Definizione allele

Il termine allele deriva da alelomorfo : può apparire con forme diverse. Nel campo della biologia, l'allele è denominato per ogni gene che, in una coppia, si trova nello stesso posto nei cromosomi omologhi.

allele

Gli alleli sono le diverse forme che un gene può adottare, ciascuna con le sue sequenze. Quando si manifestano, determinano determinate caratteristiche in base alle loro proprietà. Il gruppo del sangue e il colore degli occhi, ad esempio, sono espressi attraverso gli alleli.

Gli animali dei mammiferi, come gli umani, di solito hanno due serie di cromosomi, uno dalla madre e l'altro dal padre. Sono quindi organismi diploidi . Le varie coppie di alleli si trovano nello stesso punto sul cromosoma.

I geni, nel contesto della meiosi cellulare, contestano la loro posizione nei cromosomi. L'allele è il valore assegnato al gene durante lo scontro e dipende dal fatto che riesca o meno a stabilire il suo dominio e segna come verrà trasmessa la trasmissione del gene che è stato procreato. Va notato che la copia, o insieme di copie, del gene che viene procreato non è sempre nella forma di una trasmissione identica, poiché può anche essere diversa.

Considerando la potenza dell'allele sopra menzionato, non è raro per noi stabilire una classificazione, ed è per questo che diciamo che gli alleli possono essere dominanti (se la madre e il padre contano su di essa, sarà sempre espressa nel cromosoma del suo discendente e si vede in essa solo con una copia dei procreatori) o recessiva (devono essere forniti dai genitori quando avviene la procreazione e sono necessarie due copie di un gene per la loro espressione nel cromosoma risultante).

Questo legame tra gli alleli è noto come dominanza : uno riesce a mascherare il fenotipo (la forma di espressione del genotipo - informazione genetica - secondo l'ambiente) dell'altro allele situato nella stessa posizione del cromosoma. L'ereditarietà genetica dipende da queste relazioni di dominio.

Il monaco e naturalista Gregor Johann Mendel, nato nell'attuale Repubblica Ceca nel 1822, era particolarmente interessato all'ereditarietà genetica, al punto di aver definito leggi che stabilivano le regole di base sulla trasmissione dei tratti del organismi che attraverso di esso gli esseri viventi eseguono quando procreano. Le leggi di Mendel sono considerate la base della genetica corrente, sebbene dalla loro pubblicazione nel 1865 fino alla loro rinascita nel 1900 furono ignorate.

Precisamente, nella vasta e profonda indagine di Mendel c'è una definizione di alleli abbastanza grafica e accessibile a persone al di fuori della genetica. Si concentra sulla riproduzione dei piselli e sottolinea che il gene responsabile della regolazione del colore del seme ha due alleli: uno per determinare la proporzione del giallo e l'altro per quello del verde.

Mendel assicura anche che sia normale che ogni gene presenti più di una forma allelica, così che troviamo l' allele normale (noto anche come allele selvaggio o selvaggio ) in una proporzione molto maggiore rispetto al resto, e quelli corrispondenti, cioè quelli che si verificano nella femmina, possono apparire in diversi gradi di abbondanza e sono chiamati polimorfismi .

Da ciò ne consegue che per ogni coppia di alleli ( a1 e a2 ) possiamo trovare tre classi di combinazioni diverse in diploidi, che sono le seguenti: (a1, a1); (a2, a2); (a1, a2).

Raccomandato
  • definizione popolare: rispettare

    rispettare

    Rimanere è un verbo che allude a tollerare, rispettare o acconsentire a qualcosa . Chiunque rispetti un determinato ordine o requisito, accetta di fare ciò che indica. Ad esempio: "Il giocatore potrebbe essere licenziato per non aver seguito le istruzioni del suo allenatore" , "Non accetterò nulla di ciò che quest'uomo mi dice" , "Se il tuo capo ordina qualcosa, devi conformarti" . Pe
  • definizione popolare: immagine aziendale

    immagine aziendale

    Il primo passo necessario e obbligato per essere in grado di comprendere il significato del termine che ora ci occupa è determinare la sua origine etimologica. In questo senso, dobbiamo dire che le due parole che lo fanno derivare dal latino: • L'immagine proviene da "imago", che può essere tradotto come ritratto. •
  • definizione popolare: anno

    anno

    Dall'anno latino, un anno è un periodo di dodici mesi che inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre . Il termine è anche usato come unità di tempo, per misurare lo stesso numero di mesi di un dato giorno. Ad esempio: "Mia figlia inizierà la scuola elementare il prossimo anno" , "Se tutto andrà bene, il prossimo anno andremo in Europa" , "Non ho preso una vacanza per due anni" , "Edgardo completerà la sua riabilitazione il prossimo anno " , " Ero un padre per la prima volta nel 1975. &quo
  • definizione popolare: menopausa

    menopausa

    Per determinare l'origine etimologica del termine menopausa dovremmo stabilire che è una parola che viene dal francese "menopausa". Il medico Charles de Gardanne è stato colui che ha realizzato la creazione di quella parola da due parole greche: "Men", che può essere tradotto come "mese" e "pausis", che equivale a "pausa". L
  • definizione popolare: yoga

    yoga

    Lo yoga è un termine sanscrito che può essere tradotto come "sforzo" o "unione" . Il concetto ha due grandi applicazioni: da una parte, riguarda l'insieme delle discipline fisiche e mentali originate in India e che cercano di raggiungere la perfezione spirituale e l' unione con l'assoluto ; D'altra parte, lo yoga è formato da pratiche moderne che derivano dalla tradizione indù di cui sopra e che promuovono la padronanza del corpo e una maggiore capacità di concentrazione . Ogg
  • definizione popolare: Celestina

    Celestina

    Celestina è un concetto con diversi usi. Quando deriva dal personaggio della tragicommedia con Melibea e Calisto , indica la Royal Spanish Academy ( RAE ) nel suo dizionario, si riferisce a una persona che contribuisce per due persone a stabilire un partner sentimentale . Un sensale, quindi, è una donna che aiuta, in qualche modo, a stabilire un legame romantico .