Definizione esegesi

L' etimologia dell'esegesi ci porta alla lingua greca: exḗgēsis è una parola tradotta come "storia" . Il termine, che può anche essere pronunciato con un accento sulla terza sillaba ( esegesi ), si riferisce a una disquisizione, una delucidazione o una spiegazione .

esegesi

Il concetto di esegesi è usato in riferimento all'interpretazione critica di alcuni testi . La persona che si dedica allo sviluppo di questa attività è conosciuta come un esegeta .

L'esegesi consiste nel considerare il testo in modo obiettivo per estrarne il significato . D' altro canto, Eiségesis suppone l'inclusione di una visione soggettiva nell'interpretazione che viene fatta.

Per eseguire l'esegesi, le parole più significative devono essere analizzate e deve essere studiato sia il contesto della produzione del testo che il contesto del passaggio analizzato all'interno del contenuto. Lo scopo del processo è quello di sviluppare un altro discorso in cui viene presentata l'interpretazione del testo originale da parte dell'esegeta.

Il solito è che l'esegesi è orientata all'analisi dei testi sacri . Ecco perché sembra legato a religioni come il cristianesimo, il giudaismo e l'islam. In ogni caso, è anche sviluppato con testi legali .

Va notato che, per la sua stessa definizione, l'esegesi può essere usata come sinonimo di ermeneutica . Secondo la Royal Spanish Academy ( RAE ), l'ermeneutica è l'arte che consiste nell'interpretazione dei testi, quindi è una nozione equivalente all'idea di esegesi.

Sebbene ogni specialista abbia il suo pensiero al riguardo, si può sostenere che l'esegesi, in senso generale, richiede la comprensione di un testo nel suo contesto storico e il suo significato ai termini attuali.

Raccomandato
  • definizione: linee guida

    linee guida

    Una direttiva è una regola o un'istruzione che viene presa in considerazione per fare qualcosa. Riguarda anche cosa determina come qualcosa verrà prodotto. Le linee guida, quindi, pongono le basi per lo sviluppo di un'attività o di un progetto . Ad esempio: "L'allenatore ha dato al capitano le linee guida per la squadra per giocare nel campo avversario" , "Il manager incontra il proprietario della compagnia per determinare le linee guida da seguire" , "Senza linee guida, questa organizzazione non sarà mai in grado di soddisfare con i tuoi obiettivi . &q
  • definizione: TV

    TV

    La televisione è un sistema di trasmissione di immagini e suoni a distanza attraverso le onde di Hertz. Nel caso della televisione via cavo , la trasmissione avviene tramite una rete specializzata. La nozione di televisione è emersa con la combinazione della parola greca tele ( "distanza" ) e il termine latino visio ( "visione" ).
  • definizione: piena occupazione

    piena occupazione

    Full è un aggettivo che può essere usato per nominare qualcosa che è completo o pieno . L'occupazione , d'altra parte, è un termine che viene usato con riferimento al lavoro o al commercio . La nozione di piena occupazione è stata sviluppata nel campo dell'economia per menzionare la situazione in cui tutte le persone in età lavorativa e che vogliono lavorare hanno un lavoro. La p
  • definizione: attribuzione

    attribuzione

    Se analizziamo l'etimologia del termine attribuzione , dobbiamo affrontare la lingua latina e la sua parola attributio . Si chiama attribuzione all'atto di attribuzione : indica la competenza di qualcosa, assegna qualità o proprietà a una cosa oa qualcuno. L' idea di attribuzione viene solitamente utilizzata in relazione alle facoltà disponibili per un'entità in base ai regolamenti che regolano il suo funzionamento. Ad
  • definizione: porcellana

    porcellana

    Originaria di un termine italiano, la porcellana è una sorta di fine porcellana inventata in Cina tra il VII e l' VIII secolo . È un prodotto ceramico solitamente bianco, traslucido, compatto e duro. La pasta che compone la porcellana ha quarzo (un materiale molto abbondante sulla superficie terrestre), caolino (minerale sedimentario) e feldspato (che appare nella maggior parte delle rocce della crosta).
  • definizione: geranio

    geranio

    La parola greca geranion deriva nel termine latino geranĭon , che al castigliano arrivò come geranio . Questo è il nome dato alla pianta che integra il gruppo familiare di gerani , che a loro volta appartengono alle angiosperme . A causa delle loro caratteristiche, i gerani sono sia angiosperme (i loro carpelli costituiscono un'ovaia che contiene gli ovuli) e fanerógamos (i loro organi di riproduzione possono essere visti nella forma di un fiore , dove si sviluppa la fecondazione) e dicotiledoni (il loro embrione ha due cotiledoni). Qu