Definizione trasporto

Il concetto di trasporto viene utilizzato per descrivere l' atto e le conseguenze di spostare qualcosa da un luogo a un altro. Ti consente anche di nominare quei gadget o veicoli che servono a questo scopo, prendendo persone o merci da un sito a un altro. Alcuni esempi in cui il termine può apparire potrebbero essere: "Il trasporto ha impiegato più di due ore rispetto all'orario di partenza previsto", "Vorrei andare in vacanza, ma il prezzo del trasporto è sempre più costoso e non posso permettermi i soldi ".

trasporto

Il trasporto fa parte della logistica, che è l'insieme di mezzi e metodi che consentono di organizzare un servizio o un'azienda . Nel mondo del commercio, la logistica è legata al collocamento delle merci nel posto giusto, al momento giusto e nelle giuste condizioni. Pertanto, il trasporto di merci è al suo interno. L'obiettivo di un'azienda è garantire la corretta distribuzione e commercializzazione dei prodotti al minor costo possibile. In questo senso, il trasporto comprende sia i veicoli che le relative infrastrutture (camion, navi, treni merci, strade, porti, ecc.).

Esistono due tipi di trasporto, pubblico e privato.

Si parla di trasporto pubblico, di fare riferimento a autobus, treni e altre unità mobili che servono a mobilitare i cittadini di una comunità e che è risolto e gestito dallo stato attuale. Va notato che in alcuni casi queste auto appartengono a società private che hanno un qualche tipo di accordo con il governo e hanno assunto la responsabilità di fornire un servizio specifico alla comunità. È importante notare che questo tipo di trasporto non è destinato a generare profitti, ma deve rispettare uno scopo sociale ed essere utile per la comunità. Ad esempio: "Il trasporto pubblico è collassato e richiede più investimenti per soddisfare i bisogni della popolazione" .

Il trasporto privato, d'altra parte, è quello che appartiene a privati ​​o società private. In questo caso, i responsabili della manutenzione di tali veicoli sono i proprietari e coloro che ne saranno responsabili in caso di incidente.

Trasporto della chitarra

Nella musica il concetto è usato per riferirsi a un oggetto flessibile che è posto sul collo della chitarra e altri strumenti a corda per tradurre il tono di un pezzo senza cambiare la digitalizzazione (i disegni fatti con la mano sinistra sulle corde per produrre il suono desiderato).

Quando lo si posiziona, anche se si digita un tasto, il suono che si ottiene sarà più acuto . Per esempio, se metti il ​​trasporto sul primo tasto e scrivi un Mim (mio minore), il suono prodotto sarà un Fam (fa minore), e se lo sposti ancora un tasto, otterrai Fa # m (F sharp minor).

I suoi usi possono essere due:

* Aumenta la sintonizzazione dello strumento : permettendo di accompagnare altri strumenti o un cantante che suoni all'altezza più comoda;
* Esegui accordi difficili in un modo più semplice : quando li metti, alcuni accordi considerati complessi come il B maggiore o il maggiore, che richiedono di posizionare l'indice trasversalmente (capo), possono essere semplificati; È molto utile per i principianti o quei chitarristi con poca abilità.

Sebbene molti si riferiscano ad esso come un muto, è necessario sottolineare che questo è sbagliato poiché la funzionalità di questo è di spegnere il suono e non modificarlo. D'altra parte, un altro modo di nominare questo dispositivo è con il termine capotraste .

Infine, vale la pena ricordare che il suo creatore è stato il chitarrista andaluso José Patino González, conosciuto in tutto il mondo con lo pseudonimo di El Maestro Patiño.

Raccomandato
  • definizione: dubbioso

    dubbioso

    Dubitativo , derivato dalla parola latina dubitativus , è un aggettivo che viene usato con riferimento a quello o a quello che denota un dubbio . Si chiama dubbio, d'altra parte, all'indecisione tra due disposizioni o giudizi; all'incertezza riguardo a un evento; o esitazione . Colui che è titubante, quindi, dubita di qualcosa.
  • definizione: casa

    casa

    Il domicilio deriva dal domicilio latino che, a sua volta, ha origine nel termine domus ( "casa" ). Il concetto è usato per nominare la casa permanente e fissa di una persona . Ad esempio: "Chiederò un taxi per raggiungere il mio indirizzo più velocemente" , "Per contrattare i servizi dell'azienda, devi avere un indirizzo in questa città" , "La polizia ha riferito che l'indirizzo è stato violato dai criminali" . L&#
  • definizione: palestra

    palestra

    Una parola greca che può essere tradotta come "lotta" fu trasformata, in latino, in palaestra . Per la nostra lingua , il concetto è venuto come una conferenza ed è usato per indicare il luogo in cui, nell'antichità, si svilupparono le lotte . L'arena, quindi, era lo spazio in cui alle persone veniva insegnato a combattere e le battaglie venivano combattute. Po
  • definizione: contrassegno

    contrassegno

    L' impronta è l' impressione , il marchio o il segno lasciato da una persona o da un oggetto. È una caratteristica o segno peculiare e distintivo. Vediamo alcune frasi di esempio: "L'impronta del nuovo allenatore è già stata notata nella squadra" , "Il veicolo esibisce ancora il timbro d'impatto" , "Non ha una grande voce, ma mi piace la sua impronta" . Un
  • definizione: equilibrio termico

    equilibrio termico

    Il termine equilibrio , che deriva dalla parola latina aequilibrium , ha diversi significati. Può essere lo stato che registra un corpo quando le forze che lo influenzano si compensano a vicenda; a un peso che, essendo identico a un altro, lo contrasta; alla situazione dell'oggetto che non cade nonostante la sua instabilità; o armonia in diversi elementi.
  • definizione: ostilità

    ostilità

    Dal latino ostile , l' ostilità è la qualità ostile , che indica un atteggiamento provocatorio e contrario, di solito senza motivo, verso un altro essere vivente. Il concetto permette di riferirsi ad un'azione ostile e ad un'aggressione armata, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . L