Definizione pascolo

Un pascolo è una superficie che presenta il terreno coperto di erba in abbondanza. L'erba, in generale, cresce in modo selvaggio, senza che nessuno la plasmi o la controlli.

* prato : è un terreno pianeggiante o morbido, irrigato o bagnato, in cui viene seminata l'erba in modo che gli animali consumino e il foraggio sia conservato quando c'è eccedenza. Normalmente, questo tipo di pascolo si trova in aree relativamente calde e umide, dove la siccità non è comune. Le sue piante appartengono alla classe erbacea perenne verde, hanno un'altezza moderata e le loro radici non raggiungono grandi profondità;

* dehesa : è una chiara foresta di querce da sughero e querce, tra le altre specie di alberi, con cespugli o pascoli, dedicata alle attività umane legate al bestiame, alla caccia e alla silvicoltura per ottenere prodotti come funghi, sughero e legno. Nella sua etimologia troviamo che il termine deriva dalla difesa, dato che al tempo della Reconquista, che durò per diversi secoli fino all'anno 1492, i pastori costruirono recinti per proteggere il loro bestiame;

* erba : la coltivazione di qualsiasi prodotto che consente di nutrire gli animali, come erba, insilati e fieno. Per fornire gli integratori proteici necessari, vengono anche utilizzati cereali e fabaceae (chiamati anche legumi, sono una famiglia che include erbe perenni, arbusti e alberi il cui frutto è un legume). L'erba è di solito completamente vegetale, ma il bestiame domestico può nutrirsi di prodotti lavorati dall'uomo;

* erba : questo termine può anche essere usato come sinonimo di erba, erba ed erba. È un tipo di pascolo che forma una fitta copertura e viene spesso usato per decorare giardini e prati, o come base per la pratica di attività ricreative e sportive, come il calcio e il rugby. L'erba può essere presente in un gran numero di specie, che sono divise in quelle di climi umidi e temperati (come agrostis tenuis, fescue rubra e poa nemoralis) e di climi subtropicali o secchi (tra cui i cynodon dactylon e zoysia japonica).

Raccomandato
  • definizione: linee guida

    linee guida

    Una direttiva è una regola o un'istruzione che viene presa in considerazione per fare qualcosa. Riguarda anche cosa determina come qualcosa verrà prodotto. Le linee guida, quindi, pongono le basi per lo sviluppo di un'attività o di un progetto . Ad esempio: "L'allenatore ha dato al capitano le linee guida per la squadra per giocare nel campo avversario" , "Il manager incontra il proprietario della compagnia per determinare le linee guida da seguire" , "Senza linee guida, questa organizzazione non sarà mai in grado di soddisfare con i tuoi obiettivi . &q
  • definizione: TV

    TV

    La televisione è un sistema di trasmissione di immagini e suoni a distanza attraverso le onde di Hertz. Nel caso della televisione via cavo , la trasmissione avviene tramite una rete specializzata. La nozione di televisione è emersa con la combinazione della parola greca tele ( "distanza" ) e il termine latino visio ( "visione" ).
  • definizione: piena occupazione

    piena occupazione

    Full è un aggettivo che può essere usato per nominare qualcosa che è completo o pieno . L'occupazione , d'altra parte, è un termine che viene usato con riferimento al lavoro o al commercio . La nozione di piena occupazione è stata sviluppata nel campo dell'economia per menzionare la situazione in cui tutte le persone in età lavorativa e che vogliono lavorare hanno un lavoro. La p
  • definizione: attribuzione

    attribuzione

    Se analizziamo l'etimologia del termine attribuzione , dobbiamo affrontare la lingua latina e la sua parola attributio . Si chiama attribuzione all'atto di attribuzione : indica la competenza di qualcosa, assegna qualità o proprietà a una cosa oa qualcuno. L' idea di attribuzione viene solitamente utilizzata in relazione alle facoltà disponibili per un'entità in base ai regolamenti che regolano il suo funzionamento. Ad
  • definizione: porcellana

    porcellana

    Originaria di un termine italiano, la porcellana è una sorta di fine porcellana inventata in Cina tra il VII e l' VIII secolo . È un prodotto ceramico solitamente bianco, traslucido, compatto e duro. La pasta che compone la porcellana ha quarzo (un materiale molto abbondante sulla superficie terrestre), caolino (minerale sedimentario) e feldspato (che appare nella maggior parte delle rocce della crosta).
  • definizione: geranio

    geranio

    La parola greca geranion deriva nel termine latino geranĭon , che al castigliano arrivò come geranio . Questo è il nome dato alla pianta che integra il gruppo familiare di gerani , che a loro volta appartengono alle angiosperme . A causa delle loro caratteristiche, i gerani sono sia angiosperme (i loro carpelli costituiscono un'ovaia che contiene gli ovuli) e fanerógamos (i loro organi di riproduzione possono essere visti nella forma di un fiore , dove si sviluppa la fecondazione) e dicotiledoni (il loro embrione ha due cotiledoni). Qu