Definizione opus

Opus è una parola latina che può essere tradotta come "lavoro" . Il termine è usato in spagnolo in diversi modi. Di seguito ne spieghiamo alcuni.

Opus Dei

Nel campo della musica, il concetto può essere usato per nominare un'opera con il suo numero corrispondente all'interno della cronologia produttiva del suo creatore.

Questa catalogazione cominciò ad essere usata nel diciassettesimo secolo essendo molto comune nella musica classica, sebbene non tutti la usassero. Compositori come Ludwig Van Beethoven nominarono le loro opere come opus e le numerarono, mentre altri non numerarono le loro opere o lo fecero senza seguire una logica . Il tipo di nomenclatura utilizzata era composto dall'abbreviazione del termine (op.) Seguito dal numero corrispondente alla composizione in base alle creazioni precedenti.

C'è anche un'altra nomenclatura che è "WoO" che si riferisce all'espressione Werk ohne Opuszahl (opera senza numero di opus) che, nel caso di Beethoven appare in quelle opere che non ha nominato e che sono state successivamente denominate in questo modo. D'altra parte "Op. posth. "è l'abbreviazione di opus posthumus (lavoro pubblicato postumo) che è la nomenclatura ricevuta da quelle creazioni trovate dopo la morte del suo creatore e che, anche se avevano una nomination che questa aveva messo loro, gli editori hanno posto questo chiarimento.

opus È importante notare che il plurale dell'opera è opera e la sua abbreviazione Opp. questo tipo di nomenclatura era più utilizzato da Bach, Haydn e Mozart che componevano opere che in se stesse erano formate da diversi pezzi diversi.

In generale il nome delle opere è stato messo dall'editore e non dagli stessi compositori, questo ha portato allo stesso pezzo pubblicato in diversi periodi storici che potrebbero avere una differenza nella sua nomenclatura. Nel caso di Beethoven, tuttavia, è stato lui stesso a numerare le sue opere e lo ha fatto con un ordine relativamente rigoroso, il che rende il compito di recuperare e trovare tutto ciò che compone questo musicista in modo molto più semplice.

Le opere appartenenti a autori barocchi che non erano titolati all'epoca, successivamente hanno ricevuto una nomenclatura data dai loro editori. Per fare questo, è stata stabilita una catalogazione che permettesse di identificare facilmente l'ordine dei vari compositori e di se stesso delle sue opere. L'ordine delle composizioni di ciascun autore è cronologico e risponde al momento in cui è stato pubblicato.

Seguendo la sfera dell'arte, l'espressione opus magnum (o magnum opus ) è usata per indicare l'opera più importante o più famosa di un creatore: "L'opus magnum della regina è Rapsodia bohémienne" . Questa frase era anche usata nell'alchimia con riferimento alla procedura che cercava di creare la pietra filosofale.

L'Opus Dei, d'altra parte, è un'organizzazione religiosa che appartiene alla Chiesa cattolica . Questa entità è stata creata dal sacerdote spagnolo Josemaría Escrivá de Balaguer, che è stato canonizzato da Giovanni Paolo II nel 2002 .

Con oltre 88.000 membri (per la maggior parte laici), l' Opus Dei difende la dottrina cattolica e sostiene che tutti gli esseri umani dovrebbero dirigere le loro vite quotidiane verso la santità. Alcuni gruppi di opposizione, tuttavia, denunciano l' Opus Dei per aver annullato la libertà dei suoi membri e per aver fatto ricorso a tattiche aggressive per attirare nuovi fedeli.

L'Opus Dei ha anche ricevuto critiche per le sue posizioni politiche, dal momento che l' organizzazione arrivò persino a sostenere la dittatura di Francisco Franco in Spagna .

Raccomandato
  • definizione popolare: guida

    guida

    La guida è l' azione e l'effetto della guida (trasportare, trasportare, guidare, dirigere). Il termine deriva dalla parola latina conductio e ha diverse applicazioni e usi. La conduzione dell'elettricità è la trasmissione della carica elettrica attraverso un cavo o un altro corpo . Il concetto è usato in modo simile per riferirsi alla conduzione del calore . La
  • definizione popolare: catena trofica

    catena trofica

    Il concetto di catena trofica è usato per indicare le interrelazioni stabilite da esseri viventi che si nutrono l'un l'altro in un certo ordine. L'idea di catena si riferisce al fatto che un organismo ne mangia un altro e, a sua volta, viene mangiato da una terza parte. Chiamata anche catena alimentare , la catena trofica rivela i legami alimentari tra decompositori, consumatori e produttori .
  • definizione popolare: effetto

    effetto

    Originario del termine effectus latino, il termine effetto presenta una grande varietà di significati e usi, molti dei quali legati alla sperimentazione scientifica . Il suo significato principale presenta l'effetto di ciò che è ottenuto come risultato di una causa . Il legame tra una causa e il suo effetto è noto come causalità . Per
  • definizione popolare: fungibile

    fungibile

    L' etimologia del fungibile ci porta alla parola latina funghi , che può essere tradotto come "da spendere" ; D'altra parte, il suffisso -ble si riferisce alle cose che vengono consumate con l'uso. Precisamente, il concetto è usato per descrivere ciò che, quando viene usato, viene consumato . U
  • definizione popolare: contabile

    contabile

    La contabilità è ciò che appartiene o si riferisce alla contabilità (l'attitudine delle cose a ridurle a calcoli o il sistema adottato per tenere i conti in un ufficio pubblico o privato). Il termine, che deriva dal latino computabĭlis , consente anche di riferirsi in generale a tutto ciò che può essere contato . Un co
  • definizione popolare: ira

    ira

    Ira è un termine di origine latina che si riferisce alla rabbia e alla violenza . È una congiunzione di sentimenti negativi che genera rabbia e indignazione. Ad esempio: "Il gesto dell'attaccante ha suscitato l'ira dei sostenitori rivali " , "L'uomo d'affari ha vissuto un giorno di rabbia: prima ha insultato un passante, poi ha spinto un vicino e infine ha colpito un poliziotto" , "Il fallimento dell'arbitro ha causato l'ira della gente, che non ha esitato a lanciare oggetti contundenti nel campo " .