Definizione gentilicio

Il termine gentilicio deriva dalla parola latina gentilicius, che a sua volta deriva da gentīlis . Questo concetto si riferisce a uno che appartiene allo stesso paese o lignaggio .

gentilicio

Un gentilicio, quindi, è un nome o un aggettivo che consente di specificare un collegamento a un sito geografico. Può riferirsi a una nazione, a una regione, a una città o un altro tipo di entità amministrativa o geografica.

Ci sono più suffissi nella nostra lingua che consentono la costruzione di gentilicios. Alcuni dei più usati sono -ano, -ense, -year, -ero e -ino .

L'individuo nato in Colombia, ad esempio, è conosciuto come "colombiano" . Ciò significa che "colombiano" è il nome della Colombia . Colui che è originario della provincia argentina di Chubut, per citarne un altro, si chiama "Chubut" . Un uomo che è nato a Panama, d'altra parte, è "panamense", mentre il nativo di una zona costiera è "costiero" . L'individuo legato a Salamanca, in Spagna, è "Salamanca" .

In generale, il nome è associato al luogo di nascita . Ad ogni modo, una persona può iniziare a essere menzionata con il nome del luogo in cui vive se è stato lì per molti anni o se è riuscito a identificarsi con il locale . Un uomo di 75 anni, nato in Germania ma che vive in Francia da quando aveva 3 anni, è probabilmente descritto come "francese" .

A volte, il gentile è sostituito da un ipocorico : una designazione affettuosa o cordiale, che all'inizio potrebbe essere dispregiativa. Quelli nati a Città del Messico, in questo contesto, sono chiamati con il "chilangos " ipocorico invece dei "mexiqueños", "capitalinos" o "defeños" ( distretto federale ).

Raccomandato
  • definizione: preavviso

    preavviso

    In latino è dove possiamo dire che l'origine etimologica del termine preaviso si trova, poiché è il risultato della somma di due componenti di detta lingua: -Il prefisso "pre", che significa "prima". - "Visum dell'annuncio", che può essere tradotto come "avviso". Un
  • definizione: vertigine

    vertigine

    Dal vertice del latino, la vertigine è un disordine del senso di equilibrio caratterizzato da una sensazione di mancanza di stabilità . La persona che soffre di vertigini sente che gli oggetti ruotano attorno a lui o che lui stesso sperimenta un movimento rotatorio del corpo . La vertigine può essere accompagnata da nausea, vomito e altre manifestazioni fisiche. A
  • definizione: igrometro

    igrometro

    Un igrometro è un dispositivo utilizzato per misurare l' umidità dell'aria . È uno strumento che, nel campo della meteorologia , è usato per sapere quale livello di umidità è registrato nell'atmosfera. Tipicamente, l'igrometro misura altre quantità in una sostanza che assorbe l'umidità. Quando
  • definizione: decorazione

    decorazione

    Il termine decorazione , la cui origine deriva dal latino decoratĭo , si riferisce al compito di decorare . Questo verbo, d'altra parte, è collegato a abbellire o abbellire qualcosa . Il concetto, d'altra parte, può nominare ciò che decora, le cose che sono usate per decorare e l' arte che è specializzata in come combinare ornamenti e altri oggetti di ornamento. Ad
  • definizione: impatto ambientale

    impatto ambientale

    L' impatto ambientale è l'effetto causato da un'attività umana sull'ambiente . L'ecologia , che studia la relazione tra gli esseri viventi e il loro ambiente, è responsabile della misurazione di questo impatto e cerca di minimizzarlo. Ad esempio: "L'affondamento della petroliera ha avuto un impatto ambientale di proporzioni gigantesche per l'ecosistema dell'Oceano Pacifico" , "Se le compagnie minerarie decidono di stabilirsi nella nostra città, dovranno dimostrare che l'impatto ambientale dei loro progetti sarà ridotto" , "El l'ip
  • definizione: quasar

    quasar

    La nozione di quasar è usata in astronomia per indicare un certo tipo di corpo celeste , caratterizzato dall'essere la classe di stelle più lontana nell'universo . Di dimensioni ridotte, i quasar si distinguono per l'emissione di radiazioni in tutte le frequenze e per la loro importante luminosità . C