Definizione capelli

Il termine latino capillus è venuto nella nostra lingua come capelli . Il concetto è usato per nominare i capelli : il filo sottile di origine corneo che si sviluppa sulla pelle di alcuni animali.

capelli

L' idea dei capelli, in questo modo, può alludere a un capello oa tutti loro. Ad esempio: "Questo pomeriggio andrò a tagliarmi i capelli", "Mio figlio ha tinto i suoi capelli viola", "Cameriere! C'è un capello nella mia zuppa . "

I capelli hanno origine in una radice e poi si diffondono su un gambo . Sorge in un follicolo pilifero del cuoio capelluto ed è composto da cheratina . Grazie alle sostanze fornite dai vasi sanguigni, i capelli possono crescere.

Anche se i peli si estendono quasi per tutto il corpo, la nozione di capelli è solitamente limitata ai capelli che coprono la testa. La funzione di questi capelli è di proteggere la testa e preservare il calore corporeo.

Oltre alla funzione organica o fisica, i capelli svolgono anche un ruolo sociale importante poiché ha una grande influenza sull'estetica personale . Una persona può lasciare crescere i suoi capelli come simbolo di ribellione o aderenza ad un certo gruppo (come il movimento hippie); Puoi persino eliminarlo del tutto con lo stesso obiettivo.

A seconda dei gusti e delle imposizioni sociali, la cura dei capelli può occupare una parte molto importante dell'igiene personale o essere praticamente insignificante. Ad esempio, molte persone decidono di investire tempo e denaro in prodotti idratanti e rivitalizzanti per mostrare i capelli lucidi e setosi, mentre altri semplicemente li rimuovono abitualmente.

Una delle idee che alimenta il maschilismo in molte parti del mondo è che solo le donne possono o dovrebbero usare i capelli lunghi, anche se fortunatamente sempre più uomini e donne vengono rilasciati e sembrano ciò che vogliono veramente apparire .

Combinare i capelli è un'attività molto salutare, sia per massaggiare il cuoio capelluto che per eliminare i peli morti che sono caduti. Contrariamente a quanto alcuni temono, il calo eccessivo osservato in determinati periodi dell'anno non è un segno di calvizie imminente, ma parte del naturale processo di rinnovamento dei capelli.

In alcuni paesi, è noto come capelli d'angelo, d'altra parte, per un tipo di pasta che è fatta con amido di mais, farina di mais e acqua . Sono tagliatelle molto sottili la cui cottura non richiede più di quattro minuti. Anche se possono essere mangiati con diverse salse, i capelli d'angelo sono anche usati per fare le zuppe.

Questo stesso termine, capelli d'angelo, può avere un significato completamente diverso. In Spagna, ad esempio, si parla di caramelle al cayote o alla zucca realizzate caramellando le fibre della polpa del frutto. A seconda del paese e della regione, vengono utilizzati Curcubita ficifolia (alcayota, chiverre, cydra cayote o victoria), Sechium edule (chayote) o Curcubita maxima (zucca gigante o zucca).

Per fare i capelli d'angelo è necessario cuocere la polpa in sciroppo fino a formare sottili fili color oro. Alcune ricette richiedono la stessa quantità di zucca dello zucchero. Altri ingredienti sono solitamente cannella e succo di limone, che servono a migliorare l'aroma della miscela.

In Spagna, i capelli dell'angelo dolce sono molto usati per riempire torte e dolci, come empanadillas, ensaimadas di Maiorca e coca. È anche un componente fondamentale della bayonne (noto anche come il cortadillo de cidra ), un dolce fatto con pasta sfoglia che viene solitamente servita in porzioni rettangolari.

Raccomandato
  • definizione popolare: qualità

    qualità

    Il primo passo che è necessario compiere per determinare l'essenza del concetto di qualità di cui ci stiamo occupando ora è stabilire la sua origine etimologica. In questo senso, dobbiamo sottolineare che si trova nella parola latina qualĭtas , che a sua volta deriva dal greco e più precisamente dal termine ποιόόης . Le qualità
  • definizione popolare: nepotismo

    nepotismo

    È noto come nepotismo alla predilezione esagerata che alcuni funzionari pubblici attivi che occupano posizioni pubbliche hanno nei confronti della loro famiglia , amici intimi e amici quando fanno concessioni o assumono dipendenti statali. In questi casi, l' individuo che accede a un lavoro pubblico raggiunge l'obiettivo a causa della sua vicinanza e lealtà al governatore o al funzionario in questione, e non per i suoi meriti o abilità. N
  • definizione popolare: risorse umane

    risorse umane

    Un'azienda ha vari tipi di risorse che gli permettono di funzionare e raggiungere i suoi obiettivi. I dipendenti, i lavoratori e i collaboratori sono ciò che costituisce ciò che è noto come risorse umane di un'entità. Il concetto è anche usato per nominare il dipartimento, l'ufficio o la persona che si dedica all'analisi, alla scelta, all'assunzione, alla formazione e al mantenimento dei lavoratori di un'azienda . Ad
  • definizione popolare: martire

    martire

    Questo termine deriva da una parola latina. E serve per riferirsi a un individuo che soffre o muore per difendere le proprie convinzioni e convinzioni . Nella società occidentale, il concetto è spesso usato per nominare colui che muore in difesa di Gesù Cristo e della religione cristiana. Il cristianesimo cominciò a usare la nozione di martire per riferirsi a persone che furono torturate o fucilate per difendere Cristo e diffondere le loro convinzioni religiose. Ne
  • definizione popolare: testo argomentativo

    testo argomentativo

    Un testo è un discorso scritto o orale che ha coerenza. L'argomentativo , d'altra parte, è quello relativo ad un argomento (l'argomento di un'opera o il ragionamento che consente una dimostrazione). Si chiama testo argomentativo , quindi, al discorso che esercita ragioni diverse per ottenere la persuasione del ricevente.
  • definizione popolare: forza fisica

    forza fisica

    Per la fisica , una forza è la causa che permette di alterare lo stato di movimento o il riposo di un corpo , o che rende possibile la sua deformazione . Il concetto, derivato dalla parola latina Fortia , può riferirsi alla capacità di spostare qualcosa, esercitare una resistenza o sostenere un peso. L