Definizione treppiedi

Il treppiede è un telaio che ha tre piedi e viene utilizzato come supporto per vari strumenti o dispositivi. Il concetto viene dal triplo latino, anche se la sua origine etimologica più lontana si trova nella lingua greca.

treppiedi

Conosciuto in alcuni paesi come treppiede, il treppiede fornisce stabilità a un elemento, impedendogli di muoversi o di muoversi. Ciò facilita il suo uso e riduce al minimo la possibilità di eventuali errori o guasti.

Il treppiede fotografico, ad esempio, viene utilizzato per fissare la posizione di una telecamera. Ciò consente di sollevare la fotocamera e impedirne lo spostamento quando l'utente scatta una foto. Grazie al treppiede, in questo modo, è garantito che l'immagine risultante sia chiara, in assenza di movimento, che di solito causa un effetto "sfocato".

È comune che il treppiede appaia nel campo della fotografia quando l'utente vuole smettere di essere un semplice dilettante e diventare un professionista. Questo non significa che non si dovrebbe mai fare una foto senza l'aiuto del treppiede; semplicemente, ci sono un gran numero di scene che possono essere catturate con maggiore precisione grazie alla stabilità che questo reggiseno fornisce alla fotocamera.

Va detto che la fotografia professionale è lontana dalla semplice pressione del pulsante di scatto ogni volta che vediamo qualcosa che attira la nostra attenzione; Ci sono una serie di passaggi che gli esperti seguono per assicurare che la scena sia immortalata nel miglior modo possibile. Il montaggio del treppiede è il primo passo e, in molti casi, quello fondamentale, poiché garantisce che tutto il lavoro non sia rovinato dalla mancanza di chiarezza.

L'uso del treppiede in fotografia è spesso completato da un otturatore remoto, grazie al quale viene evitata la necessità di toccare la fotocamera, riducendo al minimo la presenza di movimento nell'immagine. Quindi è necessario fissare l'apertura del diaframma (a seconda del grado di esposizione che vogliamo, misurando la luce per esaminare le aree di maggiore e minore luminosità), regolare la messa a fuoco, ISO e bilanciamento del bianco. Come si può vedere, solo un riassunto superficiale mostra che si tratta di una procedura piuttosto complessa, molto diversa da quella che milioni di persone fanno con i loro telefoni cellulari ogni giorno.

treppiedi Allo stesso modo, le riprese domestiche sono solitamente caratterizzate da un movimento o tremore costante, poiché le persone che assumono il ruolo di cameraman di solito non usano un treppiede e non hanno abbastanza esperienza e addestramento per mantenere una posizione stabile durante le catture. . Il semplice uso di un treppiede per filmare un evento fa una notevole differenza, anche se il risultato finale manca di scatti creativi o di alta qualità.

Nella topografia, i treppiedi sono usati come supporto per teodoliti e altre attrezzature. In generale, i tuoi piedi possono essere allungati o accorciati in base alle necessità. Il treppiede topografico ha anche estremità appuntite in modo che possa essere inchiodato a terra . Come per la fotografia, anche la precisione è essenziale in questo caso, ed è per questo che la stabilità fornita dal treppiede è ideale.

I telescopi, il matraccio di Erlenmeyer e persino i vasi il cui contenuto deve essere riscaldato o cotto con il fuoco possono essere posti su un treppiede per garantire stabilità e sicurezza .

Nell'antichità veniva chiamato un treppiede a un tavolo circolare a tre gambe che veniva usato nelle pratiche divinatorie, come un altare e per fare offerte. Le decorazioni di questi treppiedi erano diverse.

Nel tempio di Delfi, per citare un caso, l'indovina si sedette su un treppiede per dare l' oracolo e rispondere alle domande.

Raccomandato
  • definizione popolare: fascio

    fascio

    Il concetto di raggio deriva dal latino biga , un termine che era usato per riferirsi al trasporto di un paio di cavalli. La trave, con 'v', consente di identificare il pezzo curvo (che può essere sia in ferro che in legno), presente nelle vecchie vetture con lo scopo di permettere il collegamento tra fronte e retro.
  • definizione popolare: decoder

    decoder

    Il concetto di decodificatore , che può anche essere definito un decodificatore , allude a ciò che decodifica (o decodifica). D'altra parte, il verbo decodificare fa riferimento all'applicazione inversa delle regole di un codice a un messaggio che è codificato per ottenere la sua forma originale. L
  • definizione popolare: distorsione

    distorsione

    La distorsione della parola del tardo latino è venuta nella nostra lingua come distorsione . Il concetto ha diversi significati: il primo menzionato nel dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ) si riferisce a una svolta . Una distorsione, in questo senso, può riferirsi a una distorsione , una lussazione o un altro tipo di lesione fisica legata a un tratto improvviso, violento o forzato.
  • definizione popolare: rifiutare

    rifiutare

    Rifiutare è un verbo che deriva dalla parola latina refusare . Il termine si riferisce al rifiuto di accettare, accettare o ammettere qualcosa . Per esempio: "Mi rifiuterò di testimoniare fino all'arrivo del mio avvocato" , "Bruno ha fatto una proposta a Gustavo che era impossibile rifiutare" , "Il governo sta cercando scuse per poter rifiutare le nuove affiliazioni" .
  • definizione popolare: argilla

    argilla

    Prima di procedere alla conoscenza del significato del termine argilla, dobbiamo intraprendere l'istituzione della sua origine etimologica. In questo caso, dobbiamo determinare che deriva dal latino, esattamente, della parola "argilla", che può essere tradotto come "argilla da vasaio".
  • definizione popolare: centromero

    centromero

    Il centromero è l' area più stretta dei cromosomi , la cui posizione è caratteristica in ciascuna delle coppie. Va ricordato che un cromosoma è una struttura cellulare che ospita l'acido desossiribonucleico ( DNA ). I cromosomi hanno due braccia , distanziati dal centromero; uno di loro è chiamato q ed è lungo, mentre quello corto è chiamato p . Secon