Definizione cubismo

Il cubismo è una teoria scolastica e estetica delle arti plastiche e del design. È caratterizzato dall'uso di forme geometriche, come cubi, triangoli e rettangoli.

Come punto di partenza del movimento possiamo indicare "Las señoritas de Avignon" di Pablo Picasso, nel 1907. Da allora, il cubismo ha proposto una nuova forma d'arte ; dove forma, prospettiva, movimento e spazio erano protagonisti ma erano intesi in modo estetico molto diverso da quello precedentemente conosciuto. Era un'arte mentale, vale a dire che si distacca dall'interpretazione o dalla somiglianza con la natura.

È importante sottolineare che questa fu la prima avanguardia che apparve nell'arte grafica, che era fortemente contraria al movimento all'apice del momento, il Rinascimento in cui veniva data un'importanza fondamentale alla prospettiva . Nel cubismo, è scomparso e frammentato in linee e superfici; Questo nuovo modo di intendere la prospettiva era chiamato prospettiva multipla. Non esiste più un singolo punto di vista, né un senso di profondità o dettaglio.

In questo movimento ci sono due fasi ben differenziate :

* Cubismo analitico : è anche conosciuto come cubismo puro ed è il più complesso da comprendere. Si basa sulla scomposizione di forme e figure geometriche per analizzarle e riordinarle in modo diverso e scomposto.

* Cubismo sintetico : seguiva la corrente precedente e si basava sulla ricomposizione degli oggetti, cioè non nell'analisi dettagliata delle loro forme, ma nel catturare l'essenza della loro fisionomia. Questi artisti hanno evidenziato le parti più significative della figura attraverso colori e forme predominanti. In questa fase, la tecnica del collage e l'uso di elementi della vita quotidiana, ci permettono di offrire un'immagine globale che offre un riferimento concreto.

Infine, va aggiunto che l'aspetto della fotografia sul palco è stato fondamentale per la liberazione assoluta della grafica. Rappresentando la realtà più accuratamente della pittura, ha permesso che diventasse più astratto, eliminando il peso di dover rappresentare le cose come appaiono nella realtà per trascriverle.

Raccomandato
  • definizione popolare: Riviera

    Riviera

    Riviera non è un termine accettato dalla Royal Spanish Academy ( RAE ). Il concetto, tuttavia, è spesso usato per indicare la regione costiera che, a causa della sua bellezza naturale e delle sue infrastrutture, attrae il turismo. La parola della nostra lingua a cui si riferisce il termine riviera è ribera , il cui significato è "costa e margine del fiume o del mare", e può anche essere intesa come la terra vicino all'acqua sebbene non sia sul margine stesso. È c
  • definizione popolare: felicità

    felicità

    La prima cosa che faremo prima di analizzare il termine felicità con cui abbiamo a che fare è determinare che l'origine etimologica di esso si trova in latino. Quindi, troviamo il fatto che questa parola deriva dalla parola felicitas che può essere tradotta come "fertile". La felicità è uno stato mentale che suppone una soddisfazione . Col
  • definizione popolare: sottobosco

    sottobosco

    Si chiama underbrush al set di arbusti, erbe e cespugli che, in una foresta , si sviluppano sotto gli alberi . Si può dire, in questo senso, che il sottobosco è il settore forestale più vicino alla superficie e coperto dalla volta della foresta (la chioma degli alberi). Oltre agli arbusti, alle erbe e ai cespugli, i giovani alberi si trovano nel sottosuolo. Q
  • definizione popolare: acquedotto

    acquedotto

    Per comprendere il significato del termine acquedotto dobbiamo iniziare stabilendo la sua origine etimologica. In questo caso, possiamo determinare che deriva dal latino, da "aquaeductus", che è il risultato della somma di due componenti: -Il nome "aqua", che è sinonimo di "acqua".
  • definizione popolare: cucina

    cucina

    Dal latino coquina , la cucina è il luogo in cui viene preparato il cibo . Ad esempio, può essere l'ambiente dedicato a tale compito in una casa o lo spazio specifico in un ristorante. In cucina, di solito, possono essere lavati, tagliati, bolliti, arrostiti, fritti o in umido. D'altra parte, è conosciuta come la cucina che permette di cucinare cibo. I
  • definizione popolare: faccia

    faccia

    La parola latina facies arrivò alla nostra lingua come faccia . Il concetto può essere usato per riferirsi alle caratteristiche o al volto di una persona. Ad esempio: "Se eseguiamo lo zoom, possiamo vedere il volto del sospetto" , "Il volto delicato di questo modello è perfetto per la nostra nuova campagna pubblicitaria" , "L'incidente ha lasciato cicatrici sul viso e sul collo" . S