Definizione condoglianze

Il termine condoglianza deriva dall'azione di condoglianza : sperimentare la compassione, condividere un dolore . Il concetto è spesso usato al plurale (condoglianze) per riferirsi alla partecipazione al dolore degli altri o all'espressione di condoglianza prima di una perdita .

condoglianze

Ad esempio: "Il proprietario dell'azienda ha inviato le sue condoglianze alla vedova", "Il presidente ha inviato le sue condoglianze ai parenti delle vittime", "I vicini hanno espresso le loro condoglianze per la tragedia del giovane" .

Le condoglianze sono espressioni che una persona fa per rendere pubblica la sua tristezza per la morte di qualcuno e per comunicare ai parenti e agli amici del defunto che condivide il suo dolore. Questi messaggi sono fatti come un modo per accompagnare coloro che soffrono e per esprimere il loro sostegno.

Per quanto riguarda il termine condoglianze, che in molti contesti può agire come sinonimo di condoglianze, è interessante notare che è la forma in disuso ad esprimere "I weigh", cioè il verbo dopo l'oggetto indiretto, a differenza di quanto diremmo oggi. A chi rivolge le sue condoglianze a un'altra persona o fa le sue condoglianze "è soppesato" dalla morte, condivide il peso con lei e lo rende noto attraverso questa semplice azione.

Molte volte le condoglianze sono sviluppate seguendo formule protocollari o che riflettono il rispetto . I governanti e i leader di solito comunicano le loro condoglianze a persone che non conoscono usando queste formule che sono accettate socialmente. Un messaggio di condoglianze può essere il seguente: "Voglio esprimere le mie sincere condoglianze per la recente morte. Spero di trovare una rapida rassegnazione prima della perdita e che l'anima del defunto riposi in pace . "

È anche possibile esprimere condoglianze in modo informale, quando qualcuno vuole consolare un amico o un familiare per una perdita . In questi casi, puoi dire frasi come "Sono molto dispiaciuto, conta su di me per ciò di cui hai bisogno" o "Siamo con te in questo momento difficile, tutti noi che ti amiamo ti aiuteremo ad andare avanti" .

E quando entriamo nel campo dell'informalità iniziamo a vedere la varietà di modi in cui ogni società si aspetta o ammette che le persone esprimano la loro empatia per la perdita degli altri: in primo luogo, abbiamo saluti e frasi, messaggi formali che ci viene insegnato a ripetere per l'uso in ambienti aziendali; Quindi, il linguaggio ci dà anche modi per esprimere condoglianze ai nostri cari, apparentemente spontaneamente.

Ma è importante notare che molte persone sentono un grande disagio quando devono affrontare la morte di qualcuno vicino ad un amico o conoscente e non sanno come reagire, nonostante conoscano le frasi e i modi sopra citati. Nella maggior parte delle culture occidentali, la morte è motivo di profonda tristezza, è un evento di cui preferiamo non parlare per evitare che i ricordi ci angustino; tutta questa carica negativa che ci inculca da piccoli giri contro di noi quando si tratta di dire un semplice "mi dispiace tanto".

È noto come un libro di condoglianze a chi si mette ai funerali o ai servizi funebri in modo che gli assistenti scrivano sulle loro pagine i loro messaggi tributi alla persona che si sta velando. Ancora una volta, sebbene ci siano delle tendenze riguardo all'uso di questo libro, dato che è qualcosa di così intimo, è probabile che chi è vicino alla famiglia del defunto scriva in un tono vicino e affettuoso, ricordando aneddoti o promesse, o facendo riferimento a segreti che non verranno mai alla luce, forse usando codici interni in modo che nessuno possa decifrarli.

Raccomandato
  • definizione popolare: invenzione

    invenzione

    Dall'inventum latino, il termine invenzione si riferisce alla cosa inventata o all'azione e all'effetto dell'invenzione (trovare o scoprire qualcosa di nuovo o sconosciuto). La persona che dedica il proprio tempo a queste scoperte è conosciuta come inventore. Le invenzioni possono essere basate su idee precedenti o oggetti esistenti.
  • definizione popolare: rabbia

    rabbia

    Il concetto di rabbia può essere usato con riferimento a rabbia , alterazione o rabbia . Ad esempio: "Prendere in giro il giovane ha scatenato la rabbia del vecchio, che ha iniziato a urlare e insultarlo" , "Nel vedere la sua auto distrutta, l'uomo si è infuriato" , "Il cantante ha scatenato la rabbia su un giornalista che gli ha fatto una domanda sul suo divorzio .
  • definizione popolare: nuvoloso

    nuvoloso

    Turbio è un concetto che deriva dalla parola latina turbĭdus . È un aggettivo che può essere usato per descrivere qualcosa che non esibisce trasparenza, purezza o chiarezza . Ad esempio: "Meglio non bere l'acqua dal rubinetto: diventa torbida" , "Sono stato gettato un liquido torbido da quella finestra" , "Penso che mio cugino sia coinvolto in un torbido affare" . Il
  • definizione popolare: classico

    classico

    Il termine latino classĭcus venne in castigliano come un classico , un aggettivo che ha significati diversi. Il primo significato menzionato dal dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) allude al periodo temporaneo in cui un popolo, una cultura o un'espressione artistica raggiungono il massimo grado di sviluppo .
  • definizione popolare: cattolico

    cattolico

    Il termine greco katholikós , che arrivò al tardo latino come catholĭcus e poi a castigliano come cattolico , può essere tradotto come "universale" . Questo aggettivo , che allude a ciò che è comune o comprende tutto , è stato usato dalla Chiesa di Roma per riferirsi a se stesso. Ecco perché la nozione di cattolico è usata con riferimento alla religione cristiana che ha come leader il Papa di Roma . I crist
  • definizione popolare: faccia

    faccia

    Il concetto di volto è usato con riferimento alla parte anteriore della testa di un essere umano e di alcuni animali. La faccia, quindi, si estende dal mento alla fronte. Ad esempio: "Il criminale che ha aggredito la banca ha nascosto il viso con un fazzoletto" , "Mio nipote si è bruciato la faccia con una candela" , "Chi è quella giovane donna? L