Definizione centro

Dal centrum latino, la parola centro ha diversi usi e significati. È, per esempio, il punto interiore che equidista dei limiti di una superficie o di una figura . Il centro, quindi, si trova alla stessa distanza da nord, sud, est e ovest: "Il centro geografico della città di Buenos Aires si trova nel quartiere di Caballito" .

centro

Il centro è anche il luogo in cui convergono le azioni coordinate, l'istituto che è responsabile della promozione degli studi e della ricerca, la regione che concentra i punti o le strade più affollate di una popolazione, le aree in cui vi è maggiore attività commerciale o burocratica e il luogo dove le persone si incontrano con qualche scopo: "Mio padre lavora in un centro di studi archeologici", "Devo andare al centro per fare alcune procedure", "Cuba è il centro di resistenza del comunismo", "Stasera il centro culturale organizzerà un concerto . "

Nel caso del centro di una città, si differenzia dal suo centro geografico, poiché non si trova necessariamente nel punto medio dei suoi estremi; si riferisce, d'altra parte, all'area che presenta un'attività commerciale predominante. Il centro è di solito l'obiettivo delle gite per il tempo libero, dato che è lì dove si trovano la maggior quantità di offerte di intrattenimento, siano essi cinema, teatri, locali notturni o bar, tra molti altri.

Allo stesso modo, a seconda della cultura, al centro di una città vengono solitamente organizzate feste di ogni tipo che riuniscono i loro abitanti anno dopo anno e attraggono migliaia di turisti, desiderosi di far parte delle tradizioni degli altri. La religione ha un ruolo molto importante in questi eventi, per la gioia di alcuni e la sfortuna degli altri; gli esempi più comuni sono le processioni che si svolgono durante la Settimana Santa e il tempo dei Re, le tipiche decorazioni natalizie e le fiere che caratterizzano, ad esempio, molte città spagnole.

centro Continuando con le attività culturali, negli ultimi decenni è diventato molto comune trovare una grande varietà di artisti di strada, che si radunano nei centri urbani per dimostrare i loro talenti, che sono spesso sorprendenti e non convenzionali . Indubbiamente, le statue viventi hanno ottenuto il più alto grado di popolarità, specialmente per la creatività quando fanno i loro costumi particolari e per il trucco eccessivo; rappresentazioni di morte, esseri mitologici, effetti visivi di impatto come personaggi che non hanno testa, o che galleggiano sul marciapiede, sono alcuni degli esempi più celebrati dai passanti.

Da un punto di vista emotivo, trovare il centro o centrare significa allontanarsi da preconcetti e interferenze per osservare chiaramente una certa situazione e prendere buone decisioni. Allo stesso modo, concentrarsi su un problema specifico da risolvere, che si tratti di un problema o di un'attività in sospeso, significa impedire a fattori esterni di diminuire le proprie prestazioni.

Un gruppo politico di centro è quello la cui ideologia si colloca tra la destra e la sinistra: "Io non sono un rivoluzionario, ma non mi considero conservatore: sono un leader del centro" .

D'altra parte, il centro è un obiettivo a cui aspira, la base di un piano o un fine per il quale si sente attrazione: "Gli investimenti diretti sono il centro della mia strategia nel mondo degli affari", "Il trofeo è il centro dei nostri sforzi " .

Infine, nel calcio, il tiro che un giocatore fa verso l'area dell'avversario è noto come il centro, con l'intenzione che un compagno di squadra di solito segna con un colpo di testa.

Raccomandato
  • definizione: abile

    abile

    Dal latino peritus , un esperto è una persona esperta, esperta o compresa in una scienza o in un'arte . L'esperto è l' esperto di un determinato argomento che, grazie alle sue conoscenze, funge da fonte di consultazione per la risoluzione dei conflitti. In un processo , è possibile trovare esperti giudiziari (che sono nominati dal giudice) e esperti (proposti dalle parti coinvolte). Q
  • definizione: suscitare

    suscitare

    La parola latina attitiāre è arrivata alla nostra lingua come una mossa . Il concetto può essere usato per alludere all'azione di aggiungere qualche tipo di combustibile al fuoco o di rimuoverlo con l'obiettivo che brucia di più . Ad esempio: "Dì a Miguel di aggiungere più legna da ardere per alimentare il fuoco, quindi non abbiamo freddo" , "taglio la carne e poi inizierò il fuoco " , "Cerca di non muovere le fiamme a meno che tu non voglia causare un incendio " . Un al
  • definizione: poliestere

    poliestere

    Il poliestere è una nozione derivata dal poliestere , un concetto della lingua inglese. È un polimero che deriva dalla polimerizzazione di un idrocarburo chiamato stirene e altri elementi chimici. Il poliestere è una resina che si caratterizza per la sua resistenza ai vari agenti chimici e all'umidità, che ne consente l'utilizzo nella produzione di vari prodotti. La
  • definizione: tassonomia

    tassonomia

    La tassonomia ha la sua origine in una parola greca che significa "ordinazione" . Questa è la scienza della classificazione applicata in biologia per l' organizzazione sistematica e gerarchica di gruppi animali e vegetali . Nello specifico, possiamo determinare che la tassonomia è divisa in due: microtassonomia, che è responsabile della delimitazione e descrizione di alcune specie; e macrotassonomia, che è quella che classifica in base ai criteri concessi dal ramo precedente. È
  • definizione: di tabella

    di tabella

    Tabular è un concetto che può apparire come un aggettivo o come un verbo . Quando il termine deriva dalla parola latina tabulāris , è un aggettivo che si riferisce a quello con un aspetto da tavolo . Ad esempio: "Quel mobile tabulare sarebbe molto utile nello studio" , "Ieri ho acquistato un nuovo dispositivo tabulare nella cui parte superiore è possibile collocare le forniture" , "Il terreno è caratterizzato dal suo rilievo tabulare" . La n
  • definizione: trappola

    trappola

    La trappola viene dal vagabondo onomatopeico. È un dispositivo, artificio o tattica il cui scopo è catturare, rilevare o disturbare un intruso. La trappola può essere un oggetto fisico (come una gabbia o una falsa porta) o una sfida intellettuale (un indovinello). Le trappole sono emerse per aiutare l' uomo nei suoi compiti di caccia. G