Definizione soggettività

Il concetto di soggettività è legato a una qualità: soggettiva . Questo aggettivo, che ha origine nel subiectivus latino, si riferisce a ciò che appartiene al soggetto stabilendo un'opposizione con l'esterno, e un certo modo di sentire e pensare che è appropriato ad esso.

soggettività

In questo senso, si può affermare che la soggettività è una proprietà opposta all'oggettività . Mentre il primo è basato sull'opinione e gli interessi del soggetto, l'oggettività implica trattare i concetti come se fossero cose, in modo distaccato e con il minimo coinvolgimento personale possibile.

La differenza tra soggettività e oggettività è chiara quando si analizzano testi diversi. Coloro che spiegano l'opinione dell'autore sono soggettivi; quelli che cercano di limitarsi a dati concreti e reali sono obiettivi. Ad esempio: "La fantastica squadra argentina ha umiliato l'avversario con un gioco di alto livello" è una frase soggettiva; "L'Argentina ha sconfitto quattro a zero per il suo avversario" è una frase obiettiva.

In un senso simile, se qualcuno dice "La migliore rock band della storia offrirà uno dei loro spettacoli magici nel nostro paese" sarà soggettivo, a differenza della persona che commenta che "I Rolling Stones saranno presentati nel nostro paese" .

La filosofia analizza questo argomento in dettaglio. Secondo questa scienza, la soggettività è legata a un'interpretazione fatta sull'esperienza, quindi è accessibile solo alla persona che ha attraversato l'esperienza in questione. In questo modo, il soggetto sviluppa le proprie opinioni, secondo la loro particolare percezione e determinato da ciò che hanno vissuto.

Alcuni autori hanno definito il concetto come la capacità di pensare, negoziare, interagire e dare intenzionalità a un'azione. Queste capacità vanno dall'individuo al collettivo e vengono svolte attraverso un'organizzazione del lavoro in modo informale e unico, perché tutti gli esseri umani hanno il loro modo di esprimere questi pensieri e di eseguire le rispettive azioni.

Soggettività nella lingua

In linguistica ci sono i concetti di oggettività e soggettività per riferirsi all'intenzionalità di un dato messaggio . Per identificarlo, viene fatta un'analisi delle modalità di frase che sono state utilizzate in esso.

L'oggettività è legata a un significato denotativo o oggettivo, che è comune a tutti i parlanti e ha una struttura tangibile che consente una comprensione accurata di ciò che viene detto. Un esempio di linguaggio oggettivo sono i testi scientifici.

La soggettività è legata a un significato connotativo, che risponde alle esperienze emotive, sia positive che negative, ed è specifico per ogni contesto. Cioè, la comprensione di quel messaggio dipenderà da chi lo fa, in quale situazione ea chi è indirizzato. È un protagonista del linguaggio colloquiale e letterario.

Caratteristiche del messaggio soggettivo

Alcune funzionalità in un messaggio consentono di identificarlo come soggettivo; Qui presentiamo il più importante:

* Modalità di frase: frasi esclamative, esitanti o intenzionali sono usate per esprimere affettività, così come dinieghi o affermazioni definitive;

* Prezioso lessico: preponderanza di parole affettive ( bello, affetto ), verbo imperativo o indicante possibilità ( non dovrebbe essere dimenticato, dovrebbe essere ), espressioni che suggeriscono o manifestano un dubbio ( ovviamente, forse ) e integratori che esprimono una posizione ideologica del relatore ( a mio avviso, a mio avviso );

* Risorse espressive : uso di determinati licenziamenti (l' ho visto con i miei occhi ), interrogativi di tipo retorico, parolacce, insulti, iperboli ( vedo meno di un gatto in gesso ) ed eufemismi;

* Segni di punteggiatura : uso di ellissi per creare dubbi o aspettative, parentesi in linguaggio scritto per fare chiarimenti e citazioni per marcare o sottolineare una parola che è stata detta con ironia .

Raccomandato
  • definizione: grande

    grande

    Grande è un termine che deriva dalla parola latina grandis . È un aggettivo che, nel primo significato menzionato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a ciò che eccede in grandezza, rilevanza, ecc. a ciò che è normale o comune . Supponiamo che, in una certa città , un edificio medio abbia cinque piani o piani. Se u
  • definizione: insicurezza

    insicurezza

    Il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) definisce l' insicurezza come mancanza di sicurezza . Questo concetto, derivato dal latino securĭtas , si riferisce a ciò che è privo di pericolo, danno o rischio, o che è vero, fermo e indubitabile. Più esattamente possiamo determinare che questa parola, a partire dalla sua origine etimologica latina, è costituita dall'unione di più parti: il prefisso - in cui è equivalente alla negazione, la parola che può essere tradotta come "separata", il curus che è sinonimo di "Cura" e infine il suffisso - papà che equivale a &qu
  • definizione: cassero

    cassero

    Il termine latino castra , che può essere tradotto come "campo" , venne in arabo classico e poi in arabo ispanico prima di apparire nella nostra lingua come fortezza . Secondo il dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ), una fortezza è una struttura fortificata o la dimora di un principe .
  • definizione: psicologia clinica

    psicologia clinica

    Per capire il significato della psicologia clinica è importante stabilire innanzitutto l'origine etimologica delle due parole che danno forma al termine. Così, la prima parola, psicologia, emana dal greco dove possiamo vedere che è costituita dall'unione di due parti chiaramente delimitate: la psiche , che è sinonimo di "anima", e lodge , che può essere tradotto come "studio di". D&#
  • definizione: torpido

    torpido

    Aletargado è quello o quello che sperimenta un letargo . Questo concetto (letargia), nel frattempo, si riferisce al riposo , alla mancanza di attività , intorpidimento , sonnolenza o intorpidimento . Ad esempio: "La squadra tedesca sembrava letargica, lenta e senza esplosione" , "Il nuovo film del famoso cineasta annoiato a causa del suo ritmo letargico" , "L'attività economica è stata letargica: il governo è preoccupato per il possibile aumento dei licenziamenti" . La
  • definizione: chili

    chili

    Molte volte le confusioni sorgono quando si intende nominare i frutti delle piante che appartengono al genere Capsicum . Secondo la regione, possiamo trovare riferimenti a chili , pepe , peperoncino o morrón : in tutti i casi, l'idea si riferisce allo stesso frutto. Nel caso specifico del termine chili , viene dalla lingua taíno , parlata dai coloni precolombiani nel continente americano.