Definizione gerarchia

Nel greco è dove troviamo l'origine etimologica della parola gerarchia. Quindi possiamo vedere, in modo esatto, che emana dalla parola gerarchia, che è il risultato della somma di due termini: hieros, che può essere tradotto come "sacro" e arkhei, che è sinonimo di "ordine".

gerarchia

La gerarchia è un ordine di elementi in base al loro valore . Si tratta della gradazione di persone, animali o oggetti secondo criteri di classe, tipologia, categoria o altro argomento che consente di sviluppare un sistema di classificazione.

La gerarchia, quindi, assume un ordine discendente o ascendente. Il concetto è solitamente associato al potere, che è la capacità di fare qualcosa o il dominio da comandare. Chi occupa le posizioni più alte della scala gerarchica, ha potere sugli altri.

Le aziende sono organizzazioni gerarchiche. In una struttura semplificata, il proprietario è colui che occupa il posto più alto nella gerarchia: nessuno prende decisioni senza il suo consenso. Dietro ci sono i manager, i capi delle divisioni e infine i dipendenti senza nessuno in carica. Queste divisioni gerarchiche presuppongono che coloro che appartengono alle categorie inferiori debbano obbedire ai loro superiori.

Esistono molti tipi diversi di gerarchie. Ad esempio, c'è quella che è conosciuta come la gerarchia ecclesiastica, che è quella che viene a stabilire quale sia l'ordine rispetto alle posizioni che esistono all'interno della Chiesa. Così, nel caso del cattolico troviamo che questa gerarchia è composta dai seguenti gradi: papa, cardinale, arcivescovo, vescovo, vicario, monsignore, canonico, parroco ...

In questo senso, troveremmo anche la cosiddetta gerarchia angelica. Un termine che, in particolare, arriva a determinare l'ordine che, secondo i passaggi della Bibbia, occupano i vari cori di angeli che esistono.

Allo stesso modo, c'è anche la cosiddetta gerarchia militare, che è ciò che rende chiaro l'ordine e l'importanza dei ranghi che esistono nell'esercito. Ciò significa che possiamo parlare di capitani, generali, luogotenenti, colonnello, comandante, capitano, tenente, sottufficiale, sergente, brigata, caporale o soldato, tra molti altri esempi.

In questa linea, potremmo anche chiarire l'esistenza di quella che è nota come la gerarchia dell'equipaggio che è quella che determina la posizione e il potere delle diverse persone che navigano su una data nave. Tra di loro avremmo incontrato i marinai o gli ufficiali, tra gli altri.

Anche il governo di uno stato ha un'organizzazione gerarchica, sebbene sia sfumata dall'obbligo di rispettare le varie norme e procedure costituzionali. In una repubblica presidenzialista, il presidente è colui che ordina i ministri; questi, a loro volta, possono inviare i segretari.

Nel mondo animale, la gerarchia viene di solito stabilita attraverso la forza e l'aggressività. Gli animali più forti riescono a stabilire un ordine di dominio su altri individui della stessa specie, che accettano questa gerarchia di relazioni.

La gerarchia, infine, è usata come sinonimo di valore nel linguaggio quotidiano: "Tutte le squadre hanno bisogno di giocatori di quella gerarchia", "Un pittore di questa gerarchia non può esibire ogni tre o quattro anni" .

Raccomandato
  • definizione popolare: necessario

    necessario

    Menester viene dal ministro latinoĭum e si riferisce alla mancanza o alla necessità di qualcosa . Ciò che è necessario è ciò che è necessario o necessario per qualche motivo . Ad esempio: "È necessario parlare con il responsabile della filiale di San Javier e spiegare cosa è successo con la spedizione" , "La pulizia delle strade è necessaria per ricevere turisti" , "Era necessario passare attraverso qualcosa simile a capire l'importanza della famiglia " . L'us
  • definizione popolare: trovatore

    trovatore

    L'origine etimologica del termine trovatore si trova fondamentalmente in latino. Ed è che è il risultato della somma di due componenti di detta lingua: • Il "trobar" provenzale che deriva dal nome latino "trope", che significa "canzone". • Il suffisso "-dor", che indica l'agente. Trou
  • definizione popolare: mini

    mini

    Dal latino minĭmus ( "molto piccolo" ), mini è un elemento compositivo delle parole che significa piccolo, breve o breve . Ciò significa che quei termini che iniziano con il mini elemento si riferiranno a qualcosa con queste caratteristiche. Ad esempio: "L'attrice ha sorpreso il pubblico con una minigonna che non ha lasciato molto all'immaginazione" , "Non ho ancora pranzato, ho mangiato solo un mini spuntino per ingannare lo stomaco" , "Juan mi ha dato un piccolo libro per tenere le bottiglie della collezione" . I
  • definizione popolare: dengue

    dengue

    La dengue è il nome di una malattia di tipo contagioso ed epidemico prodotta da un virus trasmesso dalle zanzare Aedes aegypti o Aedes albopictus , che hanno il loro habitat in accumuli di acqua. I sintomi di febbre rompiossa includono febbre, dolore alle estremità ed eruzioni cutanee. Queste zanzare di solito compaiono nelle regioni del clima tropicale , ma la loro presenza si è diffusa in gran parte del mondo dove le condizioni climatiche sono calde. P
  • definizione popolare: consumatore

    consumatore

    Il consumatore è colui che specifica il consumo di qualcosa . Il verbo consumare, d'altra parte, è associato all'uso dei beni per coprire un bisogno, il dispendio di energia o distruzione. Ad esempio: "Adela è molto preoccupata: ha scoperto che suo figlio fa uso di droghe" , "Credo che l'Argentina sia il principale consumatore di carne rossa in tutto il mondo" , "I vegetariani sono grandi consumatori di soia" . L
  • definizione popolare: salvaguardia delle informazioni

    salvaguardia delle informazioni

    È noto come guardia alla custodia o conservazione che è fatta di qualcosa. L'idea di informazione , d'altra parte, si riferisce alla conoscenza che esiste su un argomento o quella disponibile per una persona. Il concetto di protezione delle informazioni , quindi, è legato alla protezione di determinati dati . L