Definizione cunicultura

L'allevamento di conigli è l' allevamento di conigli per l'uso della loro carne e dei loro prodotti. Il concetto deriva dalla parola latina cuniculus ( "coniglio" ) e cultura (che può essere associata alla coltivazione di qualcosa).

cunicultura

È conosciuto come coniglio comune a Oryctolagus cuniculus, un mammifero della famiglia dei leporidi che è considerato una delle specie esotiche invasive più dannose al mondo. Le razze domestiche discendono dalla sottospecie Oryctolagus cuniculus cuniculus . I conigli sono caratterizzati da orecchie lunghe che possono misurare circa sette centimetri, con la coda corta, le zampe anteriori più corte delle zampe posteriori e gli incisivi che crescono senza fermarsi.

La coltivazione del coniglio, quindi, consiste nell'allevamento sistematico di questi animali. La carne di coniglio fa parte del gruppo noto come carne bianca, poiché ha una colorazione meno rossiccia rispetto alla carne bovina. È una carne magra, con poco grasso.

La produzione di Cunícula può anche essere utilizzata per commercializzare conigli come animali domestici o animali domestici . L'addomesticamento del coniglio risale al I secolo aC, quando i Romani iniziarono ad avere questi animali in cattività per ottenere la loro carne.

I conigli come animale domestico di solito rimangono chiusi in una gabbia, anche se è possibile insegnare loro ad alleviarsi in una scatola dei rifiuti. Grazie alla loro buona capacità di socializzazione, i conigli possono essere integrati nella famiglia e interagire con cani e gatti. In ogni caso, è importante sottolineare che sono animali territoriali che si spaventano facilmente, quindi tendono ad allontanarsi dagli esseri umani.

Conigli in libertà

cunicultura Oltre ai cani, ai gatti e a diverse specie di uccelli, i conigli soffrono la schiavitù degli esseri umani e devono sottoporsi a tutti i tipi di trattamenti e costumi assolutamente innaturali, come vaccini, medicinali e, come se ciò fosse piccolo, vita in una piccola gabbia. Ma per la loro moderata libertà da parte di esseri di un'altra specie, l'allevamento viene aggiunto per poi essere ucciso e commercializzato, cosa che le creature sopra menzionate di solito non soffrono.

Lontano dall'allevamento di conigli, il coniglio può condurre una vita felice, in libertà, con le regole imposte dalla propria cultura, con i pericoli per i quali viene preparato e con i propri obiettivi . Il coniglio comune e quello selvaggio vivono in tutti i paesi europei con climi temperati e caldi, così come in una parte del continente americano, la Nuova Zelanda e l'Australia. Hanno un alto livello di adattamento, che permette loro di vivere in qualsiasi posto dove trovano abbastanza erba per il loro cibo e un campo adatto per lo scavo delle loro tane.

Il coniglio è un animale particolarmente sociale e di solito conduce una vita notturna. Vive in gruppi molto ben organizzati, con una gerarchia che garantisce la sua sopravvivenza, a differenza di quello che deve sostenere in una fattoria, che assicura la crescita economica dei suoi padroni e la capricciosa alimentazione di chi acquista i suoi resti in un negozio. L'allevamento di conigli sottopone il coniglio a una vita molto diversa da quella che desidera; lo riduce a un semplice prodotto, che deve essere modellato secondo le esigenze e le regole del mercato.

Come con altri animali, la loro longevità è maggiore in cattività che in libertà, e molti si basano su questi dati numerici per giustificare il confinamento in una gabbia, la castrazione e la serie di divieti a cui sono sottoposti quando vengono convertiti. in animale domestico L'allevamento del coniglio non è tanto più grave di questo, poiché in entrambi i casi la libertà di un essere vivente è minacciata, qualcosa che gli esseri umani non permetterebbero mai ad altre specie di fare con loro.

Raccomandato
  • definizione popolare: Riviera

    Riviera

    Riviera non è un termine accettato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Il concetto, tuttavia, è spesso usato per indicare la regione costiera che, a causa della sua bellezza naturale e delle sue infrastrutture, attrae il turismo. La parola della nostra lingua a cui si riferisce il termine riviera è ribera , il cui significato è "costa e margine del fiume o del mare", e può anche essere intesa come la terra vicino all'acqua sebbene non sia sul margine stesso. È c
  • definizione popolare: felicità

    felicità

    La prima cosa che faremo prima di analizzare il termine felicità con cui abbiamo a che fare è determinare che l'origine etimologica di esso si trova in latino. Quindi, troviamo il fatto che questa parola deriva dalla parola felicitas che può essere tradotta come "fertile". La felicità è uno stato mentale che suppone una soddisfazione . Col
  • definizione popolare: sottobosco

    sottobosco

    Si chiama underbrush al set di arbusti, erbe e cespugli che, in una foresta , si sviluppano sotto gli alberi . Si può dire, in questo senso, che il sottobosco è il settore forestale più vicino alla superficie e coperto dalla volta della foresta (la chioma degli alberi). Oltre agli arbusti, alle erbe e ai cespugli, i giovani alberi si trovano nel sottosuolo. Q
  • definizione popolare: acquedotto

    acquedotto

    Per comprendere il significato del termine acquedotto dobbiamo iniziare stabilendo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo determinare che deriva dal latino, da "aquaeductus", che è il risultato della somma di due componenti: -Il nome "aqua", che è sinonimo di "acqua".
  • definizione popolare: cucina

    cucina

    Dal latino coquina , la cucina è il luogo in cui viene preparato il cibo . Ad esempio, può essere l'ambiente dedicato a tale compito in una casa o lo spazio specifico in un ristorante. In cucina, di solito, possono essere lavati, tagliati, bolliti, arrostiti, fritti o in umido. D'altra parte, è conosciuta come la cucina che permette di cucinare cibo. I
  • definizione popolare: faccia

    faccia

    La parola latina facies arrivò alla nostra lingua come faccia . Il concetto può essere usato per riferirsi alle caratteristiche o al volto di una persona. Ad esempio: "Se eseguiamo lo zoom, possiamo vedere il volto del sospetto" , "Il volto delicato di questo modello è perfetto per la nostra nuova campagna pubblicitaria" , "L'incidente ha lasciato cicatrici sul viso e sul collo" . S