Definizione ecologia

L'ecologia è la specialità scientifica incentrata sullo studio e l'analisi del legame che si instaura tra gli esseri viventi e l'ambiente che li circonda, inteso come la combinazione di fattori abiotici (tra cui possiamo citare il clima e la geologia) e il fattori biotici (organismi che condividono l'habitat). L'ecologia analizza anche la distribuzione e la quantità di organismi viventi come risultato della relazione di cui sopra.

Va notato che Ökologie è un concetto che risale alla fine del 1860 ed è stato coniato dal biologo e filosofo di origine tedesca Ernst Haeckel . Questa parola è composta da due parole greche: oikos (che significa "casa", "residenza" o "casa" ) e loghi (un termine che, tradotto in spagnolo, è inteso come "studio" ). Pertanto, l'ecologia è definita precisamente come "lo studio delle famiglie" .

Sebbene l'origine del termine sia dubbia, il ricercatore Haeckel è riconosciuto come uno dei suoi creatori, che quando iniziò a sviluppare i suoi esperimenti, Haeckel, che lo definì come quella branca della scienza che ruota attorno all'interazione di ogni essere Vivo con la superficie che lo circonda. Tuttavia, nel tempo ha esteso il concetto per comprendere l' analisi delle proprietà del mezzo, compreso lo spostamento di materia ed energia e la sua evoluzione come risultato della presenza di assemblaggi biologici.

Attualmente e per diversi anni, l'ecologia è strettamente legata a un movimento politico e sociale eterogeneo, che cerca di agire in difesa dell'ambiente. Gli ecologisti fanno diversi reclami sociali, propongono la necessità di riforme legali e promuovono la consapevolezza sociale per raggiungere il loro obiettivo principale, ovvero la conservazione della salute umana senza danneggiare o disturbare l'equilibrio degli ecosistemi naturali.

Per questo motivo, la causa ambientale (nota anche come movimento ambientalista o ecologista ) si concentra su tre grandi questioni di portata universale: la conservazione e la rigenerazione delle risorse naturali; la protezione della fauna selvatica e la riduzione del livello di inquinamento generato dall'umanità.

Un elemento fondamentale dell'ecologia è l' omeostasi, che consiste nel fatto che tutte le specie che abitano in un ambiente naturale equilibrato tendono a autoregolarsi e rimanere più o meno costante nel numero di abitanti, in questo modo l'ambiente assicura un'equa distribuzione del risorse e non ne soffrirete mai la mancanza. In un ambiente che è stato modificato dalla mano dell'uomo, l'omeostasi è più difficile da trovare e per questo motivo si verificano squilibri naturali .

L'ecologia è attualmente considerata una branca delle scienze biologiche ed è responsabile dello studio delle interazioni tra gli organismi viventi e l'ambiente naturale in cui vivono. È una scienza multidisciplinare che per sviluppare come tale ha bisogno di altre scienze per comprendere la totalità dello studio dell'ambiente. Tra queste altre scienze sono la climatologia, la biologia, l'etica e l'ingegneria chimica .

Tutti i processi biotici sono caratterizzati dal trasferimento di energia, ecco perché possono essere studiati dalla fisica e compresi nelle loro leggi naturali; dei processi metabolici e fisiologici dei sottosistemi, la chimica è coinvolta perché dipende dalle reazioni chimiche. La struttura dei biomi è studiata dalla geologia perché è intimamente legata alla struttura geologica del sogno e gli esseri viventi che interagiscono con l'ambiente possono modificare la loro geologia. Per quanto riguarda i calcoli, le statistiche e le proiezioni per trarre conclusioni da informazioni specifiche e numeriche, la matematica è responsabile per studiarle. Per studiare ogni aspetto della vita in un ecosistema, l'ecologia usa altre scienze, per questo motivo si dice che sia multidisciplinare .

Per studiare gli ecosistemi, l'ecologia stabilisce diversi livelli di organizzazione, che sono: essere (tutto ciò che esiste, vivo o inerte), individuo (qualsiasi essere vivente qualunque sia la sua specie), specie (gruppo di individui che condividono un genoma, con caratteristiche fenotipiche), popolazione (individui di una specie che condividono l'habitat), comunità (insieme di popolazioni che condividono l'habitat), ecosistema (combinazione e interazione tra fattori biotici e abiotici in natura), bioma (comunità di piante che condividono un'area geografica ) e biosfera (un insieme di ecosistemi che fanno parte del pianeta, un'unità ecologica che si riferisce all'intera parte abitata del pianeta).

