Definizione atonia

Il concetto di atonia si riferisce alla mancanza di forza o energia . Il termine è spesso usato nel campo della medicina per riferirsi alla debolezza dei muscoli o dei tessuti .

atonia

L' atonia uterina, in questa cornice, consiste nella perdita di vigore dei muscoli dell'utero, una peculiarità che impedisce la contrazione dell'organo. Questa atonia fa sì che, dopo una nascita, l'utero non si contragga come dovrebbe chiudere i vasi sanguigni.

Al momento del parto, quando la donna partorisce il bambino ed espelle la placenta, inizia un processo di contrazione uterina che minimizza il sanguinamento postpartum . Se il meccanismo non viene eseguito, l'atonia uterina viene generata da un'emorragia profusa e dalla comparsa di grumi e lividi che causano dolore alla donna . Come se ciò non bastasse, la mancanza di intervento in un caso di atonia uterina può portare alla morte.

Tra i motivi che possono causare atonia uterina, sono i seguenti:

* Mancanza di ossitocina, l'ormone secreto dall'organo chiamato ghiandola pituitaria per aiutare con la contrazione dell'utero e l'aumento del latte;

* gravidanze multiple Ciò è stato dimostrato attraverso varie statistiche, poiché in tal caso la fibra uterina deve acquisire una elasticità maggiore di quella necessaria per consegnare un bambino singolo;

* bambini grandi, un fenomeno che ha conseguenze simili a quelle del punto precedente;

* Accreta placentare, l' aderenza anormale della placenta al muro dell'utero. È stato osservato che in questo problema è molto difficile rimuovere la placenta;

* storia di questo stesso disturbo;

* consegna tardiva della placenta, cioè quando l'uscita dell'adnexa fetale e la placenta richiede più di 20 minuti. Questo può accadere per diversi motivi, ad esempio il bambino non è molto pieno e la placenta è troppo vicina all'utero per evitare che cada.

* una nascita molto ampia, una gravidanza multipla che causa un'eccessiva distensione e la presenza di un tumore benigno noto come mioma.

È importante notare che non è possibile prevenire l'atonia uterina prima del parto e per questo motivo l' intervento immediato ha un valore inestimabile. Ciò non significa che l'esperienza dei professionisti li aiuti a intuire la presenza di questa complicazione, ma in generale non hanno molto tempo per agire.

Molti ospedali hanno optato per la consegna diretta, che consiste nel somministrare un farmaco alla madre non appena il bambino ha lasciato l'utero, per promuovere la contrazione . Dal momento che l'atonia non appare sempre non appena si è verificato un travaglio, è anche normale controllare la madre per un minimo di due ore, fino a che le costanti non si siano normalizzate.

Per trattare l'atonia, è possibile fare ricorso a massaggi, alla fornitura di farmaci (come l'ossitocina esogena) oa un intervento chirurgico, a seconda del caso. Il massaggio è la prima misura stabilita dal protocollo per reagire all'emorragia anormale, ed è effettuata strofinando l'intestino; Può anche essere combinato con uno dall'interno dell'utero, in quella che è nota come manovra bimanuale .

L'atonia può anche essere gastrointestinale (di solito come effetto di un'operazione), vescica (una conseguenza dell'anestesia, per nominare una possibilità) o altro.

Oltre la medicina, l'idea di atonia è usata come sinonimo di apatia o mancanza di volontà : "L'atonia adolescenziale preoccupa gli psicologi", "Quando sono stato licenziato, ho passato diversi mesi a letto, vittima di atonia" .

Raccomandato
  • definizione popolare: tensione

    tensione

    Il settore del tronco che è sotto la terra e che è collegato alle radici è chiamato un ceppo . L'uso più comune della nozione si riferisce specificamente al tronco della vite e, per estensione, all'intera pianta che ha l' uva come frutto. La vite è un genere che ha diverse specie e appartiene al gruppo familiare delle vitácee . Si t
  • definizione popolare: risocializzazione

    risocializzazione

    La Royal Spanish Academy ( RAE ) non riconosce il concetto di re - socializzazione . Sì, include nel suo dizionario, d'altra parte, la parola socializzazione come il processo e il risultato della socializzazione (la promozione di condizioni che contribuiscono allo sviluppo delle persone). Se prendiamo in considerazione l'inclusione del prefisso, possiamo affermare che la ri-socializzazione consiste nel ri-socializzare .
  • definizione popolare: cibo

    cibo

    Il cibo è ciò che gli esseri viventi mangiano e bevono per la loro sussistenza . Il termine deriva dal latino alimentum e consente di nominare ciascuna delle sostanze solide o liquide che nutrono gli esseri umani , le piante o gli animali. Oltre a tutto questo è importante sapere che il cibo può essere classificato in diversi tipi. Tu
  • definizione popolare: facciata

    facciata

    La facciata è la facciata esterna di un edificio . Il concetto consente di fare riferimento a tutte le pareti esterne dell'edificio, ma, in generale, il termine è usato per riferirsi alla facciata principale o facciata anteriore . Ad esempio: "Il proprietario del teatro ha investito un sacco di soldi per sistemare la facciata" , "I biglietti saranno in vendita nelle biglietterie della facciata posteriore" , "I manifestanti hanno gettato pomodori verso la facciata del comune" .
  • definizione popolare: resquemor

    resquemor

    Resquemor è un termine usato per riferirsi al sentimento causato da una domanda che genera dolore, disagio, dolore o rabbia . Ad esempio: "Le parole del deputato provocavano risentimento tra i vicini" , "Dobbiamo porre fine al conflitto senza resquemores" , "Le notizie hanno causato la resquemorazione nei parenti delle vittime" .
  • definizione popolare: zucca

    zucca

    Lo squash è chiamato la zucca (una pianta che appartiene alla famiglia delle cucurbitacee ) e il suo frutto (che è commestibile e può avere diverse dimensioni, forme e colori). In generale, il concetto si riferisce alla bacca carnosa che può essere consumata in più modi. Sebbene ci siano molti tipi di zucca secondo i diversi generi delle cucurbitacee, si può dire che le zucche sono grandi, hanno un guscio duro e ospitano numerosi semi o tubi . A se