Definizione bolla

Un blister è un tipo di contenitore o confezione che viene utilizzato per memorizzare diversi articoli. Consiste in un supporto in cartone, cartone o alluminio su cui aderisce un foglio di plastica . Questo foglio trasparente, d'altra parte, ha una o più cavità che consentono la memorizzazione degli oggetti.

vesciche

I blister, a causa delle loro caratteristiche, aiutano a proteggere i prodotti durante il trasporto e la movimentazione e, allo stesso tempo, consentono di essere esposti nei punti vendita. È frequente che il supporto presenti il ​​nome del marchio o dell'azienda, un logo e vari dati sull'uso e sulla conservazione del prodotto. Poiché il foglio di plastica è trasparente, il prodotto stesso è sempre visibile.

Molti prodotti farmaceutici sono solitamente venduti in blister. Le compresse, le pillole, le pillole e le capsule, ad esempio, sono presentate in blister con cavità o fiale individuali: in questo modo, la persona può assumere un prodotto alla volta, mentre il resto viene conservato nel suo contenitore originale .

Questo tipo di blister utilizzato nel settore farmaceutico ha un design noto come push through . Il soggetto deve premere sulla singola fiala in modo che la pillola o la tavoletta rompa il supporto di alluminio e lasci il contenitore sul lato opposto.

Alcuni articoli per ufficio, come penne (penne), forbici e pennarelli (pennarelli), sono disponibili anche in blister. Lo stesso accade con prodotti tecnologici o elettronici, come cavi, mouse (mouse) per computer (computer) e pendrive e con molti giocattoli .

Grazie al successo del blister come formato di confezionamento per i prodotti commerciali, le grandi catene hanno la possibilità di visualizzare articoli molto piccoli, che in passato dovevano essere richiesti allo sportello. A questo punto, l'acquirente ha una maggiore libertà di valutare tutte le alternative prima di prendere una decisione, senza la necessità di disturbare i venditori. Per i negozi, uno dei maggiori vantaggi è la riduzione della probabilità di furto, poiché anche un piccolo strumento è presentato in un blister che spesso supera le sue dimensioni e questo rende difficile nasconderlo in una tasca.

Nel caso di figure da collezione, molto popolari in diverse aree, il formato blister è l'ideale per presentare al pubblico e consentire di osservarle attentamente prima di sceglierne una. Le bambole di personaggi di fantasia, entrambe le repliche di attori in una delle loro rappresentazioni per il cinema o la televisione, nonché cartoni animati o modelli tridimensionali sono tra i prodotti più venduti in tutto il mondo.

A differenza di ciò che molti possono credere, le figure da collezione attirano sia adulti che bambini, se non di più. Certo, non si tratta sempre degli stessi prodotti; Gli adulti di solito cercano bambole di produzione esclusive, rare o molto buone, solitamente allo scopo di mostrarle nei loro studi o usarle in combinazione con un lettore NFC per sbloccare diverse caratteristiche di un videogioco compatibile. La presentazione in blister è perfetta per chi preferisce esaminare le figure in cerca di difetti, o per chi arriva al negozio senza sapere esattamente quale vuole acquistare.

I collezionisti trovano ancora un ulteriore vantaggio per il blister: permette loro di lasciare intatto l'imballaggio per tutta la vita del prodotto senza che ciò lo privi di esporlo. Non dimentichiamo che stiamo parlando di persone che sono spesso disposte a investire ingenti somme di denaro per un oggetto difficile da trovare: dopo aver pagato per una cifra da collezione una somma superiore a una macchina o una casa, è una buona idea prevenire polvere e attrito si deteriorano la sua superficie.

Raccomandato
  • definizione: gentilezza

    gentilezza

    Con il termine gentilezza che ora analizzeremo in profondità, dobbiamo stabilire che ha la sua origine etimologica in latino. Nello specifico possiamo affermare che prende come punto di partenza qual è il verbo amare , che è sinonimo di "amore", e il suffisso - idad , che equivale a "qualità". La
  • definizione: benedizione

    benedizione

    Il termine benedizione deriva da una parola latina che si riferisce all'azione e all'effetto della benedizione . Questo verbo, d'altra parte, è un modo di denominare l' azione di lodare, esaltare o magnificare , di consacrare qualcosa al culto divino o di invocare la divina benedizione in favore di qualcosa o qualcuno .
  • definizione: Qena

    Qena

    La prima cosa da fare prima di scoprire il significato del termine Quena è conoscerne l'origine etimologica. In questo senso, possiamo dire che deriva da una parola quechua: "kkhena", che può essere tradotto come "flauto". È uno strumento musicale a fiato, originario della regione andina. C
  • definizione: abate

    abate

    Abad è un concetto che, secondo quanto descritto nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), deriva da abba , una parola latina. Il termine allude al religioso che occupa la posizione superiore in un tipo di monastero noto come abbazia . L'abate, quindi, è il padre spirituale, leader e responsabile di un'abbazia .
  • definizione: isolamento

    isolamento

    L'isolante è qualcosa che isola . Il verbo isolare , d'altra parte, è legato alla prevenzione del passaggio o della trasmissione di suoni , calore , ecc .; lasciare qualcosa di separato dalle altre cose; rimuovere un argomento dal trattare con gli altri; o per astrarre la realtà immediata dei sensi o della mente. N
  • definizione: Polinesia

    Polinesia

    La Polinesia è una regione del continente oceanico composta da numerosi arcipelaghi. Quando il termine è scritto con una iniziale minuscola ( Polinesia ), è l' aggettivo che dà il nome a quello originario dell'area. In tal caso, puoi usare la tua versione maschile ( polinesiana ). Si dice che chi creò il nome di Polinesia fu il giurista e viaggiatore francese Charles de Brosses . Il