Definizione consenso

Il consenso è un termine che deriva dal consenso latino e si riferisce all'accordo raggiunto dal consenso tra membri di un gruppo o tra diversi gruppi . Ad esempio: "Non c'era consenso e la decisione è stata rinviata alla prossima settimana", "Il governo cerca un consenso con l'opposizione per stabilire nuove politiche economiche", "C'è un ampio consenso tra i dirigenti del club per rinnovare il contratto del tecnico ".

consenso

Una decisione per consenso, quindi, è quella presa grazie all'accordo di una maggioranza, ma, a sua volta, cercando di minimizzare il livello di conflitto con la minoranza. Ciò significa che una decisione presa dalla maggioranza non implica sempre un consenso, poiché può sopraffare l'opinione della minoranza.

Il consenso non richiede il consenso attivo di tutti i soggetti coinvolti: è sufficiente per coloro che si oppongono alla decisione di mitigare il loro rifiuto e tollerare il dissenso. Grazie al consenso, una società può raggiungere la pace sociale e la coesistenza armoniosa.

A livello storico, uno degli eventi che è diventato uno dei più grandi e migliori esempi di consenso politico è stata la Transizione spagnola, istituita alla fine degli anni '70, ed è stato durante questo periodo che l'accordo tra i diversi partiti, di ideologie molto diverse, per lavorare insieme per far uscire il Paese dalla dittatura in cui era stato immerso per diversi decenni.

In questo modo, il consenso di tutti loro ha portato a misure come la creazione della Costituzione del 1978, che riflette le diverse realtà della nazione ed è diventata la regola suprema dell'ordine legale di quel territorio. fino ad oggi

Tuttavia, è importante sottolineare che prima di creare questo documento, è stato realizzato quello che era conosciuto come Pactos de la Moncloa. Sotto l'ombrello di quella denominazione arrivano a includere le varie collaborazioni, accordi e consenso tra i partiti politici esistenti nonché con i sindacati dei lavoratori e le associazioni imprenditoriali per ottenere la Spagna a galla. In particolare, tutto ciò che è stato fatto è stato prendere la decisione di introdurre varie misure economiche, sociali e politiche al fine di far avanzare il paese in modo costante.

All'interno della sfera scientifica e anche a livello sociale, esistono anche accordi che hanno come obiettivo chiaro la creazione di accordi a favore dell'ambiente a cui si riferiscono.

Se i leader non cercano di generare consenso, è più probabile che scoppi di violenza, poiché i gruppi che non condividono le decisioni delle autorità sentiranno che i loro diritti non sono riconosciuti e avranno una maggiore tendenza al conflitto.

La mancanza di consenso è il dissenso o il dissenso, che consiste nel non adattarsi all'opinione degli altri. Il dissenso non è sempre un confronto, poiché è possibile adattare il comportamento o l'atteggiamento verso un benessere generale.

Raccomandato
  • definizione: diritto

    diritto

    La parola latina inversus derivava dagli invenuti francesi, che arrivavano alla nostra lingua come un dritto . Questo termine è usato soprattutto con riferimento a medaglie, gettoni e monete per nominare la faccia o il lato più rilevanti per il disegno che portano . Il dritto è solitamente il volto che esibisce il volto di una personalità, un monumento storico, la rappresentazione di un evento trascendentale o un'allegoria . Il
  • definizione: tatuaggio

    tatuaggio

    Il tatuaggio ha la sua origine etimologica nella parola francese tatouage . Il concetto si riferisce all'atto e al risultato del tatuaggio : lasciando inciso un disegno o un segno sulla pelle attraverso l'uso di determinati aghi o punzoni con inchiostro. Ad esempio: "Quando ero un bambino volevo tatuarmi un braccio, ma non mi sono mai sentito così" , "Juan ha un tatuaggio da Superman sul petto" , "Il criminale è stato riconosciuto dai tatuaggi sul suo volto" .
  • definizione: probabile

    probabile

    Verosimil è ciò che ha l' aspetto del vero , che è credibile per l'osservatore. Ciò non implica che sia una situazione reale, ma che sia trasmessa in un contesto specifico, rispettando una serie di regole e mantenendo un livello accettabile di coerenza tra i diversi elementi che la costituiscono. Ad
  • definizione: punto e seguito

    punto e seguito

    Tra i molteplici significati del termine punto , appare il suo uso come segno di scrittura. In questo caso, i punti sono essenziali per sviluppare il punteggio di un testo. I punti permettono di indicare la fine di una dichiarazione o di fare un'abbreviazione . In alcune nazioni, vengono anche usati per distinguere tra l'intera parte e gli elementi frazionari di un numero (nello stesso modo in cui, in altri paesi , viene utilizzata la virgola )
  • definizione: inattivo

    inattivo

    L' aggettivo inattivo è usato per descrivere quello o quello che manca di attività . L'idea di attività, a sua volta, allude al movimento o all'azione. Ad esempio: "A causa del grave infortunio che ha dovuto subire questa mattina, il giocatore argentino sarebbe inattivo per quattro mesi" , "L'ufficio governativo ha riferito che, a causa di attività di manutenzione dei suoi server, il suo sito web rimarrà inattivo fino a quando Martedì prossimo " , " La società era inattiva da diversi anni fino all'arrivo di un gruppo di investimento e la sua messa in
  • definizione: principale

    principale

    Il principale , con origine nella parola latina principālis , è quello o che gode del primo posto per importanza o stima . La cosa principale, quindi, viene prima ed è preferibile ad altre opzioni. Ad esempio: "La cosa principale in questo momento è pagare il debito per evitare l'asta" , "La mia preoccupazione principale è la salute, il resto è secondario" , "Marcelo López è il candidato principale per avere successo con l'allenatore licenziato" . A caus