenza di un bambino di due mesi il cui corpo è in uno stato di putrefazione.

Raccomandato
  • definizione: sventura

    sventura

    Una disgrazia è un evento che provoca sofferenza o tristezza . Il concetto si riferisce anche alla situazione sofferta da chi sta attraversando un momento doloroso . Ad esempio: "Il presidente spagnolo simpatizza per la disgrazia subita dal popolo haitiano" , "La chiusura della compagnia è stata una disgrazia per centinaia di vicini" , "La sfortuna era presente in famiglia quando, in un incidente, sono morti i due figli della coppia .
  • definizione: difficoltà

    difficoltà

    La parola difficoltà deriva dal termine latino " difficile" . Il concetto si riferisce al problema, alla rottura o alla situazione che si presenta quando una persona cerca di ottenere qualcosa. Le difficoltà, quindi, sono gli svantaggi o gli ostacoli che devono essere superati per raggiungere un determinato obiettivo.
  • definizione: duna

    duna

    Una parola germanica ( dūno ) che è successo agli olandesi ( duin ) è l'antecedente etimologico della duna . Questo termine è usato per indicare una collina formata da sabbia che si muove e si accumula a causa dell'azione del vento . Le dune sono frequenti su spiagge e deserti . Il concetto, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), è sinonimo di duna . L&#
  • definizione: bellezza

    bellezza

    La bellezza è associata alla bellezza . È un apprezzamento soggettivo: ciò che è bello per una persona, potrebbe non essere per un'altra. Tuttavia, è noto come canone di bellezza per certe caratteristiche che la società in generale considera attraenti, desiderabili e belle. La concezione della bellezza può variare tra culture diverse e cambiare nel corso degli anni. La be
  • definizione: insonnia

    insonnia

    La nozione di insonnia , che ha la sua origine etimologica nella parola latina insomnium , si riferisce ai problemi di addormentarsi quando è il momento di dormire . Il concetto si riferisce anche alla veglia (lo stato di chi è sveglio o sveglio). L'idea di insonnia, quindi, si riferisce alla difficoltà di addormentarsi o all'assenza di sonno . Q
  • definizione: prolessi

    prolessi

    La prolassi è un concetto che deriva dalla lingua greca. Il termine è usato nel campo della retorica , della filosofia e del cinema per riferirsi all'anticipazione di alcune questioni. La prolassi può essere la risorsa della narrazione usata per anticipare una dichiarazione o per mettere in pausa il presente narrativo e narrare un evento che si svolge nel futuro . A