Definizione proprietà orizzontale

La nozione di proprietà è usata per indicare il diritto o il potere di possedere qualcosa. Nel contesto legale, la proprietà è il potere diretto che una persona ha su un bene e che gli consente di disporre liberamente di tale oggetto, entro i limiti imposti dalla legge .

Proprietà orizzontale

L'orizzontale, d'altra parte, è parallelo all'orizzonte o ad esso relativo . Il termine è usato in opposizione al verticale, che è la retta o il piano perpendicolare all'orizzonte.

La proprietà orizzontale è il diritto esercitato su uno o più piani, abitazioni o edifici di un edificio, che sono stati acquisiti da diversi proprietari separatamente, ma hanno alcuni diritti e obblighi in comune.

La proprietà orizzontale, quindi, è l' istituto giuridico legato alla divisione e all'organizzazione di beni immobili derivanti dalla segregazione di una costruzione comune . Questa proprietà regola il modo in cui la proprietà è divisa e la sua relazione con il resto della proprietà privata e comune dell'edificio.

In un edificio, quindi, ci sono diversi proprietari. Ognuno di loro ha uno o più appartamenti (noti anche come appartamenti o appartamenti), ma nessuno possiede l'edificio nella sua interezza. A tutte queste proprietà individuali viene aggiunta la proprietà comune degli spazi, come l'atrio, i corridoi, gli ascensori, ecc.

Il diritto di proprietà orizzontale presuppone che il proprietario di un reparto abbia una percentuale di proprietà sugli spazi comuni. Detto compenso è inerente alla proprietà del dipartimento e inseparabile da esso. Vediamo di seguito le differenze che la regolamentazione di questo concetto presenta in alcuni paesi di lingua spagnola:

Proprietà orizzontale * in Argentina : la proprietà orizzontale è definita come ciascuno dei piani di un edificio, o gli appartamenti su ciascun piano (tutti gli appartamenti nell'edificio, se ha un solo piano), che sono indipendenti dal resto e che hanno un'uscita diretta per la strada attraverso un passaggio comune. Vale la pena ricordare che la legge 13.512, da cui il primo articolo segue questa definizione, fu approvata nel 1948;

* in Colombia : dal 2001, la legge 675 riconosce l'esistenza di proprietà orizzontali e di unità immobiliari chiuse ma non prevede la loro coesistenza nello stesso complesso urbano all'interno di una comproprietà (che si verifica in molti casi) ma la responsabilità dell'amministratore così che più tardi sarà il governo nazionale a regolarlo. Come curioso, a causa di questa incoerenza, le proprietà orizzontali e le unità immobiliari chiuse soggette a questa legge non possono essere colte ;

* in Cile : secondo la legge 19.537 e il decreto numero 46, rispettivamente degli anni 1997 e 1998, i comproprietari godono di un diritto di proprietà assoluto ed esclusivo sull'unità immobiliare e sono considerati "comuneros" dei beni del dominio comune. Poiché i beni comuni non sono considerati indipendenti dall'unità, la comproprietà e la proprietà individuale vanno di pari passo. A questo proposito, l'articolo 14 della legge citata afferma che i diritti che un proprietario ha su una proprietà di proprietà comune non possono essere separati da quelli che ha sull'unità;

* in Spagna : l'articolo 396 del codice civile stabilisce che la proprietà orizzontale è caratterizzata come il punto di intersezione di due diversi diritti di proprietà:

+ il singolare di uno spazio con delimitazione sufficiente, che può essere utilizzato indipendentemente e che ha tutti i tipi di strutture che servono solo il suo proprietario;

+ la comproprietà del resto di strutture, servizi e proprietà in comune con il resto dei proprietari.

Raccomandato
  • definizione: proiezione

    proiezione

    La proiezione proviene dal latino proiectio e fa menzione dell'azione e dei risultati della proiezione (provocando il riflesso di un'immagine ingrandita su una superficie, realizzando che la figura di un oggetto diventa visibile su un altro, sviluppando una pianificazione per ottenere qualcosa)
  • definizione: equitazione

    equitazione

    Il termine equo latino è venuto allo spagnolo come horsemanship e viene usato per riferirsi alla disciplina relativa alla gestione di un equino . È una specialità del cavallo che viene solitamente considerata un'arte o uno sport e in cui gli atleti (chiamati amazzoni, se sono donne, cavalieri, se sono uomini) devono dare prova delle loro abilità al momento di Passeggiate a cavallo superando varie sfide che dipendono da ogni competizione. Ad
  • definizione: protettorato

    protettorato

    Il protettorato è la funzione e il lavoro che sviluppa un protettore . Un protettore, d'altra parte, è una persona il cui obbligo è quello di prendersi cura degli interessi di una società. Nel senso più ampio del termine, il protettore è colui che protegge. La nozione di protettorato, in ogni caso, è solitamente associata a un territorio la cui amministrazione dipende da uno Stato che non è stato in grado di integrarlo pienamente nella sua struttura nazionale. In que
  • definizione: epicureismo

    epicureismo

    L'epicureismo è una dottrina sviluppata da Epicuro che considera il piacere come un principio dell'esistenza dell'essere umano. Secondo questo filosofo greco (341 aC - 270 aC), la ricerca del benessere della mente e del corpo dovrebbe essere l'obiettivo delle persone. Secondo l'epicureismo, i piaceri devono essere sia spirituali che fisici.
  • definizione: insegnamento

    insegnamento

    L'insegnamento è l' azione e l'effetto dell'insegnamento (istruire, indottrinare e addestrare con regole o precetti). Riguarda il sistema e il metodo di dare istruzioni , formato dall'insieme di conoscenze, principi e idee che vengono insegnati a qualcuno. L'insegnamento implica l'interazione di tre elementi: l' insegnante , l' insegnante o l' insegnante ; lo studente o lo studente ; e l' oggetto della conoscenza .
  • definizione: predizione

    predizione

    Si deve affermare che il termine predizione che ora ci occupa ha la sua origine etimologica in latino. Viene dalla parola "praedictio", che è il risultato della somma di tre componenti chiaramente definiti: • Il prefisso "pre", che significa "prima". • Il verbo "decire", che è sinonimo di "dire". • Il