Definizione ominide

La nozione di ominide è legata all'evoluzione dell'essere umano . Il termine è usato per nominare l'esemplare che appartiene all'ordine dei primati superiori, che hanno l' essere umano ( Homo sapiens ) come l'unica specie sopravvissuta.

ominide

Il concetto, tuttavia, può essere compreso in diversi modi. È possibile considerare che gli ominidi o gli ominidi costituiscono la sottotribù dei primati che è caratterizzata dal camminare su due gambe e verticalmente. In questo caso, l'unica specie che sussiste è l' homo sapiens . Gli ominidi come sottotribù di primati emersero circa sei milioni di anni fa; un milione di anni dopo, cioè fino a sette milioni di anni fa, ci sarebbe stato un legame comune tra lo scimpanzé e il popolo.

Può essere considerato, d'altra parte, ominidi come la famiglia dei primati degli ominiidi che include sia gli umani che i loro parenti più stretti: scimpanzé, bonobo, gorilla e oranghi . La famiglia degli ominidi, quindi, è composta da membri di generi come Homo, Australopithecus e Paranthropus, tra gli altri. Ciò significa che molti ominidi si sono già estinti.

In breve, il concetto di ominide è incline alla confusione perché può riferirsi a diversi problemi. Da una parte troviamo una sottotribù di primati che include solo gli ominidi bipedi (con l'essere umano come una singola specie sopravvissuta), mentre dall'altra possiamo trovare gli ominidi in generale (con i primati bipedi e le grandi scimmie) .

Ultime scoperte in Kenya

All'inizio di quest'anno, un gruppo di scienziati dell'Istituto Max Planck per l'antropologia evolutiva in Germania ha trovato tre fossili delle specie ominide in Kenya; non appartengono a nessuna delle classificazioni degli ominidi fatti finora.

Nell'Africa orientale furono rinvenute due specie di ominidi, che abitarono questa regione nel primo periodo dell'evoluzione umana. Queste specie sono state nominate come: Homo erectus e Homo habilis ; Ora hanno trovato un terzo al quale non hanno ancora dato un nome.

Quest'ultima scoperta, che è stata pubblicata dalla rivista scientifica Nature, permette di chiarire molte domande riguardanti il ​​periodo evolutivo della nostra specie dopo la scissione dei primati.

Secondo le analisi effettuate dai ricercatori, le tre specie coesistevano nello stesso tempo e nello stesso spazio, ma probabilmente non avevano contatti tra loro . I resti trovati sono costituiti da un cranio quasi completo e due mascelle inferiori, che appartenevano a tre diversi esemplari che esistevano circa 1, 95 milioni di anni fa ( Paleolitico inferiore ). Più precisamente si tratta della faccia e di alcuni frammenti dentali di un bambino che avrebbe circa 8 anni, una mascella inferiore con diversi denti e radici e un pezzo di un'altra mascella con alcuni piccoli incisivi.

Tutti questi sono stati preservati in ottime condizioni, quindi potrebbero servire a condurre uno studio esauriente da parte dei paleontologi, dopo di che potremmo sapere molto di più sulla nostra specie.

Il luogo in cui sono stati trovati è noto come Koobi Fora Reservoir, situato vicino a un lago nel nord del Kenya; un territorio molto favorevole per l' habitat dei primi ominidi a causa della vasta vegetazione e delle temperature calde .

Vale la pena ricordare che nel 1972 era stato trovato un fossile di condizioni simili e che chiaramente differiva chiaramente dalle due specie precedentemente classificate; mancava sia il cranio che la mascella, quindi non poteva essere analizzato in profondità. Con questa nuova scoperta, si potrebbe dire che questo fossile appartiene a questa stessa specie, il terzo gruppo di specie ominide che viveva in Africa .

La vera importanza di questa recente scoperta è che ci permette di sapere con più certezza che l' evoluzione della nostra specie non ha seguito una linea unidirezionale .

Raccomandato
  • definizione: audace

    audace

    L'audacia è senza paura , audacia o incoscienza che riflette il comportamento di una persona . Il soggetto che agisce con audacia riceve la qualifica di audace . Ad esempio: "Quando è scoppiato l'incendio, il ragazzo ha avuto l'audacia di camminare per la casa per salvare il suo gatto" , "Dire qualcosa del genere al proprietario dell'azienda è una vera audacia" , "Con la sua caratteristica audacia, l'attaccante sbilanciato la partita quando si entra nella seconda metà " . Il
  • definizione: impugnatura

    impugnatura

    La prima cosa che dobbiamo sapere sul termine manico che ci occupa è la sua origine etimologica. In questo caso possiamo affermare che è una parola che deriva dal latino e che è il risultato della somma di due componenti chiaramente specificati: -Il nome "ansa", che può essere tradotto come "asa". -I
  • definizione: vettori colineari

    vettori colineari

    Un vettore è, nel campo della fisica , una grandezza che viene definita attraverso il suo punto di applicazione, la sua direzione, il suo significato e la sua quantità. A seconda delle loro caratteristiche e del contesto in cui operano, possono essere differenziati diversi tipi di vettori, come vettori complanari , vettori non complanari , vettori opposti , vettori risultanti , vettori unitari e vettori concorrenti , tra gli altri.
  • definizione: parapsicologia

    parapsicologia

    La prima cosa che deve essere fatta prima di entrare pienamente nella definizione di parapsicologia è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, dobbiamo dire che è una parola che deriva dal greco, poiché è il risultato della somma di tre componenti di quel linguaggio: • "Para", che equivale a "accanto a". • &q
  • definizione: bidimensionale

    bidimensionale

    L'aggettivo bidimensionale è usato per descrivere ciò che ha due dimensioni ( 2D ). Un corpo che proietta avanti e indietro, ad esempio, ha due dimensioni. D'altra parte, se ha anche profondità, è un oggetto con tre dimensioni ( 3D ) e riceve la qualifica di tridimensionale . In generale, le dimensioni sono definite dal numero minimo di coordinate necessarie per la specifica di qualsiasi punto in esso. In
  • definizione: dominanza

    dominanza

    Per l' etologia , il dominio è il possesso di un alto status sociale all'interno di un gruppo di animali che esibisce un'organizzazione sociale gerarchica . Questa gerarchia viene solitamente raggiunta e sostenuta attraverso l' aggressione degli individui dominanti verso quelli inferiori.