Definizione stupore

È noto come lo stupore di sorpresa, stupore, shock o sgomento causato da qualcosa di inaspettato o inaspettato . Lo stordimento può essere causato da un evento positivo (piacevole), ma anche da un evento negativo (dannoso o doloroso).

stupore

Ad esempio: "Il livello di gioco mostrato dalla squadra catalana non smette di provocare stupore negli amanti del calcio", "Non riesco a superare il mio stupore! Ieri sera ho visto come Santiago ha baciato Daniela ", " Lo sviluppo tecnologico della città tende a generare stupore tra i visitatori " .

Una scoperta scientifica può produrre stupore. Supponiamo che tutti gli esemplari conosciuti di una certa specie di insetti non misurino più di 5 centimetri. Se un entomologo scopre una famiglia di questi insetti con dimensioni che superano i 10 centimetri, la scoperta genererà stupore nell'intera comunità scientifica.

Varie situazioni che modificano la vita di tutti i giorni sono anche in grado di provocare stupore. Se un uomo che è sposato e ha figli e nipoti, improvvisamente inizia a camminare per le strade del suo quartiere vestito da donna, il suo aspetto può causare stupore in tutte le persone che lo conoscono. Lo stupore non implica una reazione positiva o negativa : è associato alla sorpresa causata da ciò che non era nelle previsioni.

Si chiama capacità di stupore per la facoltà della gente di essere sorpresa prima della nuova cosa e di apprenderla. Questa capacità è anche legata all'adattamento delle persone a un ambiente che cambia, poiché lo stupore deriva da un cambiamento nelle aspettative.

Inutile dire che gli esseri umani non sono gli unici in grado di sorprenderci, poiché anche il resto degli animali reagisce in questo modo a cose che superano il quadro del conosciuto e possono imparare da loro per comprenderli e, nel migliore dei casi, casi, controllarli a proprio vantaggio. Nella convivenza con cani e gatti, tra le altre specie considerate domestiche, milioni di persone osservano giorno per giorno come i loro compagni a quattro zampe si adattano mirabilmente alle nostre strutture.

Dopotutto, lo stupore è il primo passo verso la riflessione e la contemplazione, due punti fondamentali della filosofia. Per elevarci è necessario prima di tutto riconoscersi in una posizione di inferiorità rispetto alla conoscenza; Ciò non significa che dovremmo disprezzarci ma, in ogni caso, apprezzarci in modo equo e preciso. Nessuno può possedere la conoscenza assoluta, ed è per questo che lo stupore sorge davanti all'ignoto; Una volta a questo punto, abbiamo due opzioni: ignorarlo o cercare di capirlo.

Spesso associamo la capacità di meraviglia con l'infanzia, sebbene il legame tra i due concetti non sia altro che il risultato di imposizioni sociali . Se è vero che i bambini affrontano ogni giorno un volume maggiore di situazioni nuove e scioccanti, l'età adulta ci permette di andare alla ricerca di nuovi orizzonti, oltre la nostra cerchia di sicurezza. Prestare attenzione alla curiosità è una pratica sana; placarla è pericolosa.

Le grandi creazioni che rivoluzionano la scienza e la tecnologia non sarebbero possibili se i loro autori lasciassero i loro talenti crudi, ma dovessero risolverli sulla base di tecniche e conoscenze. Ciò richiede l' umiltà di cui sopra, che genera stupore per tutto ciò che è al di là delle loro possibilità e li incoraggia a demolire le sue mura.

Nell'infanzia, quindi, lo stupore è inevitabile, poiché è una delle risorse fondamentali che dobbiamo crescere e sviluppare. Nell'età adulta, d'altra parte, è facoltativo, anche se i suoi benefici sono incalcolabili per raggiungere i più alti livelli di auto-conoscenza e auto-miglioramento.

Raccomandato
  • definizione popolare: auto

    auto

    Se vogliamo scoprire quale sia l'origine etimologica della parola auto con cui abbiamo a che fare ora, dobbiamo andare in lingue come il greco. Ed è proprio in esso che possiamo trovare noi stessi con quell'origine, più esattamente ci imbattiamo nel fatto che esso proviene dalla parola auto che può essere tradotto come "da solo". A
  • definizione popolare: cameratismo

    cameratismo

    Per determinare il significato del termine cameratismo, è necessario conoscere la sua origine etimologica in anticipo. In questo caso possiamo stabilire che è una parola che deriva dal latino "camara", che era sinonimo di "stanza a volta". Una parola che, a sua volta, deriva dal greco "kámara", che aveva lo stesso significato. È
  • definizione popolare: console

    console

    Il console è un concetto legato alla politica e all'amministrazione . Attualmente l'uso più frequente del termine appare nelle relazioni diplomatiche , poiché il console è la persona autorizzata da uno Stato a proteggere i suoi cittadini in un paese straniero. Il console, quindi, è un funzionario del servizio straniero che si occupa di assistere le persone del paese di origine in un territorio straniero . L&#
  • definizione popolare: sedimento

    sedimento

    Dal sedimento latino, il sedimento è il materiale che, dopo essere stato sospeso in un liquido, finisce nel fondo a causa della sua maggiore gravità. Questo processo è noto come sedimentazione . La sedimentazione si verifica quando un materiale solido viene trasportato da una corrente d'acqua e si appollaia sul fondo del fiume, sul serbatoio, ecc. L
  • definizione popolare: giudicato

    giudicato

    Chi vuole conoscere a fondo il termine di prova che ora ci occupa, la prima cosa da fare è procedere alla scoperta della sua origine etimologica. In particolare, dobbiamo dire che questo è in latino perché emana dal verbo iudicare , che può essere tradotto come "dettare un verdetto". Un tribunale è un giudice unico o un collegio giudicante che concorre all'obiettivo di dare una sentenza . Il
  • definizione popolare: coalizione

    coalizione

    Per conoscere il significato del termine coalizione è necessario, in primo luogo, scoprire la sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo stabilire che è una parola che deriva dal latino medievale: "coalitio". È stato formato dalla somma di due componenti chiaramente delimitati: -La parola "coalitum", che è la supina del verbo "coalescere". -I