Definizione amministrazione


Il concetto di amministrazione si riferisce al funzionamento, alla struttura e alle prestazioni delle organizzazioni . Il termine deriva dal latino ad-ministrare ("servire") o da ad manus trahere ("gestire" o "gestire").

La nozione può anche essere utilizzata per denominare un'autorità pubblica, ad esempio il governo di un territorio, o i responsabili di un ente privato, come i gestori di un'azienda .

L'amministrazione può essere intesa come la disciplina che è responsabile della gestione delle risorse (siano esse materiali o umane) basate su criteri scientifici e finalizzata a soddisfare un obiettivo specifico.

D'altra parte, l'amministrazione pubblica di uno Stato è l'insieme degli organismi responsabili dell'applicazione delle direttive essenziali per l'osservanza di leggi e regolamenti. Anche gli edifici pubblici e i funzionari costituiscono l'amministrazione pubblica, che appare come il collegamento tra potere politico e cittadinanza.

Ci sono momenti in cui il termine amministrazione è usato per riferirsi alla scienza sociale conosciuta come amministrazione aziendale. Questa scienza studia l'organizzazione delle aziende e il modo in cui gestiscono le risorse, i processi e i risultati delle loro attività.

Contabilità (che fornisce informazioni utili per prendere decisioni economiche) e marketing (che studia il comportamento dei consumatori nel mercato), ad esempio, sono considerate scienze amministrative.

Ad esempio: "Se vogliamo che questa azienda cresca, dovremo migliorare l'amministrazione delle risorse", "Penso che tu abbia ancora molto da imparare sull'amministrazione di una casa", "Le rivendicazioni devono essere fatte nell'ufficio amministrativo" .

Amministrazione secondo TGA

Nella Teoria generale dell'amministrazione, nota con l'acronimo TGA, ti rendi conto di essere aggiornato sull'amministrazione di aziende e organizzazioni.

È possibile analizzare l'amministrazione attraverso la teoria delle organizzazioni, che è dedicata allo studio del modo in cui le persone gestiscono le loro risorse e stabiliscono interazioni con l'ambiente esterno per soddisfare le loro esigenze.

Esistono due forme con differenze marcate per definire questo concetto: amministrazione come disciplina (insieme di principi, idee e concetti che devono essere presi in considerazione per guidare un gruppo) e amministrazione come tecnica (insieme di funzioni e attività che un amministratore deve eseguire per raggiungere gli obiettivi dell'organizzazione che rappresenta)

Nell'amministrazione, la teoria occupa solo un piccolo spazio, non è possibile che esista senza la tecnica, senza che questi concetti vengano catalogati in una serie di attività che li rendono veri. Nella tecnica di amministrazione è il veicolo naturale per effettuare e testare le scoperte della scienza.

Lo studio amministrativo cerca di analizzare aziende e organizzazioni e cercare di capire il loro reale funzionamento, la loro evoluzione, crescita e comportamento. Se la tecnica non fosse basata sulla conoscenza della scienza, allora ci troveremmo di fronte a un processo empirico e agiremmo in un modo che non può essere considerato scientifico.

Secondo Hermida, Serra e Kastika è impossibile considerare l'amministrazione come un'arte, perché né le esperienze né le interpretazioni soggettive della realtà hanno un posto. Questo è espresso nel libro "Amministrazione e strategia, teoria e pratica", pubblicato da Ediciones Macchi.

Per Henry Sisk Mario, l'amministrazione è la fusione di tutte le risorse possedute attraverso uno schema pianificato, un processo formato da: pianificazione, direzione e controllo e il cui obiettivo è quello di raggiungere quello che l'azienda propone come obiettivo.

José A. Fernández Arena lo considera una scienza sociale il cui obiettivo è soddisfare gli obiettivi istituzionali di ciascun mezzo attraverso una struttura e uno sforzo unificati.

Da parte sua, George R. Terry, afferma che consiste nel pianificare di raggiungere obiettivi specifici basati sullo sforzo degli altri.

Nella tecnica dell'amministrazione è fondamentale comprendere le risorse che sono possedute per sapere come trovare gli obiettivi più adeguati basati su di loro e per sviluppare un efficiente lavoro amministrativo. Va notato che ha principi, leggi e procedure che servono la condotta razionale delle organizzazioni.

Raccomandato
  • definizione: varietà

    varietà

    Dalle varietà latine, la varietà è la proprietà di ciò che è vario (diseguale, dissimile, dissimile, non uniforme, eterogeneo). La varietà, quindi, è il raggruppamento di elementi diversi o la dissomiglianza in una certa unità . Ad esempio: "In questo ristorante c'è un'incredibile varietà di cibo" , "Non puoi lamentarti, figliolo: hai una vasta gamma di giochi tra cui scegliere" , "La nostra azienda cerca di offrire la più ampia varietà di opzioni sul mercato" , " Questo negozio vende bei vestiti, ma non ha varietà . " La va
  • definizione: ascendenza

    ascendenza

    La parola araba classica kunyah derivava, in arabo ispanico, da alkúnya . L'evoluzione etimologica del concetto continuò nel nostro linguaggio e così sorse il concetto di lignaggio , che si riferisce al lignaggio, alla prosapia, al lignaggio o alla discendenza di una persona . La nozione è utilizzata soprattutto rispetto ai soggetti appartenenti alla nobiltà o alle famiglie più ricche e tradizionali di una regione . In q
  • definizione: violenza di genere

    violenza di genere

    La violenza è quel comportamento che viene effettuato consapevolmente e deliberatamente per generare un qualche tipo di danno alla vittima. Originario del latino violento , la violenza può cercare di nuocere fisicamente o emotivamente. Il genere , d'altra parte, è un concetto con diversi usi. In questa occasione siamo interessati a mettere in evidenza il suo significato come il gruppo di esseri che condividono determinate caratteristiche. L
  • definizione: cittadino comune

    cittadino comune

    Il Plebeian , che deriva da plebeius (una parola latina), è un aggettivo che si applica a quello o quello che appartiene alla gente comune . La plebe, d'altra parte, è la classe sociale che occupa la zona inferiore nella piramide della società . Il termine era frequente nell'antichità, quando le classi sociali erano ben differenziate e la mobilità tra loro era impossibile. A q
  • definizione: WWW

    WWW

    WWW sono le iniziali che identificano l'espressione inglese World Wide Web , il sistema di documenti ipertestuali collegati tra loro e accessibili tramite Internet . Attraverso un software noto come browser , gli utenti possono visualizzare vari siti Web (che contengono testo, immagini, video e altri contenuti multimediali) e navigare attraverso di essi attraverso collegamenti ipertestuali
  • definizione: orientamento educativo

    orientamento educativo

    L'orientamento educativo è un insieme di attività rivolte a studenti , genitori e insegnanti , allo scopo di contribuire allo sviluppo dei loro compiti nell'ambito specifico delle scuole. Secondo un'altra definizione, l'orientamento scolastico è la disciplina che studia e promuove le capacità pedagogiche, psicologiche e socioeconomiche dell'essere umano , allo scopo di collegare il loro sviluppo personale allo sviluppo sociale del paese. In