Definizione robotica

L'origine etimologica della parola robotica è stata trovata, non più o meno, che in ceco. Nello specifico, nell'unione di due termini: la robota che può essere definita come "lavoro forzato" e in rabota che è sinonimo di "servitù". Allo stesso modo, è necessario sottolineare che la prima volta che inizia a fare riferimento più o meno a lei era nell'anno 1920 nel lavoro dello scrittore Karel Capek intitolato "The universal robots of Rossum".

robotica

La robotica è la scienza e la tecnologia che è coinvolta nella progettazione, produzione e uso di robot . Un robot è, d'altra parte, una macchina che può essere programmata per interagire con gli oggetti e far sì che imiti, in un certo modo, il comportamento umano o animale.

Informatica, elettronica, meccanica e ingegneria sono solo alcune delle discipline che sono combinate in robotica. L'obiettivo principale della robotica è la costruzione di dispositivi che funzionano automaticamente e che svolgono lavori difficili o impossibili per gli esseri umani.

Attualmente, la robotica si è evoluta a un ritmo rapido e ha portato allo sviluppo di una serie di discipline come la chirurgia robotica. In questo caso, ha come obiettivo chiaro di migliorare la salute dell'essere umano e per questo esegue una serie di procedure chirurgiche molto complesse che richiedono grande precisione. Così, per mezzo di robot è possibile eliminare i pericoli che ne derivano che vengono attaccati dalla mano dell'uomo.

In questo modo, dobbiamo evidenziare, per esempio, l'esistenza di un robot chiamato Da Vinci che è diventato uno dei pilastri del suddetto intervento chirurgico. È un dispositivo attraverso il quale sono state svolte con successo operazioni di successo come la chirurgia transorale.

Inoltre, la robotica è anche riuscita a creare robot utili per aiutare e aiutare tutti coloro che sono con qualche tipo di disabilità fisica. E non dimenticando l'insieme di robot che vengono progettati in campo militare per, ad esempio, eseguire operazioni di salvataggio.

Lo scrittore Isaac Asimov ( 1920 - 1992 ) è generalmente considerato responsabile del concetto di robotica. Questo autore, specializzato in opere di fantascienza e divulgazione scientifica, ha proposto le Tre Leggi della Robotica, una sorta di regolamento che regola l'azione dei robot nei suoi libri di narrativa ma che, se si raggiunge un grado di sviluppo tecnologico, potrebbe essere applicare nella realtà futura. Queste regole sono stampate come formule matematiche nei "percorsi positronici" della memoria del robot.

La prima legge della robotica afferma che un robot non deve danneggiare una persona o lasciare che una persona subisca un danno a causa della mancanza di azione. La Seconda Legge afferma che un robot deve rispettare tutti gli ordini dettati da un umano, con l'eccezione che si verifica se questi ordini erano contraddittori rispetto alla Prima Legge . La Terza Legge stabilisce che un robot deve prendersi cura della propria integrità, tranne quando questa protezione genera un inconveniente con la Prima o Seconda Legge .

Raccomandato
  • definizione: dubbioso

    dubbioso

    Dubitativo , derivato dalla parola latina dubitativus , è un aggettivo che viene usato con riferimento a quello o a quello che denota un dubbio . Si chiama dubbio, d'altra parte, all'indecisione tra due disposizioni o giudizi; all'incertezza riguardo a un evento; o esitazione . Colui che è titubante, quindi, dubita di qualcosa.
  • definizione: casa

    casa

    Il domicilio deriva dal domicilio latino che, a sua volta, ha origine nel termine domus ( "casa" ). Il concetto è usato per nominare la casa permanente e fissa di una persona . Ad esempio: "Chiederò un taxi per raggiungere il mio indirizzo più velocemente" , "Per contrattare i servizi dell'azienda, devi avere un indirizzo in questa città" , "La polizia ha riferito che l'indirizzo è stato violato dai criminali" . L&#
  • definizione: palestra

    palestra

    Una parola greca che può essere tradotta come "lotta" fu trasformata, in latino, in palaestra . Per la nostra lingua , il concetto è venuto come una conferenza ed è usato per indicare il luogo in cui, nell'antichità, si svilupparono le lotte . L'arena, quindi, era lo spazio in cui alle persone veniva insegnato a combattere e le battaglie venivano combattute. Po
  • definizione: contrassegno

    contrassegno

    L' impronta è l' impressione , il marchio o il segno lasciato da una persona o da un oggetto. È una caratteristica o segno peculiare e distintivo. Vediamo alcune frasi di esempio: "L'impronta del nuovo allenatore è già stata notata nella squadra" , "Il veicolo esibisce ancora il timbro d'impatto" , "Non ha una grande voce, ma mi piace la sua impronta" . Un
  • definizione: equilibrio termico

    equilibrio termico

    Il termine equilibrio , che deriva dalla parola latina aequilibrium , ha diversi significati. Può essere lo stato che registra un corpo quando le forze che lo influenzano si compensano a vicenda; a un peso che, essendo identico a un altro, lo contrasta; alla situazione dell'oggetto che non cade nonostante la sua instabilità; o armonia in diversi elementi.
  • definizione: ostilità

    ostilità

    Dal latino ostile , l' ostilità è la qualità ostile , che indica un atteggiamento provocatorio e contrario, di solito senza motivo, verso un altro essere vivente. Il concetto permette di riferirsi ad un'azione ostile e ad un'aggressione armata, secondo il dizionario della Royal Spanish Academy (RAE) . L