Definizione angoli adiacenti

Un angolo è una figura geometrica che si forma con due raggi che condividono lo stesso vertice di un'origine. Adiacente, d'altra parte, è un aggettivo che qualifica ciò che si trova accanto a qualcosa.

Angoli adiacenti

Gli angoli adiacenti sono quelli che condividono un lato e il vertice, mentre gli altri due lati sono raggi opposti . Questa definizione ci permette di dedurre che gli angoli adiacenti sono anche angoli contigui o consecutivi (perché hanno un lato in comune e lo stesso vertice) e angoli supplementari (la somma di entrambi i risultati a 180 °, cioè un angolo piatto ).

È importante notare che non tutte le fonti di questo argomento rispettano il requisito che entrambi gli angoli raggiungono un totale di 180 °; cioè, in molti testi geometrici, il concetto di angoli adiacenti è definito come qualsiasi coppia che ha un lato e il vertice in comune, senza la necessità che siano complementari. Per questo motivo, prima di consultare le informazioni al riguardo, è necessario identificare la convenzione a cui risponde, per evitare contraddizioni o mancanza di coerenza.

Altre proprietà degli angoli adiacenti sono che i loro coseni hanno lo stesso valore, anche se i segni inversi, vale a dire che il loro valore assoluto è lo stesso; per esempio, se prendiamo due angoli adiacenti, uno di 120 ° e uno di 60 °, il coseno del primo è uguale a quello del secondo moltiplicato per -1. I seni di questi angoli, d'altra parte, sono gli stessi.

Il coseno è un concetto appartenente alla trigonometria e si riferisce al rapporto tra la gamba adiacente di un angolo acuto che fa parte di un triangolo rettangolo e la sua ipotenusa; In altre parole, possiamo dire che il coseno dell'angolo α è uguale alla divisione della sua gamba adiacente per il valore dell'ipotenusa. Va notato che il risultato non varia in base alle caratteristiche del triangolo rettangolo, ma piuttosto è una funzione dell'angolo, come indicato dal Teorema di Thales .

D'altra parte è il seno, una funzione della trigonometria che consiste nel dividere la gamba opposta ad un angolo dato dalla sua ipotenusa.

Se un angolo di 44 ° si trova vicino ad un angolo di 136 °, con il quale condivide un lato e il vertice, possiamo dire che sono angoli adiacenti ( 44 ° + 136 ° = 180 ° ). Questa qualifica influenza entrambi gli angoli, senza ostacolare lo sviluppo di altre classificazioni. L'angolo di 44 °, oltre ad essere adiacente all'altro, è un angolo acuto . L'angolo di 136 °, d'altra parte, è adiacente a questo angolo acuto, ma allo stesso tempo è un angolo ottuso .

Anche due angoli retti ( 90 ° ciascuno) possono essere angoli adiacenti. Il requisito è sempre lo stesso: devono condividere vertice e un lato e gli altri due lati devono essere opposti. Se aggiungiamo entrambi gli angoli adiacenti ad angolo retto, il risultato sarà un angolo piatto ( 180 ° ).

Come per molte altre classificazioni nel campo della matematica, il concetto di angoli adiacenti può essere applicato a molti problemi diversi. Una volta identificato il tipo di angolo di fronte al quale ci troviamo, il passo successivo è utilizzare una fonte affidabile per studiare tutte le sue proprietà conosciute e valutarne l'utilità per il nostro progetto.

Possiamo dire che non sempre i due angoli necessari per dare vita a questo concetto sono presenti espressamente, ma spesso partiamo da uno e immaginiamo l'altro per accedere a queste proprietà, se questo apre la porta a nuove soluzioni . In altre parole, non dobbiamo dimenticare che questi sono concetti che nascono dall'osservazione e dalla teorizzazione, che ci permettono di plasmare la realtà ai nostri bisogni.

Raccomandato
  • definizione popolare: disegno tecnico

    disegno tecnico

    Un disegno è una figura , un'immagine o delineazione che viene solitamente eseguita manualmente con l'aiuto di uno strumento (una matita, un pennello) su materiali diversi. Il concetto di tecnico , d'altra parte, si riferisce a una procedura legata alla scienza il cui obiettivo è quello di ottenere un determinato risultato.
  • definizione popolare: sumptuary

    sumptuary

    Per entrare pienamente nella definizione del significato del termine sontuoso è necessario procedere per determinare la sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo affermare che deriva dal latino, in particolare dalla parola "sumptuaris", che è identificata con spreco o spesa. Esattamente possiamo indicare che si tratta del risultato della somma del sostantivo "sumptus", che può essere tradotto come "spesa", e del componente "-arius", che è un suffisso di relazione. È
  • definizione popolare: professorato

    professorato

    Dalla cattedra latina (che, a sua volta, ha origine in una parola greca che significa "sede" ), la sedia è la particolare materia o facoltà insegnata da un professore (un professore che ha incontrato determinati requisiti per impartire conoscenze e che ha raggiunto la posizione più alta nell'insegnamento). I
  • definizione popolare: sottovento

    sottovento

    La parola lee ha origine in due parole latine: subtus (tradotto come "sotto" ) e ventus (che significa "vento" ). Il termine è usato in un contesto marittimo per designare il settore opposto dove soffia il vento in relazione a un certo punto. La nozione di sottovento, quindi, è contraria all'idea di sopravvento , che è l'area o area in cui il vento entra in relazione a un luogo specifico. L
  • definizione popolare: tubercolosi

    tubercolosi

    La tubercolosi è una malattia infettiva causata dal bacillo di Koch e caratterizzata dall'apparizione di un piccolo nodulo chiamato tubero . Questa malattia può manifestarsi in modi molto diversi a seconda dell'organo interessato. È comune che la tubercolosi colpisca i polmoni, sebbene possa anche attaccare il sistema circolatorio, il sistema nervoso centrale, le ossa e la pelle , per esempio. T
  • definizione popolare: battaglia

    battaglia

    Dal francese bataille , una battaglia è una battaglia tra due o più forze . Si potrebbe dire che una battaglia è un palcoscenico o un confronto che si svolge nel quadro di una grande guerra, come una guerra o una campagna militare. Vale a dire, le guerre sono formate da una serie di battaglie. Ogni battaglia è definita dallo spazio geografico e dal periodo temporaneo in cui si svolge. In