Definizione elettrone

Prima di entrare completamente a definire la parola elettrone è molto importante che ne stabiliamo l'origine etimologica. In particolare, possiamo stabilire che deriva dal termine greco elektron che significa "ambra".

elettrone

La più leggera particella essenziale che compone un atomo e ha la più bassa carica possibile in relazione all'elettricità negativa è conosciuta come un elettrone . È un elemento subatomico che si trova intorno al nucleo dell'atomo, formato da neutroni e protoni .

Gli elettroni sono responsabili della creazione delle attrazioni esistenti tra gli atomi e producono, attraverso i loro movimenti, la corrente elettrica nella maggior parte dei metalli. Furono avvertiti dal fisico britannico Joseph John Thomson ( 1856 - 1906 ), sebbene la loro esistenza fosse già stata postulata dallo scienziato George Johnstone Stoney ( 1826 - 1911 ).

Quest'ultimo, un fisico e matematico di origine irlandese nato a Oakley Park nel 1826, è considerato colui che ha coniato il termine elettrone. Oltre a questo fatto è passato alla storia per essere uno degli scienziati più importanti grazie al suo lavoro sulla struttura della materia e sul numero di Avogadro che gli è valso l'ottenimento del prestigioso premio Nobel.

La massa dell'elettrone è circa milleottocento volte più piccola della massa del protone. Sebbene gli elettroni siano di solito parte degli atomi, ci sono elettroni che formano raggi nel vuoto o che si muovono indipendentemente attraverso la materia. Se gli elettroni si muovono all'esterno dell'atomo, possono generare corrente elettrica.

La carica statica, d'altra parte, sorge quando gli atomi di un corpo hanno una quantità di elettroni più piccola o più grande di quella necessaria per bilanciare le cariche positive del loro nucleo. Se l'atomo ha meno elettroni, il corpo ha una carica positiva; se ne hai meno, la carica sarà negativa.

Il movimento degli elettroni ci consente di avere corrente elettrica nelle nostre case. I televisori a tubo che emettono raggi catodici si basano, invece, su un fascio di elettroni che viene reindirizzato da un campo magnetico fino a raggiungere lo schermo fluorescente. Anche i semiconduttori, i microscopi elettronici, i transistor e le saldatrici utilizzano elettroni.

Anche se il concetto di cui ci stiamo occupando sembra essere solo un pilastro fondamentale della scienza, dobbiamo essere chiari che non è così, dal momento che è una parte fondamentale della nostra vita quotidiana. Ed è proprio, come abbiamo detto, grazie agli elettroni abbiamo, per esempio, la possibilità di godere della televisione.

In particolare, queste particelle essenziali sono uno degli assi centrali attorno a cui ruota il tubo catodico che è quello nel televisore che è responsabile di procedere, attraverso i campi magnetici, per colpire lo schermo fluorescente che ci dà le immagini delle notizie, film o serie che stiamo guardando.

Molto in relazione alla televisione sopra menzionata dobbiamo menzionare che il termine che abbiamo a che fare ha ottenuto un ruolo da protagonista in un programma per bambini sul piccolo schermo trasmesso negli anni '80 e '90 in Spagna. Era "The Crystal Ball" dove alcuni personaggi chiamati electroduendes, che erano esperti in elettronica, intrattenevano i piccoli con le loro avventure "catodiche".

Raccomandato
  • definizione popolare: metodo

    metodo

    Il metodo è una parola che deriva dal termine greco methodos ( "modo" o "modo" ) e che si riferisce ai mezzi utilizzati per raggiungere un fine . Il suo significato originale indica la via che conduce a un luogo. Il metodo parola può riferirsi a vari concetti. Ad esempio, ai metodi di classificazione scientifica .
  • definizione popolare: stampino

    stampino

    Il termine stencil , dalla lingua inglese, non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). Il suo equivalente in spagnolo è stencil , la tecnica e il risultato della stencil. Questo verbo ( stencil ), d'altra parte, si riferisce all'azione di stampaggio di qualcosa con l'aiuto di un modello che ha già un disegno tagliato .
  • definizione popolare: normalità

    normalità

    La normalità è la qualità o la condizione del normale (che è conforme alle norme o che è nel suo stato naturale). In senso generale, la normalità si riferisce a quella o quella che si adatta ai valori medi. Ad esempio: "La squadra ha bisogno di un giocatore che fugge dalla normalità e che può risolvere da solo le partite" , "Ci si aspetta che un adolescente cerchi di rompere con la normalità, che lo opprime e che cerchi la propria strada" , "Sono stanco di questa situazione: voglio tornare alla normalità il più presto possibile " , " La società ha pagato i sal
  • definizione popolare: cruciverba

    cruciverba

    Un cruciverba è un gioco o un hobby che consiste nel riempire gli spazi di un disegno con le lettere. Per scoprire quale lettera dovrebbe essere scritta in ogni spazio, il cruciverba indica il significato delle parole che dovrebbero essere lette verticalmente e orizzontalmente. L'idea, quindi, è che il modello puzzle completo contenga una serie di parole che possono essere lette verticalmente e orizzontalmente e incrociate l'una con l'altra.
  • definizione popolare: valori morali

    valori morali

    I valori sono qualità che vengono aggiunte alle caratteristiche di un oggetto o di un soggetto. Queste qualità attribuite secondo atteggiamenti, facoltà e / o comportamenti possono rendere la valutazione positiva o negativa. La morale , d'altra parte, è costituita da costumi, credenze e norme di un individuo o di un gruppo di soggetti. Se
  • definizione popolare: pensiero

    pensiero

    Secondo la definizione teorica, il pensiero è ciò che è portato alla realtà attraverso l'attività intellettuale . Pertanto, si può dire che i pensieri sono prodotti elaborati dalla mente , che possono apparire dai processi razionali dell'intelletto o dalle astrazioni dell'immaginazione . Il p