Gli scienziati che ricercano e sviluppano le teorie dell'ecologia sono chiamati ecologisti . Ci sono due rami dell'ecologia che sono l' autoecologia (le singole specie e le loro molteplici relazioni con l'ambiente) e la sinecologia (le comunità e le loro relazioni con l'ambiente). A loro volta, secondo quello che gli ecologi indagano collaborano con un certo tipo di ecologia, come:

L' ecologia del comportamento è responsabile dello studio delle tecniche di raccolta degli alimenti, degli adattamenti alla predazione o dei disastri naturali e delle relazioni riproduttive.

L' ecologia delle popolazioni è responsabile dello studio dei processi che hanno a che fare con l'omeostasi, la distribuzione e l'abbondanza di popolazioni, animali e piante. Fluttuazioni del numero di individui di ogni specie, relazioni predatore-preda e genetica della popolazione.

L' ecologia delle comunità è responsabile dello studio del funzionamento e dei modi di organizzare una comunità, formata da popolazioni interagenti. Questi ecologisti studiano le gamme della specie, i motivi che rendono alcuni più numerosi di altri e i fattori che influenzano la stabilità della comunità.

Paleoecologia, d'altra parte, è un'area importante che studia gli organismi fossili. Dallo studio delle specie del passato puoi capire le tecniche di raccolta, riproduzione e altre che hanno organismi attuali.

Raccomandato
  • definizione popolare: concorrenza

    concorrenza

    Il significato della parola competenza (dal latino competenceia ) ha due aspetti principali: da un lato, si riferisce al confronto o alla contesa svolta da due o più soggetti rispetto a qualcosa. Nello stesso senso, si riferisce alla rivalità tra coloro che affermano di avere accesso allo stesso, alla realtà che le aziende che lottano in un certo settore del mercato vivono quando vendono o chiedono lo stesso bene o servizio, e alla concorrenza che viene effettuata. f
  • definizione popolare: fosso

    fosso

    Venendo dalla cunetta italiana, il termine " fossato" è usato per riferirsi al fosso che viene creato ai lati di una strada o di una strada per ricevere acqua dalla pioggia. Raccogliendo l'acqua e indirizzandola verso un luogo dove non provoca alcun inconveniente, questi canali impediscono il percorso di circolazione da allagamenti.
  • definizione popolare: colloide

    colloide

    Il concetto di colloide è usato per nominare quella sostanza che, quando si trova in un liquido, si disperde a poco a poco. Un colloide è composto da due fasi: una fase disperdente o disperdente e una fase dispersa . La fase di dispersione è un fluido : una sostanza continua. La fase dispersa, d'altra parte, consiste delle particelle colloidali . I
  • definizione popolare: sito web

    sito web

    Il sito è un luogo che serve qualcosa o uno spazio occupato (o che può diventare uno). La nozione di Web , nel frattempo, fa riferimento a Internet , una rete di reti che consente l'interconnessione dei computer attraverso un insieme di protocolli chiamati TCP / IP . Un sito Web , quindi, è uno spazio virtuale su Internet . È
  • definizione popolare: stalkear

    stalkear

    Il concetto di stalkear deriva da un gambo , una nozione della lingua inglese che si riferisce a "stalking" . Stalkear è un neologismo emerso nel campo dei social network per nominare l'azione che una persona compie quando esamina i contenuti pubblicati da un altro utente. Chi stalkea, quindi, entra nei profili o nelle pagine che qualcuno ha sui social network come Facebook , Twitter o Instagram , per sapere cosa sta pubblicando.
  • definizione popolare: lezione

    lezione

    Il concetto di lezione (dal latino lectĭo ) ha molti usi e significati. Uno dei significati più comuni si riferisce all'istruzione della conoscenza teorica e / o pratica che un insegnante fa ai suoi discepoli o studenti. Ad esempio: "La lezione di storia greca mi è sembrata molto divertente" , "L'insegnante ha detto che la settimana prossima avremo una lezione di chimica in laboratorio" , "Dei venti bambini, solo tre erano soddisfatti delle lezioni del nuovo insegnante ". U