Definizione consenso

Il consenso è un termine che deriva dal consenso latino e si riferisce all'accordo raggiunto dal consenso tra membri di un gruppo o tra diversi gruppi . Ad esempio: "Non c'era consenso e la decisione è stata rinviata alla prossima settimana", "Il governo cerca un consenso con l'opposizione per stabilire nuove politiche economiche", "C'è un ampio consenso tra i dirigenti del club per rinnovare il contratto del tecnico ".

consenso

Una decisione per consenso, quindi, è quella presa grazie all'accordo di una maggioranza, ma, a sua volta, cercando di minimizzare il livello di conflitto con la minoranza. Ciò significa che una decisione presa dalla maggioranza non implica sempre un consenso, poiché può sopraffare l'opinione della minoranza.

Il consenso non richiede il consenso attivo di tutti i soggetti coinvolti: è sufficiente per coloro che si oppongono alla decisione di mitigare il loro rifiuto e tollerare il dissenso. Grazie al consenso, una società può raggiungere la pace sociale e la coesistenza armoniosa.

A livello storico, uno degli eventi che è diventato uno dei più grandi e migliori esempi di consenso politico è stata la Transizione spagnola, istituita alla fine degli anni '70, ed è stato durante questo periodo che l'accordo tra i diversi partiti, di ideologie molto diverse, per lavorare insieme per far uscire il Paese dalla dittatura in cui era stato immerso per diversi decenni.

In questo modo, il consenso di tutti loro ha portato a misure come la creazione della Costituzione del 1978, che riflette le diverse realtà della nazione ed è diventata la regola suprema dell'ordine legale di quel territorio. fino ad oggi

Tuttavia, è importante sottolineare che prima di creare questo documento, è stato realizzato quello che era conosciuto come Pactos de la Moncloa. Sotto l'ombrello di quella denominazione arrivano a includere le varie collaborazioni, accordi e consenso tra i partiti politici esistenti nonché con i sindacati dei lavoratori e le associazioni imprenditoriali per ottenere la Spagna a galla. In particolare, tutto ciò che è stato fatto è stato prendere la decisione di introdurre varie misure economiche, sociali e politiche al fine di far avanzare il paese in modo costante.

All'interno della sfera scientifica e anche a livello sociale, esistono anche accordi che hanno come obiettivo chiaro la creazione di accordi a favore dell'ambiente a cui si riferiscono.

Se i leader non cercano di generare consenso, è più probabile che scoppi di violenza, poiché i gruppi che non condividono le decisioni delle autorità sentiranno che i loro diritti non sono riconosciuti e avranno una maggiore tendenza al conflitto.

La mancanza di consenso è il dissenso o il dissenso, che consiste nel non adattarsi all'opinione degli altri. Il dissenso non è sempre un confronto, poiché è possibile adattare il comportamento o l'atteggiamento verso un benessere generale.

Raccomandato
  • definizione: omeostasi

    omeostasi

    La prima cosa da fare è stabilire l'origine etimologica del termine omeostasi. In questo caso, possiamo determinare che è una parola che emana dal greco e si apprezza che è composta da due parole greche chiaramente definite: homo , che può essere tradotto come "simile" e stasi , che serve come sinonimo di "stabilità" e di "stato". L&#
  • definizione: tasso di cambio

    tasso di cambio

    Quando si parla del tasso di cambio (un'espressione che è anche menzionata come il tasso di cambio ), si fa generalmente riferimento all'associazione di cambio che può essere stabilita tra due valute di nazioni diverse. Questi dati ti permettono di sapere quanta parte di una moneta X può essere ottenuta offrendo una valuta Y. I
  • definizione: violenza intrafamiliare

    violenza intrafamiliare

    La famiglia è il gruppo sociale più importante degli esseri umani . È una forma di organizzazione basata sulla consanguineità (come la filiazione tra genitori e figli) e l'istituzione di legami sociali (legalmente riconosciuti) e legalmente riconosciuti. I membri di una famiglia abitano abitualmente nella stessa casa e condividono la vita quotidiana. La
  • definizione: dendrologia

    dendrologia

    Il concetto di dendrologia non fa parte del dizionario della Royal Spanish Academy ( RAE ). Sì, sembra, invece, la dendrografia : la disciplina che è responsabile della descrizione degli alberi . La dendrologia e la dendrografia sono termini usati come sinonimi. È una specialità della botanica dedicata all'analisi di piante legnose , in particolare quelle che sono rilevanti per l' economia . La
  • definizione: draga

    draga

    Il verbo dragar si riferisce all'uso di una draga per pulire e approfondire un fiume, un lago, un canale o un altro specchio d'acqua. La draga, d'altra parte, è la macchina che consente di sviluppare questo compito quando si estraggono rocce, sabbia e altri materiali e sedimenti. Durante il dragaggio, è possibile aumentare la profondità di un corso d'acqua . I
  • definizione: generale

    generale

    Dal latino generalis , il generale è comune a molti oggetti di diversa natura oa tutti gli individui che fanno parte di un tutto . L'aggettivo permette di nominare quello comune, normale o frequente . Ad esempio: "La pelliccia arancione è una caratteristica generale di questa razza" , "Il popolo italiano è molto chiassoso in generale" , "La violenza è una caratteristica generale di tutte le loro produzioni" . Il