Definizione utente

Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce il concetto di utente con semplicità e precisione: un utente è quello che normalmente usa qualcosa . Il termine, che deriva dal latino usuarius, si riferisce alla persona che usa un qualche tipo di oggetto o che è un destinatario di un servizio, sia esso privato o pubblico.

utente

Ad esempio: "Gli utenti delle telecomunicazioni hanno il diritto di richiedere agli operatori l'adempimento di ciò che promettono nelle loro promozioni", "Un utente di Facebook si è suicidato a causa delle critiche che i suoi amici hanno lasciato nel suo muro virtuale", "Buono Pomeriggi, vorrei presentare un reclamo per l'interruzione del servizio; il mio numero utente è 53542. "

La nozione di utente è molto popolare nel campo dell'informatica . In questo senso, un utente può essere una persona o un computer o un'applicazione, poiché il concetto è collegato all'accesso a determinate risorse o dispositivi.

La persona a cui è destinato un prodotto è indicata come l' utente finale quando il prodotto ha già superato le varie fasi di sviluppo. È, quindi, il soggetto che ha un'interazione diretta con il prodotto.

L' utente registrato è colui che ha un identificatore (nome utente) e un codice di accesso (noto anche come password) per utilizzare un servizio su Internet . Il processo di registrazione può essere gratuito o di pagamento e dopo lo stesso, il cliente ottiene un proprio account che memorizza le sue informazioni personali (il suo nome, un indirizzo email, ecc.); Ciò consente di accedere alle informazioni non disponibili per coloro che non sono registrati nel sistema in questione.

Crea un'esperienza ideale per l'utente

utente Quando uno sviluppatore di computer si prepara a creare un programma o un videogioco, deve tenere conto di una serie di punti fondamentali, la maggior parte dei quali ruotano intorno all'esperienza dell'utente. Nel campo del software e dell'intrattenimento digitale, la parola client è troppo interessante per parlare dei consumatori; Quando ci si riferisce a loro come utenti, viene fatta un'allusione a un livello molto particolare di intimità, data la vicinanza tra loro e i prodotti.

Per questo motivo, ogni aspetto dello sviluppo deve essere attentamente rivisto, cercando di mettersi nella posizione dell'utente per valutarne la potenziale soddisfazione ad ogni passaggio. Diamo un'occhiata ad alcuni dei pilastri del design che riguardano direttamente i consumatori:

* l'interfaccia grafica : sono tutti quegli elementi presenti sullo schermo che consentono la navigazione attraverso il programma . Possono essere pulsanti, elenchi a discesa e menu, tra gli altri, e rappresentano il mezzo con cui l'utente interagisce con il software, quindi è essenziale che sia chiaro, conciso e che risponda in modo solido e coerente agli ordini;

* i controlli : i programmi per computer solitamente usano la classica combinazione di mouse e tastiera; Ma dalla nascita dei dispositivi touchscreen, la varietà dei tipi di controllo è cresciuta considerevolmente. Dai gesti all'adattamento delle azioni del mouse alla punta di un dito, le possibilità sono molte. È importante cercare il maggior numero possibile di funzionalità, pensando sempre a ciò che un utente farebbe guidato semplicemente dalla sua intuizione, senza aver letto le istruzioni;

* funzionalità : le società di sviluppo software devono sempre trovare un equilibrio tra il tempo necessario per creare un prodotto, il numero di dipendenti e il numero di funzioni che includeranno, in modo che i loro progetti siano redditizi. Tuttavia, in questa ricerca per bilanciare le risorse, è essenziale non effettuare tagli che ostacolino l'esperienza dell'utente o che la frustrino a causa della mancanza di un elemento considerato fondamentale.

Raccomandato
  • definizione popolare: inno

    inno

    Il concetto di inno , che deriva dal latino hymnus (anch'esso derivato dal greco hýmnos ), ha diversi usi. Potrebbe essere un'opera poetica dedicata a lodare eroi o divinità. Queste composizioni possono anche servire a glorificare un individuo o celebrare un certo evento, come una vittoria militare.
  • definizione popolare: bottiglia

    bottiglia

    La parola latina butticŭla venne in francese come bouteille , che era derivata nella bottiglia . Questo termine si riferisce a un utensile che viene utilizzato per la conservazione di liquidi . Le bottiglie hanno un collo stretto che permette di servire il suo contenuto in un bicchiere o in un bicchiere con facilità.
  • definizione popolare: forza centripeta

    forza centripeta

    Dal latino fortĭa , force è un termine con molteplici usi. Il concetto può riferirsi all'uso di un potere (sia simbolico che fisico); alla capacità di mobilitare una cosa o un corpo che genera una resistenza o che ha un peso; all'azione di forzare una persona a fare qualcosa; alla fortezza per tollerare una spinta; all'efficacia delle cose; per vigore; o all'influenza che è in grado di modificare lo stato di un corpo. Il
  • definizione popolare: malloppo

    malloppo

    Swag è un concetto che deriva dallo slang (slang) scozzese e che è stato usato, nelle sue origini, per citare un certo modo di camminare . Nel corso del tempo , il termine ha cominciato ad essere utilizzato in riferimento al modo in cui una persona si muove, si muove e si veste. Il malloppo è solitamente associato al modo di camminare di artisti e seguaci di hip hop e rap . I
  • definizione popolare: surf

    surf

    Il surf è un termine che deriva dall'inglese e si riferisce a uno sport marittimo . I surfisti salgono su una tavola e cercano di mantenere l'equilibrio approfittando delle onde per andare in giro. L'obiettivo del surf è quello di stare più tempo possibile sulla tavola mentre si fa il giro e le piroette come lo spostamento avviene su un'onda . N
  • definizione popolare: controparte

    controparte

    Esistono diversi usi del concetto di controparte . Nel campo della contabilità , è chiamato una contropartita della voce che appare nel debito e ha il suo compenso nel credito , o viceversa. Viene anche chiamato contropartita di una registrazione contabile effettuata per correggere un errore che è stato effettuato nella contabilità in partita doppia (quella che è responsabile della registrazione di ciascuna transazione due volte, una nel credito e l'altra nel debito, per stabilire un collegamento tra i diversi elementi del patrimonio). Va