Definizione giustizia

Cosa è giusto e cosa no? Difficile da conoscere e da definire. La giustizia dipende dai valori di una società e dalle credenze individuali di ogni persona.

Il concetto ha origine nel termine latino iustitĭa e consente di chiamare la virtù cardinale che implica l'inclinazione a dare a ciascuno ciò che gli appartiene o ciò che lo riguarda. La giustizia può essere intesa come ciò che deve essere fatto secondo ciò che è ragionevole, equo o indicato dalla legge .

giustizia

Ad esempio: "Voglio giustizia e che i colpevoli siano condannati", "Non c'è giustizia nel mondo! Lavoro dieci ore al giorno e ho a malapena abbastanza da comprare del cibo "" Nessuna società può raggiungere la pace se non ha giustizia " .

D'altra parte, la giustizia si riferisce alla magistratura e sanzioni o sanzioni . In questo modo, quando la società "chiede giustizia" di fronte a un crimine, ciò che fa è chiedere allo Stato di garantire che il crimine venga giudicato e punito con la punizione che merita secondo la legge attuale.

Partendo da questo significato, potrebbero essere presentati diversi esempi che servono a capirlo molto meglio. Questi sono i seguenti: "Il Presidente della Camera di Corte era incaricato di impartire la giustizia e dichiararsi colpevole al detenuto" o "Dopo aver tentato di risolvere il conflitto attraverso il dialogo e non aver raggiunto i risultati attesi, Miguel è andato al giustizia per mettere fine agli eventi spiacevoli che lo hanno affrontato con il suo vicino. "

In generale, è possibile affermare che la giustizia ha una base culturale (secondo il consenso condiviso a livello sociale su ciò che è buono e ciò che è cattivo) e un fondamento formale (che implica una certa codificazione nelle leggi scritte applicate da tribunali o giudici).

In questo senso, si deve sottolineare che la giustizia è solitamente simboleggiata dalla figura di una donna che tiene in equilibrio la mano e gli occhi coperti da una benda. Quindi, l'espressione "la giustizia è cieca" è spesso usata regolarmente.

Con questa frase, si tenta di chiarire che la giustizia non "guarda" a chi deve giudicare di agire in modo arbitrario, ma al contrario. Cioè, che agisce in modo equo e sempre trattando tutti i cittadini allo stesso modo indipendentemente dalla loro razza, sesso, condizione sessuale, origine ... Siamo tutti uguali davanti alla legge.

Alcuni principi che, tuttavia, non sono sempre stati mantenuti nel corso della storia. Per i responsabili di impartire la giustizia in determinati periodi o eventi, è stato tolto il bendaggio per agire come volevano e sempre a seconda di chi era la persona che dovevano giudicare.

Ciò è accaduto in modo particolarmente significativo durante la fase in cui l'Inquisizione era operativa o durante il regime di Hitler. In quest'ultimo caso, gli ebrei furono privati ​​di tutti i loro diritti o libertà.

In materia di religione, la giustizia è un attributo che appartiene a Dio e che gli consente di ordinare le cose secondo i meriti. La giustizia divina, quindi, è legata alle disposizioni della divinità per premiare o punire ogni persona.

Raccomandato
  • definizione: biodiesel

    biodiesel

    Il biodiesel è un biocarburante che viene utilizzato come sostituto del gasolio , un carburante noto anche come gasolio o gasolio . È una sostanza prodotta da grassi animali o oli di origine vegetale sottoposti a diversi processi industriali. Il biodiesel viene solitamente miscelato con il gasolio proveniente dal petrolio .
  • definizione: viale

    viale

    Boulevard è un termine francese che non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). La parola che appare è boulevard , derivata da questo concetto della lingua francese. Comunque, è normale che nella nostra lingua si usi anche la parola viale. Un viale o un viale, in breve, è una strada o un viale alberato che si distingue per essere molto ampio . In
  • definizione: totale

    totale

    Per trovare il significato del termine proferir, la prima cosa da fare è determinare la sua origine etimologica. E in questo senso possiamo stabilire che deriva dal latino, in particolare dal verbo "proferre", che può essere tradotto come "dichiarare o manifestare" e che è composto da due parti differenti: -Il prefisso "pro-", che significa "avanti". -
  • definizione: pensiero magico

    pensiero magico

    Prima di addentrarci pienamente nella spiegazione del significato del pensiero magico, è necessario procedere alla determinazione dell'origine etimologica delle due parole che compongono il termine. Nello specifico, nel fare ciò scopriamo le seguenti caratteristiche: • Il pensiero, emana dal latino. Pi
  • definizione: vivace

    vivace

    Vivace , originario della parola latina vivax , è un aggettivo che può riferirsi a quello o che ha energia , vigore o forza . Ad esempio: "La madre, esausta, si è seduta sulla panchina mentre la sua vivace figlia continuava a correre e saltare" , "Dopo un mese in ospedale, lo scrittore è stato visto sorridente e vivace per il compleanno del suo editore" , " Abbiamo una città vivace e prospera che non smette di crescere " . È m
  • definizione: poligono

    poligono

    In greco. In questa lingua è dove possiamo trovare chiaramente l'origine etimologica del termine poligono che analizzeremo in profondità di seguito. Più esattamente possiamo determinare che quell'origine è nell'unione di due parole: poly , che può essere tradotto come "molti", e gono che è sinonimo di "angolo". Quin