Definizione gotico

Dal latino Gothicus, Gothic è un aggettivo che si riferisce a quello che appartiene o è legato ai Goti . Questa era una città che si trovava dietro il confine orientale dell'impero romano e faceva parte del gruppo che i romani chiamavano barbari .

gotico

Questa parola fu coniata dal trattato di Firenze, Vasari, che in una biografia di pittori toscani comprendeva una sezione sull'arte del Medioevo . Da quel momento in poi il termine fu usato in modo peggiorativo per riferirsi all'architettura prima del Rinascimento, che si caratterizzò presentando elementi disordinati e "indegni", in assoluta opposizione all'architettura classica, dotata di razionalità e significato. In architettura, il gotico aveva vari nomi come l'opus francigenum (stile francese) o il gotico finale, come veniva chiamato in Spagna quelle costruzioni di stile elisabettiano o plateresco.

L' arte gotica è ora conosciuta come arte sviluppata in Europa tra il 12 ° secolo e il Rinascimento . Questo stile artistico ha molte somiglianze con il suo predecessore (il romanico ), come la predominanza del religioso e una concezione senza tempo delle opere. In ogni caso, l'arte gotica proponeva cattedrali molto luminose, a differenza delle cupe chiese romaniche.

La concezione del gotico, tuttavia, variava con l'era. Con la rivitalizzazione del medievalismo che ebbe luogo durante il periodo romantico, il gotico divenne associato con il morboso e il sinistro .

Attualmente esiste una sottocultura gotica che ha acquisito slancio alla fine degli anni '70 nel Regno Unito e si è presto espansa in tutto il mondo. La letteratura e i film horror sono le sue principali influenze, che si riflettono nell'abbigliamento (legato al periodo rinascimentale ), nelle acconciature, nel trucco e persino nel gusto musicale.

Il gotico è una nozione associata all'oscurità o alla musica oscura. Quelli che si sentono identificati con questo movimento tendono ad essere androgini: gli uomini e le donne sono il trucco allo stesso modo, evidenziando il pallore sul viso e usando lo smalto nero sulle unghie. Il nero è anche il colore preferito nell'abbigliamento .

Narrativa gotica

Per quanto riguarda la letteratura, il genere letterario è conosciuto come una narrativa gotica, in cui il terrore e l'oscurità sono mescolati . Si ritiene che il primo romanzo di questo genere sia stato "Il castello di Otranto" di Horace Walpole, pubblicato per la prima volta nella metà del XVIII secolo. Da quel momento in poi ci furono molti autori che si unirono a questo stile per dare il loro contributo alla crescita del genere.

gotico È importante, tuttavia, sottolineare che oggi ci sono molte varianti all'interno del terrore e che non tutte le storie appartengono al genere gotico . C'è, ad esempio, una linea che dirige la narrazione popolare e i racconti delle apparizioni che si allontana completamente dai fondamenti della narrativa gotica.

Detto questo, va aggiunto che la narrativa gotica è fondamentalmente caratterizzata da una squisita descrizione degli ambienti, usando termini antichi e permettendo di sperimentare una lettura sinistra piena di misteri; generalmente questi romanzi posseggono elementi dell'occulto e delle arti nere. In questo modo, nonostante alcuni specialisti definiscano il romanzo gotico come sinonimo di un romanzo nero, ci sono differenze tra di loro che possono essere raggiunte attraverso la lettura e la conoscenza reale di ciascun genere.

Nell'ambientazione romantica del romanzo gotico, i paesaggi cupi, il tenebroso, le rovine di epoca medievale, scantinati e corridoi sotto castelli, condanne e torture sono comunemente presenti.

Inoltre la trama di solito si sviluppa in un antico monastero o castello, dove l'elemento architettonico è fondamentale e collabora con l'arricchimento della trama. C'è un'atmosfera di mistero e c'è una profezia che segna il futuro degli eventi in un modo quasi soprannaturale. Inoltre, i personaggi sono guidati da passioni forti che li portano a commettere atti che non vogliono nemmeno e i loro stati d'animo sono solitamente rappresentati dai cambiamenti climatici dell'ambiente.

Raccomandato
  • definizione popolare: trilogia

    trilogia

    Per conoscere il significato del termine trilogia, dobbiamo iniziare stabilendo quale sia la sua origine etimologica. In questo caso, deriva dal greco perché è composto da tre componenti chiaramente delimitate: -Il prefisso "tri-", che può essere tradotto come "tre". -Il nome "logo", che è sinonimo di "parola". -I
  • definizione popolare: tenda

    tenda

    Carp è un termine con diversi usi e significati in base alla sua origine etimologica. Dalla parola latina carpa e con origine più remota nel Karpa Gothic, una carpa è una bocca piccola senza denti, grandi squame e una singola pinna dorsale . In aggiunta a quanto sopra, si deve stabilire che ci sono tre sottospecie di carpe, secondo gli studi e le indagini svolte: • Uno che esiste in Asia orientale ed è conosciuto con il nome di "cyprinus carpio haematopterus". • La
  • definizione popolare: numero 13

    numero 13

    Quando si tratta di trovare l'origine etimologica della parola tredici, dobbiamo tornare al latino perché quella lingua si trova in quella lingua, più precisamente nel termine tredĕcim. Il tredici (parola che è rappresentata in numeri attraverso l'unione di 1 e 3 ) è la figura appartenente al gruppo di numeri naturali che succede a dodici ( 12 ) ed è prima dei quattordici ( 14 ). Il t
  • definizione popolare: curcuma

    curcuma

    La parola pelvi kurkum arrivò all'arabo classico e poi passò nella nostra lingua come curcuma . Questo è chiamato una pianta monocotiledone originaria dell'India , la cui radice è usata in modi diversi. Di nome scientifico Curcuma longa , la curcuma appartiene alla famiglia delle cingiberáceas o zingiberáceas . Esse
  • definizione popolare: risoluzione giudiziaria

    risoluzione giudiziaria

    È noto come risoluzione al fallimento, decisione o decreto che viene emessa da un'autorità. Il giudiziario , da parte sua, è ciò che è legato all'applicazione delle leggi e allo sviluppo di un processo. Una decisione giudiziaria , quindi, è un parere emesso da un tribunale per ordinare il rispetto di una misura o per risolvere una petizione di una delle parti coinvolte in una controversia. Nell
  • definizione popolare: coercibilidad

    coercibilidad

    Coercibilidad è un termine che non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . Il concetto deriva dalla nozione di coercizione , che è la pressione esercitata su una persona per forzare un cambiamento nel suo comportamento o nella sua volontà. Pertanto, la coercibilità è intesa come la qualità della coercizione . Ad e