Definizione freccia

La parola freccia deriva dalla freccia francese e permette di nominare un proiettile che spara con un arco . È un'arma da lancio con una punta acuminata e penne all'estremità opposta in modo che possa mantenere la direzione dopo essere stato sparato.

freccia

L'uso della freccia risale a diverse migliaia di anni. Resti di frecce del Paleolitico superiore (tra il 33.000 aC e il 9.000 aC) sono stati trovati. Gli egiziani, per esempio, usavano frecce con punte di legno per cacciare.

L'arco usato per sparare le date, d'altra parte, di solito consiste in un unico pezzo di legno teso con una corda di fibre vegetali, animali o sintetiche. La dimensione dell'arco dipende dall'altezza del tiratore.

Tra i personaggi più famosi ci sono stati per l'uso magistrale che hanno fatto dell'arco e delle frecce, per esempio, Guglielmo Tell. Questo non è stato in grado di dimostrare che era davvero una persona reale ma c'è una leggenda e una moltitudine di storie su di lui, grazie a varie storie che lo prendono come protagonista e sono datate nei secoli XV e XVI.

Nel processo dell'indipendenza svizzera, nel XIV secolo, Tell è incluso come balestriere molto noto per la grande maestria che ha avuto in quest'arte. Tanto che la leggenda più famosa a riguardo che il governatore della città in cui viveva, non volendo fare un inchino davanti a lui, lo fermò con suo figlio e lo costrinse a fare un test per lasciarlo andare .

In particolare, quel test consisteva in Tell che doveva colpire la sua freccia con una mela collocata proprio sulla testa del proprio figlio. Se avesse fallito, non solo avrebbe ucciso la sua prole, ma sarebbe anche stato imprigionato, mentre se ci fosse riuscito, sarebbe stato rilasciato. E così è successo, aveva ragione nel pezzo di frutta.

È importante tenere a mente che il tiro con l'arco è una disciplina olimpica. Questo sport di precisione consiste nel colpire un bersaglio o un bersaglio con anelli concentrici con punteggi diversi. La freccia, quindi, è passata dall'essere uno strumento di caccia e un'arma a uno strumento sportivo.

In aggiunta a quanto sopra non possiamo ignorare il fatto che colloquialmente facciamo molto uso della parola freccia. In particolare, lo usiamo come parte della frase avverbiale "come una freccia", con la quale ciò che viene espresso è che qualcuno o qualcosa va molto veloce.

D'altra parte, una freccia è un simbolo che viene utilizzato per segnalare una traiettoria. Questi sono disegni o manifesti che rappresentano le frecce tradizionali e indicano una direzione. Le frecce sono molto comuni nei segnali stradali .

Una freccia che gira a sinistra anticipa una curva a quel lato; al contrario, una freccia che gira a destra indica che la curva sarà verso quel lato. In questi casi, le frecce indicano una direzione specifica.

Raccomandato
  • definizione popolare: necessario

    necessario

    Menester viene dal ministro latinoĭum e si riferisce alla mancanza o alla necessità di qualcosa . Ciò che è necessario è ciò che è necessario o necessario per qualche motivo . Ad esempio: "È necessario parlare con il responsabile della filiale di San Javier e spiegare cosa è successo con la spedizione" , "La pulizia delle strade è necessaria per ricevere turisti" , "Era necessario passare attraverso qualcosa simile a capire l'importanza della famiglia " . L'us
  • definizione popolare: trovatore

    trovatore

    L'origine etimologica del termine trovatore si trova fondamentalmente in latino. Ed è che è il risultato della somma di due componenti di detta lingua: • Il "trobar" provenzale che deriva dal nome latino "trope", che significa "canzone". • Il suffisso "-dor", che indica l'agente. Trou
  • definizione popolare: mini

    mini

    Dal latino minĭmus ( "molto piccolo" ), mini è un elemento compositivo delle parole che significa piccolo, breve o breve . Ciò significa che quei termini che iniziano con il mini elemento si riferiranno a qualcosa con queste caratteristiche. Ad esempio: "L'attrice ha sorpreso il pubblico con una minigonna che non ha lasciato molto all'immaginazione" , "Non ho ancora pranzato, ho mangiato solo un mini spuntino per ingannare lo stomaco" , "Juan mi ha dato un piccolo libro per tenere le bottiglie della collezione" . I
  • definizione popolare: dengue

    dengue

    La dengue è il nome di una malattia di tipo contagioso ed epidemico prodotta da un virus trasmesso dalle zanzare Aedes aegypti o Aedes albopictus , che hanno il loro habitat in accumuli di acqua. I sintomi di febbre rompiossa includono febbre, dolore alle estremità ed eruzioni cutanee. Queste zanzare di solito compaiono nelle regioni del clima tropicale , ma la loro presenza si è diffusa in gran parte del mondo dove le condizioni climatiche sono calde. P
  • definizione popolare: consumatore

    consumatore

    Il consumatore è colui che specifica il consumo di qualcosa . Il verbo consumare, d'altra parte, è associato all'uso dei beni per coprire un bisogno, il dispendio di energia o distruzione. Ad esempio: "Adela è molto preoccupata: ha scoperto che suo figlio fa uso di droghe" , "Credo che l'Argentina sia il principale consumatore di carne rossa in tutto il mondo" , "I vegetariani sono grandi consumatori di soia" . L
  • definizione popolare: salvaguardia delle informazioni

    salvaguardia delle informazioni

    È noto come guardia alla custodia o conservazione che è fatta di qualcosa. L'idea di informazione , d'altra parte, si riferisce alla conoscenza che esiste su un argomento o quella disponibile per una persona. Il concetto di protezione delle informazioni , quindi, è legato alla protezione di determinati dati . L