Definizione tendenza

La tendenza è una corrente o una preferenza verso determinati fini . Ad esempio: "Lionel Messi è un grande giocatore, anche se ha la tendenza ad affrontare il lato sinistro, il che aiuta a prevedere i suoi movimenti ", "La tendenza al rialzo dei prezzi preoccupa gli economisti", "Due ore dopo la chiusura di le elezioni, non c'è una chiara tendenza che ci permetta di intravedere un vincitore " .

tendenza

Il termine permette anche di nominare la forza che fa inclinare un oggetto verso un altro corpo e il pensiero orientato verso una certa direzione: "Il governatore mostrò la sua tendenza conservatrice quando proibiva il matrimonio omosessuale", "È una misura di tendenza fascista, che mina i diritti delle minoranze " .

Trend è anche usato come sinonimo di moda, nel senso di essere una sorta di meccanismo sociale che regola le scelte delle persone . Una tendenza è uno stile o un'abitudine che lascia una traccia in un periodo temporaneo o in un luogo.

Negli anni '60, ad esempio, la tendenza segnò l'uso di abiti molto colorati, con stampe grandi e pantaloni Oxford (noti anche come piedi di elefante ).

Attualmente, in termini di abbigliamento, non c'è una grande tendenza dominante. Nel mondo occidentale, per diversi decenni, l'uso di jeans o jeans è stato imposto come un capo informale per eccellenza. Le occasioni formali, tuttavia, richiedono l'uso di giacca e cravatta nel caso di uomini e abiti lunghi nel caso delle donne. Le tendenze, tuttavia, variano nel corso degli anni.

Ogni tendenza di solito lascia fuori un gruppo di persone. In linea di principio, questo fenomeno è assolutamente naturale e logico, poiché è impossibile per tutti gli esseri umani del pianeta condividere un gusto o un bisogno, ancora di più, nello stesso momento storico. Le ragioni trascendono una questione di preferenze, poiché in molti casi è necessario avere un certo potere d'acquisto per salire sul treno della moda.

Probabilmente, i più forti trend attuali ruotano attorno ai telefoni cellulari e ai social network . È interessante notare che se li analizziamo attentamente, scopriamo che questi sono due chiari segni di contraddizione umana. Prima di tutto, gli smartphone sono il simbolo di fare molto ma non necessariamente bene ; dalla sua nascita, hanno aggiunto funzioni a non essere più in grado, tra cui abbiamo scoperto di vedere film, navigare su Internet e giocare.

I primi due non hanno bisogno di essere avvicinati da una mente brillante per capire che si tratta di attività molto più piacevoli su un grande schermo, indipendentemente dalla risoluzione. Quest'ultimo non è così ovvio per gli utenti occasionali, ma una persona appassionata di videogiochi sa che non troverà in questo formato uno dei grandi titoli, ma l'intrattenimento per passare il tempo e un gran numero di copie sfacciate di giochi classici.

Passando al tema dei social network, è un mezzo attraverso il quale è possibile condividere idee, foto e video, chattare, seguire artisti famosi o addirittura sostenere cause come il veganismo. Definiti in questo modo, non sembrano avere un lato negativo, e potrebbe benissimo essere una delle creazioni più intelligenti e utili dell'essere umano . Tuttavia, in pratica, costituiscono un'altra scusa per giustificare la mancanza di impegno nella vita di una persona, l'ostentazione di coloro che amano mostrare la loro nuova auto o la loro ultima tecnologia televisiva e fanno un uso pericolosamente impreciso della parola "amico" .

Le tendenze tendono ad essere mostrate aggressivamente al mondo, con un messaggio che allontana coloro che non desiderano seguirli come obsoleti o noiosi. Prendendo in considerazione gli esempi appena discussi, si potrebbe dire in sintesi che "se una persona non vuole guardare film e navigare in rete su schermi da 4 pollici, prova a divertirti con giochi di scarsa qualità e mancanza di originalità e passa ore a esporsi a persone che non saranno presenti quando sono davvero necessari, quindi non sanno come divertirsi ".

Raccomandato
  • definizione popolare: inno

    inno

    Il concetto di inno , che deriva dal latino hymnus (anch'esso derivato dal greco hýmnos ), ha diversi usi. Potrebbe essere un'opera poetica dedicata a lodare eroi o divinità. Queste composizioni possono anche servire a glorificare un individuo o celebrare un certo evento, come una vittoria militare.
  • definizione popolare: bottiglia

    bottiglia

    La parola latina butticŭla venne in francese come bouteille , che era derivata nella bottiglia . Questo termine si riferisce a un utensile che viene utilizzato per la conservazione di liquidi . Le bottiglie hanno un collo stretto che permette di servire il suo contenuto in un bicchiere o in un bicchiere con facilità.
  • definizione popolare: forza centripeta

    forza centripeta

    Dal latino fortĭa , force è un termine con molteplici usi. Il concetto può riferirsi all'uso di un potere (sia simbolico che fisico); alla capacità di mobilitare una cosa o un corpo che genera una resistenza o che ha un peso; all'azione di forzare una persona a fare qualcosa; alla fortezza per tollerare una spinta; all'efficacia delle cose; per vigore; o all'influenza che è in grado di modificare lo stato di un corpo. Il
  • definizione popolare: malloppo

    malloppo

    Swag è un concetto che deriva dallo slang (slang) scozzese e che è stato usato, nelle sue origini, per citare un certo modo di camminare . Nel corso del tempo , il termine ha cominciato ad essere utilizzato in riferimento al modo in cui una persona si muove, si muove e si veste. Il malloppo è solitamente associato al modo di camminare di artisti e seguaci di hip hop e rap . I
  • definizione popolare: surf

    surf

    Il surf è un termine che deriva dall'inglese e si riferisce a uno sport marittimo . I surfisti salgono su una tavola e cercano di mantenere l'equilibrio approfittando delle onde per andare in giro. L'obiettivo del surf è quello di stare più tempo possibile sulla tavola mentre si fa il giro e le piroette come lo spostamento avviene su un'onda . N
  • definizione popolare: controparte

    controparte

    Esistono diversi usi del concetto di controparte . Nel campo della contabilità , è chiamato una contropartita della voce che appare nel debito e ha il suo compenso nel credito , o viceversa. Viene anche chiamato contropartita di una registrazione contabile effettuata per correggere un errore che è stato effettuato nella contabilità in partita doppia (quella che è responsabile della registrazione di ciascuna transazione due volte, una nel credito e l'altra nel debito, per stabilire un collegamento tra i diversi elementi del patrimonio). Va