Definizione punto

Punto, dal punctum latino, è un segnale circolare, solitamente di piccole dimensioni, che è percepibile su una superficie per contrasto di colore o rilievo. Ad esempio: "Qual è il punto rosso nel mezzo del muro?", "Quando sono andato a cercare l'immagine, mi sono reso conto che era pieno di piccoli punti blu" .

punto

Per l' ortografia, un punto è la nota che è scritta sul i e il j, e il segno che indica la fine del senso grammaticale e logico di una frase . Lo stesso segno viene utilizzato anche dopo le abbreviazioni ( Mr., Dr. ).

Partendo da quel significato di segno con cui si conclude una frase, dobbiamo sottolineare che esistono tre classi diverse: punto e seguito, che conclude una frase ma non il paragrafo; punto e parte, che a differenza del precedente conclude un paragrafo; e punto finale, che è quello che viene inserito come l'ultimo elemento di un testo.

Tutto questo senza dimenticare che ci sono due punti, che sono posti verticalmente uno sopra e l'altro e che funzionano come segni di punteggiatura. Nel loro caso, sono usati per inserire una citazione testuale, per iniziare un'enumerazione, per far posto a una lista numerata o per stabilire la presenza successiva di una spiegazione.

Allo stesso modo, all'interno di quella che sarebbe la lingua, dovremmo anche fare riferimento a quelli noti come ellissi. Questi sono composti da tre punti stabiliti orizzontalmente uno dopo l'altro che sono posti alla fine di una frase per chiarire che questo potrebbe avere una continuazione, per segnalare un'interruzione di un commento o per lasciare una frase in sospeso, tra le altre funzioni .

In determinati giochi, i punti sono le unità di punteggio che consentono di tracciare il punteggio e definire chi è il vincitore: "Los Angeles Lakers ha vinto per quindici punti di differenza con Chicago Bulls", "Roger Federer ha un punto di incontro con il suo servizio" .

Nel caso, ad esempio, nel basket ci sono diversi colpi che riescono a compensare con un numero diverso di punti. I giocatori che colpiscono e prendono la palla nel canestro nei tiri liberi otterranno un punto. Coloro che fanno lo stesso all'interno dell'area che è limitata dalla linea di tre, otterranno due punti. E, infine, coloro che riescono a segnare oltre la linea dei tripli, aggiungeranno tre punti al loro tabellone.

In un senso simile, i punti sono usati per qualificare gli esami o qualsiasi cosa possa essere valutata attraverso una certa scala : "Ho ottenuto otto punti su dieci nel mio esame di matematica", "La critica argentina ha messo solo tre punti a questo film ", " L'ala cilena ha ottenuto una prestazione qualificata con dieci punti dalla maggior parte dei media locali " .

Un punto può anche essere un luogo o un luogo ( "Abbiamo convenuto che il punto d'incontro sarebbe la pasticceria che si trova di fronte alla piazza" ), un'occasione favorevole o opportuna ( "Abbiamo raggiunto il punto in cui tutto è utile per noi" ) o ognuno dei temi in questione è un discorso, una conferenza o simili ( "Andremo al terzo punto, dedicato ad analizzare le caratteristiche tecniche di questa nuova macchina" ).

Raccomandato
  • definizione popolare: mezzi

    mezzi

    Il termine medio , in uno dei suoi significati più comuni, rappresenta la metà di una cosa . Ad esempio: " Taglia quell'arancia nel mezzo e prendimi una metà, per favore" , "Ho letto un libro di mezzo, ho lasciato circa 250 pagine" , "Ieri ho lasciato cadere un piatto e l'ho spezzato nel mezzo" . M
  • definizione popolare: I Macanudo

    I Macanudo

    L' aggettivo macanudo è usato nel linguaggio colloquiale per alludere a ciò che, in senso fisico o simbolico, è buono o piacevole . Il termine può essere usato per qualificare una persona, una situazione o un oggetto. Un bravo ragazzo è gentile e gentile . Ad esempio : "Ieri ho incontrato il ragazzo di Laura, ho pensato che fosse un ragazzone" , "Il mio capo è fantastico, spesso mi permette di lasciare l'ufficio prima, così posso passare più tempo con i miei figli" , "pensavo fosse qualcuno Macanudo, ma è finito per essere un argomento molto complicato " .
  • definizione popolare: ricevuta delle tasse

    ricevuta delle tasse

    Ricevuta è una parola con diversi usi. In questo caso, vogliamo evidenziare il suo significato come il documento che registra la ricezione di qualcosa. Le tasse , d'altra parte, sono i pagamenti che un professionista riceve in cambio di svolgere la sua attività e offrire i suoi servizi. Con questo in mente, possiamo capire che una ricevuta di tasse o una ricevuta per le tasse è un documento che certifica la consegna e il ricevimento di un pagamento a un lavoratore per un servizio reso. A
  • definizione popolare: remissione

    remissione

    In latino è dove troviamo l'origine etimologica della parola remissione. In questo senso possiamo dire che emana da "remissio", che è il risultato della somma di tre componenti: • Il prefisso "re-", che indica "all'indietro". • Il termine "missus", che può essere tradotto come "inviato". • Il
  • definizione popolare: sacrilegio

    sacrilegio

    La parola latina sacrilegum divenne, nella nostra lingua , sacrilegio . Si tratta di irriverenza verso qualcosa che è considerato sacro, riverito o immacolato . Ad esempio: "Il sacerdote era oltraggiato dal sacrilegio commesso dalla donna nella messa" , "Era un sacrilegio: è entrato in chiesa nudo e ha iniziato a ballare davanti ai fedeli" , "Quando il cantante ha calpestato la bandiera, il il pubblico locale era furioso per il sacrilegio " .
  • definizione popolare: scontro

    scontro

    Con origine etimologica in latino, frustum è un concetto che, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), è usato per riferirsi a un rombo . Il rumore, in questo senso, è un suono di grande intensità. Ad esempio: "La ragazza fu sorpresa di sentire un ruggito di origine sconosciuta che sembrava provenire dal piano terra" , "Quando il rumore cominciò a svanire, capii che la discussione era giunta al termine" , "Il rombo del tuono lo fece Nota che la pioggia era imminente . &qu