Definizione cosmetici

Nel greco è dove è l'origine etimologica della parola che ora analizzeremo in profondità. È il termine cosmetici, che emana concretamente dalla somma del cosmo sostantivo, che può essere tradotto come "bellezza e ordine", e dal suffisso - ico, che equivale a "relativo a".

cosmetici

I cosmetici sono prodotti che vengono utilizzati per la bellezza o l' igiene del corpo . È usuale usare come sinonimo la nozione di trucco, che è il composto artificiale che viene applicato al viso per adattarlo all'illuminazione, nascondere le imperfezioni o ottenere una certa caratterizzazione.

L'archeologia ha trovato prove dell'uso di cosmetici nell'antico Egitto, attorno al 4000 aC . Si ritiene che i primi cosmetici fossero oli idratanti che venivano usati come protezione contro i raggi del sole.

Un testo anonimo del XVI secolo, nel frattempo, è il più antico documento scritto che include raccomandazioni sulla produzione e l'uso dei cosmetici. Tuttavia, fino ai primi decenni del ventesimo secolo, i cosmetici erano considerati volgari e venivano usati solo da prostitute o attori.

Attualmente la maggior parte delle donne utilizza cosmetici e anche il numero di uomini che li usano è in aumento. Tra i diversi tipi di cosmetici, possiamo citare le basi (che offrono un aspetto più morbido alla pelle), le ombre e gli eyeliner (per sviluppare un aspetto più profondo) e il rossetto (che consente alle labbra di ispessirsi).

Così tanto è cresciuto il numero di uomini che hanno scommesso sull'uso di cosmetici come profumi, creme anti-rughe o prodotti per capelli che hanno portato alla nascita del termine metrosexual. Questa è una parola che viene usata colloquialmente per riferirsi a tutti quei maschi che sentono una grande preoccupazione per la loro immagine, che li porta ad usare un gran numero di oggetti estetici come quelli citati.

È importante stabilire, inoltre, che negli ultimi anni, un'altra importante tendenza che ha avuto luogo è la crescita del numero di prodotti di questo tipo che optano per l'elaborazione basata su elementi di origine naturale. E si considera che proprio questi offrono molti benefici senza danneggiare la nostra salute e anche senza danneggiare l'ambiente.

Così, per esempio, dovremmo enfatizzare la produzione di cosmetici con piante come abete rosso, cicoria, alghe, papavero da oppio o acacia, tra molti altri.

Attualmente ci sono molte industrie specializzate in cosmetici. Tuttavia, tra quelli che hanno più peso e rilevanza a livello internazionale, sia in termini di volume delle vendite e di innovazione, sono Max Factor o Elizabeth Arden.

La solita cosa è che i cosmetici sono usati per ottenere un aspetto più giovanile. Anche le persone con cicatrici o segni di colpi li usano per nascondere le ferite, mentre gli attori si appellano a cosmetici e trucco per caratterizzarsi in base al personaggio.

Il cosmetico, in un altro senso, è qualcosa di accessorio o di non importante . Ad esempio: "Le misure annunciate dal governo sono solo soluzioni cosmetiche, che non risolvono il problema principale" .

Raccomandato
  • definizione popolare: ruminare

    ruminare

    Il verbo cavilar , che deriva dal termine latino cavillare , si riferisce all'azione di meditare o riflettere profondamente su qualche domanda . L'atto e il risultato del pensiero si chiama cavilación . Ad esempio: "Dopo diverse ore di riflessione, il giovane ha deciso di lasciare la sua stanza e parlare con suo padre " "Non puoi meditare tutto il tempo: devi agire " , "Quando ti imbatti in una scena del genere, inizia subito a meditare " .
  • definizione popolare: cereali

    cereali

    Il termine cereale deriva dal latino cereālis e consente di nominare le piante di erba che danno frutti farinacei . È anche noto come cereali per questi stessi frutti, per l'insieme dei semi di queste piante e per gli alimenti prodotti da questi semi. Nella struttura dei cereali, il germe (che compare nel nucleo del seme e che consente lo sviluppo di una nuova pianta), l' endosperma (una struttura amidacea o farinosa che circonda il germe), la testa (lo strato esterno che copre il grano) e il guscio (un altro strato, che copre la testa e lo protegge).
  • definizione popolare: audace

    audace

    L'audacia è senza paura , audacia o incoscienza che riflette il comportamento di una persona . Il soggetto che agisce con audacia riceve la qualifica di audace . Ad esempio: "Quando è scoppiato l'incendio, il ragazzo ha avuto l'audacia di camminare per la casa per salvare il suo gatto" , "Dire qualcosa del genere al proprietario dell'azienda è una vera audacia" , "Con la sua caratteristica audacia, l'attaccante sbilanciato la partita quando si entra nella seconda metà " . Il
  • definizione popolare: orlatura

    orlatura

    Il concetto di mantovana proviene dall'arabo ispanico e si riferisce a una decorazione che viene posizionata sui bordi di fazzoletti, tende o borse, o lungo pareti, soffitti e pavimenti. In generale, il bordo presenta uno schema che viene ripetuto più e più volte. Ad esempio: "Le pareti del museo storico della città hanno un bordo con figure geometriche" , "Mi piace il bordo dorato che ha il portafoglio in pelle" , "Non abbiamo ancora scelto i bordi che metteremo in bagno" . C
  • definizione popolare: cariotipo

    cariotipo

    Il concetto di cariotipo ha la sua origine in due parole della lingua greca: káryon , che può essere tradotto come "nucleo" , e týpos (la cui traduzione è "tipo" ). La nozione, usata nel campo della biologia , si riferisce al gruppo di coppie cromosomiche che ospita una cellula . Il
  • definizione popolare: riorganizzazione

    riorganizzazione

    La riorganizzazione è il processo e la conseguenza della riorganizzazione . Questo verbo , a sua volta, si riferisce all'organizzazione di qualcosa di nuovo . Ad esempio: "Dovremo affrontare una riorganizzazione dell'azienda poiché stiamo subendo perdite economiche molto importanti" , "Il nuovo presidente ha affermato che il suo obiettivo principale sarà la riorganizzazione dell'istituzione" , "Dopo la riorganizzazione, ottanta dipendenti hanno perso la loro lavoro . &