Definizione giochi ricreativi

Un gioco è un'attività ricreativa a cui partecipano uno o più partecipanti. La sua funzione principale è fornire divertimento e intrattenimento ai giocatori. In ogni caso, i giochi possono svolgere un ruolo educativo, aiutare la stimolazione mentale e fisica e contribuire allo sviluppo di abilità pratiche e psicologiche.

Giochi ricreativi

In generale, i giochi implicano un certo grado di competizione . Nel caso dei giochi ricreativi, il valore competitivo è ridotto al minimo (non è importante chi vince e chi perde, ciò che è essenziale è l'aspetto ricreativo dell'attività). Pertanto, i giochi ricreativi non implicano la produttività e non dovrebbero mai essere obbligatori per i partecipanti.

Come attività puramente ricreativa, quindi, i giochi dovrebbero essere giocati liberamente, in un clima felice ed entusiasta. Il suo scopo è generare soddisfazione per i giocatori e liberare le tensioni della vita di tutti i giorni. Nei giochi ricreativi non ci si deve aspettare un risultato finale, ma sono specificati dal semplice gusto dell'attività.

I giochi ricreativi possono essere fatti all'aperto o al chiuso, in campi aperti o in settori delimitati. Ogni partita può essere definita in base all'obiettivo che i suoi giocatori cercano di raggiungere o al set di regole che determinano ciò che questi giocatori possono fare nel contesto della ricreazione.

I giochi ricreativi differiscono dagli sport nell'avidità competitiva di quest'ultimo, dove l'obiettivo finale è raggiungere la vittoria. In altre parole, lo sport è una competizione che produce sempre un risultato.

Raccomandato
  • definizione: vaguada

    vaguada

    La prima cosa che dobbiamo sottolineare è l'origine etimologica del termine vaguada che ora ci occupa per arrivare prima della scoperta del suo significato. In questo caso, va sottolineato che deriva dal latino, da "vacuus" che può essere tradotto come "vuoto" e che viene, a sua volta, dal verbo "vacare", che è sinonimo di "essere vuoto". È
  • definizione: atto riflesso

    atto riflesso

    Un'azione riflessa è un movimento involontario che una persona fa in risposta a un determinato stimolo. Questi movimenti sono controllati dall'arco riflesso : una serie di strutture che fungono da intermediari tra il recettore sensoriale e l'effettore. È necessario differenziare, quindi, tra l' azione riflessa ( un'azione involontaria e stereotipata) e l'arco riflesso (le strutture che guidano le prestazioni dell'atto riflesso).
  • definizione: privilegio

    privilegio

    Privilegio possiamo dire che è un termine che, etimologicamente parlando, viene dal latino. "Privilegium" è, in particolare, la parola latina da cui emana, ed è formata dalla somma di tre componenti chiari: "privus", che è sinonimo di "privato"; "Legalis", che equivale a "relativo alla legge", e infine il suffisso "-ium", che può essere tradotto come "indicativo di relazione". Il
  • definizione: bicipite

    bicipite

    Il termine bicipite si riferisce, nel suo senso più generale, a qualcosa che ha due estremità o due teste . Il concetto è spesso usato nel campo dell'anatomia per nominare una coppia muscolare che, alla sua estremità superiore, ha due inserti o settori . Il muscolo bicipite brachiale si trova nel braccio, coprendo i muscoli anteriori brachiale e coracobranico. Ne
  • definizione: quintale

    quintale

    Per conoscere il significato del termine quintale, è necessario che, in primo luogo, sappiamo quale sia l'origine etimologica del termine. In questo senso, dobbiamo dire che è un po 'complicato, poiché deriva dall'arabo spagnolo "quintar", che a sua volta emana dalla "qantira" siriana. M
  • definizione: colorante

    colorante

    La tintura è l' atto e la conseguenza della tintura . Il termine, in base al contesto, può essere usato come sinonimo di colorazione o tintura . Ad esempio: "Tra mezz'ora il colorante sarà pronto" , "Mi piace la tintura rossa che hai usato" , "In diversi paesi la tintura ascellare è diventata di moda" . Il