Definizione nodo

Dal latino nudus, un nodo è un anello che può essere stretto e chiuso in modo tale che più si tira sulle sue estremità, più si stringe. In generale, è difficile che il nodo si distacchi. Ad esempio: "Terrò la tela con un nodo per impedirgli di volare", "Mi aiuterai ad aprire la borsa? Il venditore ha chiuso il nodo troppo forte ", " Due ore fa sto cercando di sciogliere questo nodo e non posso . "

* stop nodo : serve ad impedire che le estremità di una corda, ad esempio, scivolino attraverso un anello o un buco, sebbene possa essere utilizzato anche per scopi ornamentali;

* nodo di giunzione : è usato per unire due corde o estremità allo scopo di ottenere una maggiore estensione ;

* gaza : un nodo fatto all'estremità di una corda per formare un anello o un anello fisso.

Ci sono altri usi del concetto di nodo che trascendono le corde. La parte di alcune radici e piante attraverso cui appare qualcosa; l'infiammazione che si genera nei tendini o nelle ossa per malattia o incidente; la porzione del tronco attraverso cui emergono i rami; il sito in cui sono incrociate due catene montuose o vie di comunicazione; e il collegamento degli eventi che precedono la fine in certi generi di letteratura sono noti anche come nodi .

D'altra parte, il nodo è un'unità di misura della velocità utilizzata nella navigazione aerea e marittima ed equivale a un miglio nautico all'ora (dal 1929 il suo valore convenzionale è di 1852 metri). In meteorologia, il nodo viene utilizzato per misurare la velocità con cui si muove il vento. Per quanto riguarda la sua simbologia, secondo l'International Organization for Standardization (il cui acronimo è ISO ), è necessario utilizzare kn, che deriva dal termine in inglese ( nodo ). È anche possibile usare kt (da non confondere con il simbolo kiloton) e kts rispettivamente per il singolare e il plurale.

Il nome di questa unità di velocità deriva da un vecchio processo usato per misurare la velocità delle navi, che consisteva nell'usare una corda con una serie di nodi fatti a intervalli uguali (di solito una rana, cioè la lunghezza di entrambe le braccia distese, che di solito è di circa 2 metri), legate a un pezzo di legno che è stato lasciato cadere nell'acqua e utilizzato per eseguire un calcolo in combinazione con l'uso di una clessidra. Era un metodo impreciso, poiché dipendeva dall'attenzione e dall'abilità di coloro che lo eseguivano, senza contare che il segmento tra i nodi non era necessariamente lo stesso per due persone.

Raccomandato
  • definizione popolare: inno

    inno

    Il concetto di inno , che deriva dal latino hymnus (anch'esso derivato dal greco hýmnos ), ha diversi usi. Potrebbe essere un'opera poetica dedicata a lodare eroi o divinità. Queste composizioni possono anche servire a glorificare un individuo o celebrare un certo evento, come una vittoria militare.
  • definizione popolare: bottiglia

    bottiglia

    La parola latina butticŭla venne in francese come bouteille , che era derivata nella bottiglia . Questo termine si riferisce a un utensile che viene utilizzato per la conservazione di liquidi . Le bottiglie hanno un collo stretto che permette di servire il suo contenuto in un bicchiere o in un bicchiere con facilità.
  • definizione popolare: forza centripeta

    forza centripeta

    Dal latino fortĭa , force è un termine con molteplici usi. Il concetto può riferirsi all'uso di un potere (sia simbolico che fisico); alla capacità di mobilitare una cosa o un corpo che genera una resistenza o che ha un peso; all'azione di forzare una persona a fare qualcosa; alla fortezza per tollerare una spinta; all'efficacia delle cose; per vigore; o all'influenza che è in grado di modificare lo stato di un corpo. Il
  • definizione popolare: malloppo

    malloppo

    Swag è un concetto che deriva dallo slang (slang) scozzese e che è stato usato, nelle sue origini, per citare un certo modo di camminare . Nel corso del tempo , il termine ha cominciato ad essere utilizzato in riferimento al modo in cui una persona si muove, si muove e si veste. Il malloppo è solitamente associato al modo di camminare di artisti e seguaci di hip hop e rap . I
  • definizione popolare: surf

    surf

    Il surf è un termine che deriva dall'inglese e si riferisce a uno sport marittimo . I surfisti salgono su una tavola e cercano di mantenere l'equilibrio approfittando delle onde per andare in giro. L'obiettivo del surf è quello di stare più tempo possibile sulla tavola mentre si fa il giro e le piroette come lo spostamento avviene su un'onda . N
  • definizione popolare: controparte

    controparte

    Esistono diversi usi del concetto di controparte . Nel campo della contabilità , è chiamato una contropartita della voce che appare nel debito e ha il suo compenso nel credito , o viceversa. Viene anche chiamato contropartita di una registrazione contabile effettuata per correggere un errore che è stato effettuato nella contabilità in partita doppia (quella che è responsabile della registrazione di ciascuna transazione due volte, una nel credito e l'altra nel debito, per stabilire un collegamento tra i diversi elementi del patrimonio). Va